Trasporto pubblico a Napoli
10 Novembre 2021
20:33

In Campania i biglietti dei trasporti si vendono online, ma chi li distribuiva resta senza lavoro

La Regione Campania avvia la completa dematerializzazione dei biglietti dei trasporti, con la vendita online tramite cellulare. Ma, dall’altro lato, restano senza lavoro i dipendenti della Giraservice, la società che distribuiva finora a Napoli i ticket cartacei alle edicole, tabaccherie e rivendite autorizzate a Napoli. Protesta dei lavoratori a piazza Matteotti con blocco stradale.
A cura di Pierluigi Frattasi
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Trasporto pubblico a Napoli

La Regione Campania avvia la completa dematerializzazione dei biglietti dei trasporti, con la vendita online tramite cellulare. Ma, dall'altro lato, restano senza lavoro i dipendenti della Giraservice, la società che distribuiva finora a Napoli i ticket cartacei alle edicole, tabaccherie e rivendite autorizzate. Stamattina i lavoratori hanno organizzato una manifestazione in piazza Matteotti. I dipendenti si sono riuniti in presidio all'esterno del Consorzio Unico Campania per chiedere un incontro. "I 130 lavoratori – spiega Marco Sansone, sindacalista Usb – erano tutelati contro i licenziamenti, per le norme Covid, fino al 31 ottobre scorso. Adesso è in corso un tavolo per capire se la cassa integrazione Covid potrà essere prorogata fino al 31 dicembre prossimo, oppure scatteranno i licenziamenti.

La Regione: "Ok alla vendita online"

La Regione Campania, intanto, è intenzionata a proseguire sulla strada della vendita online. Si tratta, cioè, della possibilità di acquistare i biglietti direttamente online con il proprio telefonino, senza più doversi recare alle rivendite autorizzate o in tabaccheria. “La novità del 2021 – scrive su Facebook il governatore Vincenzo De Luca – riguarda la completa dematerializzazione del titolo di viaggio, in formato digitale, direttamente sullo smartphone. Da quest’anno, con l’introduzione dell’abbonamento digitale, facciamo anche un grande passo in avanti sul tema dell’innovazione. Vogliamo diventare la prima Regione d’Italia per la digitalizzazione dei servizi per i cittadini e le imprese”.

L'Usb: “A rischio 130 famiglie”

Ma i sindacati sono sul piede di guerra. “Questa mattina – scrive Marco Sansone, dell'Usb – dopo l'ennesimo rinvio sulle pubblicazioni dei bandi di gara del Consorzio Unico Campania, i lavoratori dell'appalto Giraservice si sono ritrovati nuovamente in Piazza Matteotti per chiedere quelle risposte, a cui sono legati i diritti dei cittadini ed il futuro di oltre 130 famiglie, che attendono da diversi mesi. Con grande sorpresa, le maestranze sono state anticipate da diversi cittadini/utenti che si erano recati negli uffici del Consorzio per discutere di disservizi subiti rispetto agli abbonamenti fatti, ma, trovando chiuso, nonostante il sito aziendale ne prevedesse l'apertura, hanno chiamato i carabinieri per denunciare il disservizio.

La chiusura imprevista ha inasprito ulteriormente gli animi dei lavoratori, i quali hanno effettuato un breve blocco stradale per richiamare l'attenzione dell'opinione pubblica verso il dramma che stanno vivendo. La Digos, dopo alcuni momenti di concitazione, ha riportato la calma. Il Consorzio Unico Campania ha comunicato, nuovamente, la pubblicazione del bando per venerdì prossimo. Siamo veramente stanchi e ci sentiamo presi in giro dagli Enti. È inaccettabile assistere ad un rimpallo di responsabilità di questa portata con i cittadini inviperiti per i disservizi e con i lavoratori disperati e preoccupati per il loro futuro occupazionale. Non vorremmo che per andare avanti con la tecnologia, la Regione Campania lasciasse indietro madri e padri di famiglia che hanno sempre ben eseguito la loro professione. In attesa della pubblicazione dei bandi – conclude Sansone – abbiamo rimosso il presidio di oggi, ma saremo pronti ad alzare il tiro qualora il Consorzio Unico Campania non rispettasse i tempi e soprattutto i contenuti della gara, partendo dalle clausole sociali di salvaguardia”.

Trasporto pubblico a Napoli
352 contenuti su questa storia
Bus, tram e filobus, Anm assume 25 diplomati come autisti a tempo indeterminato: esami anche online
Bus, tram e filobus, Anm assume 25 diplomati come autisti a tempo indeterminato: esami anche online
Maltempo Napoli, voragine in via Melloni: le famiglie fatte entrare nel palazzo da un negozio
Maltempo Napoli, voragine in via Melloni: le famiglie fatte entrare nel palazzo da un negozio
Maltempo a Napoli, sospesi i collegamenti per Capri, Ischia e Procida: scontro traghetto-aliscafo
Maltempo a Napoli, sospesi i collegamenti per Capri, Ischia e Procida: scontro traghetto-aliscafo
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni