1.284 CONDIVISIONI
18 Maggio 2022
19:38

Gianna Nannini esalta Napoli: “Questa città mi migliora, verrò qui sempre”

Gianna Nannini lancia messaggi d’amore verso Napoli e i napoletani: “Napoli migliora il mio modo di essere, il mio modo di cantare, verrò sempre qui”.
A cura di Giuseppe Cozzolino
1.284 CONDIVISIONI

"A Napoli verrò per sempre, migliora il mio modo di essere e di cantare". Lo ha detto Gianna Nannini, reduce dal concerto tenuto al teatro Augusteo di Napoli, confermando ancora una volta il suo amore per la città partenopea, già più volte sottolineato in passato. Uno spettacolo, quello di lunedì sera all'Augusteo, al termine del quale sono saliti sul palco anche Luciano Spalletti (toscano come la rockstar italiana), attuale tecnico del Calcio Napoli, assieme ai giocatori Lorenzo Insigne e Kalidou Koulibaly, che hanno poi anche calciato alcuni palloni verso la folla, assieme alla stessa Nannini.

"Voglio ripetere questo tour a teatro, è stato veramente straordinario", ha spiegato la cantante italiana intervenuta su Radio Kiss Kiss Napoli, "Sono saliti sul palco i calciatori del Napoli, me lo aveva promesso De Laurentiis a Parigi e me li ha mandati. Lorenzo Insigne è stato molto carino, poi aveva un profumo addosso strepitoso. Avrei voluto dedicargli proprio la mia canzone intitolata "Profumo", dopo cena l’ho detto anche a lui. Sono stati tutti molto carini, hanno lanciato palloni in sala e sono arrivati persino in galleria. Ci ho provato anche io", ha scherzato, "ma i tiri sono riusciti malissimo". E su Napoli conferma le sue parole d'amore: "Napoli migliora il mio modo di essere, il mio modo di cantare", ha concluso la cantante toscana, "Verrò a Napoli per sempre. E grazie ancora a tutti i napoletani". Già in passato aveva detto del resto che uno dei suoi pochi rimpianti fosse proprio quello di non essere napoletana: "Il cruccio della mia vita è proprio questo, anche Massimo Ranieri diceva: tu e Lucio Dalla avete una forte sintonia con la mia città, ma non siete napoletani".

1.284 CONDIVISIONI
Un murales di Fabrizio De Andrè a Scampia:
Un murales di Fabrizio De Andrè a Scampia: "Amava Napoli e cantava la rivolta, qui ce n'è bisogno"
144.677 di AntonioMusella
Napoli, movida e violenza: stiamo scoprendo gli effetti di 10 anni senza regole
Napoli, movida e violenza: stiamo scoprendo gli effetti di 10 anni senza regole
Carlo Verdone a Napoli al Giuramento di Ippocrate:
Carlo Verdone a Napoli al Giuramento di Ippocrate: "Mettete sempre l'uomo davanti al medico"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni