745 CONDIVISIONI
Festival di Sanremo 2024

Geolier a Sanremo, nel suo quartiere a Napoli sedie e tv in strada per seguire la diretta

Grande festa a Secondigliano, quartiere dell’area nord di Napoli, per l’esibizione di Geolier. Tv in strada per la seconda serata del Festival.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Napoli Fanpage.it
A cura di Pierluigi Frattasi
745 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Festival di Sanremo 2024

Grande festa a Secondigliano per l'esibizione di Geolier a Sanremo 2024. All'esterno di case e garage nel quartiere dell'area nord di Napoli, del quale è originario il popolare cantautore rapper, sono stati allestiti piccoli punti di ritrovo, con televisori giganti e sedie in strada per seguire in diretta la seconda serata del Festival. Il cantante napoletano dovrebbe salire sul palco dell'Ariston attorno alla mezzanotte per cantare la canzone con la quale è in gara: “I p’ me, tu p’ te”.

Ieri, la performance di Geolier a Sanremo ha mandato in visibilio i fan. Il cantante partenopeo è salito sul palco sfoggiando un outfit inedito, realizzato dallo stilista napoletano Raffaele Morlando, elegante e sgargiante, molto diverso dallo stile urban che ha caratterizzato finora Geolier. Stasera c'è grande attesa per la seconda esibizione del cantante.

I fan di Geolier in strada al Rione Gescal

Al Rione Gescal, nel quartiere di Secondigliano, tante persone in strada per seguire in diretta il Festival della canzone italiana. All'esterno delle abitazioni e perfino sui lampioni sono esposti poster e gigantografie del rapper. La partecipazione di Geolier, considerato un ragazzo del quartiere dove vive ancora con la sua famiglia, nonostante l'enorme popolarità internazionale ormai raggiunta, è molto sentita dalla popolazione.

Immagine

Qui, infatti, Emanuele Palumbo, vero nome di Geolier, è considerato un idolo per gli abitanti di tutte le età. "Appena abbiamo saputo che andava a Sanremo abbiamo appeso i manifesti, questo è il Rione di Emanuele". La sala da gioco dove vedeva le partite del Napoli è un piccolo santuario, dove il biliardo al quale giocava è considerato una sorta di reliquia.

745 CONDIVISIONI
756 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni