A sinistra Valerio Zeziola (Foto Fb: Sharon Bettinelli), a destra la sua auto distrutta (Foto: Vdf)
in foto: A sinistra Valerio Zeziola (Foto Fb: Sharon Bettinelli), a destra la sua auto distrutta (Foto: Vdf)

Si chiamava Valerio Zeziola l'uomo di 50 anni che nel pomeriggio di ieri, lunedì 22 marzo, è morto in seguito ad un tragico incidente stradale. Lo scontro, un frontale tra la sua auto e un tir, è avvenuto lungo la provinciale 510 tra Iseo e Sale Marasino, in provincia di Brescia.

Morto Valerio Zeziola, in lutto Angolo Terme

Secondo quanto riportato dal Giornale di Brescia, Valerio viaggiava su un maggiolone della Volkswagen comprato da poco e per cui nella giornata di venerdì 19 marzo aveva completato le procedure per ratificare il passaggio di proprietà. Valerio, che non era sposato e non aveva figli, lascia una compagna, due fratelli e una sorella. In lutto tutta Angolo Terme, paese nel Bresciano di cui era originario e dove aveva lavorato sino all'ottobre del 2020 come panettiere. Molto conosciuto, la sua scomparsa ha lasciato un senso di vuoto nella comunità di Angolo, sgomenta per la sua tragica morte.

La dinamica dell'incidente

Secondo una prima ricostruzione dell'incidente effettuata dai carabinieri sopraggiunti sulla provinciale 510, Valerio potrebbe aver perso il controllo del suo maggiolone mentre percorreva la galleria Pianzole, che collega Sulzano a Iseo. Sbandando, avrebbe invaso la corsia opposta proprio mentre sopraggiungeva un tir. L'impatto è stato violentissimo. Sul posto sono accorsi i soccorritori inviati dall'Azienda regionale emergenza urgenza della Lombardia che però non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del 50enne, morto sul colpo. La sua auto, invece, come nelle foto diramate dai vigili del fuoco, anch'essi arrivati sul posto per mettere in sicurezza l'area, si è ridotta ad un cumulo di lamiere.