Omicidio a Monza nella tarda mattinata di oggi, domenica 29 novembre. Un uomo è stato ucciso a coltellate per strada in via Fiume, alla periferia sud della città. Stando a quanto riferito dall'Azienda regionale emergenza urgenza, la vittima è stata notata per terra da un passante che ha subito chiamato i soccorsi. Sul posto sono intervenute un'ambulanza e un'automedica del 118, ma il personale paramedico non ha potuto fare altro che constatare il decesso dell'uomo.

Inutile l'intervento dei soccorsi: sull'omicidio indagano i carabinieri

La vittima sarebbe stata raggiunta da diversi fendenti al torace e alla gola e sarebbe morta dissanguata a causa delle gravi ferite riportate. Sul luogo dell'omicidio, un caseggiato popolare nel quartiere di San Rocco, sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Monza che stanno indagando sull'accaduto, cercando di risalire ai responsabili e al movente dell'omicidio. L'episodio si è verificato circa un quarto d'ora prima delle 13, in pieno giorno.

Chi era la vittima: si chiamava Cristian Sebastiano e aveva 42 anni

Dopo i primi accertamenti da parte dei carabinieri è stata chiarita l'identità della vittima: si tratta di Cristian Sebastiano, un 42enne con precedenti per droga che abitava proprio in via Fiume. Gli esami del medico legale hanno permesso di accertare che l'uomo è morto sgozzato: una delle coltellate ricevute gli ha infatti tagliato la gola. I carabinieri sarebbero già al lavoro su una pista per rintracciare i responsabili dell'omicidio, che secondo alcuni testimoni sarebbero due persone, ora in fuga. La vittima è stata trovata per strada, ma potrebbe essere stata colpita anche all'interno di un'abitazione, da dove poi avrebbe cercato di fuggire inutilmente, morendo poi per strada.