2.210 CONDIVISIONI
13 Dicembre 2021
11:17

Morte Ema Motorsport, l’ultimo saluto al meccanico star del web: tante persone ai funerali

Si sono svolti oggi i funerali di Ema Motorsport, il meccanico del web che giovedì scorso è stato trovato impiccato nella sua officina.
A cura di Ilaria Quattrone
2.210 CONDIVISIONI

Si è svolto oggi, lunedì 13 dicembre alle ore 11, il funerale di Emanuele Sabatino. Ema Motorsport, così era conosciuto sul web, è scomparso giovedì scorso a Broni, comune in provincia di Pavia. È stato trovato impiccato nella sua officina. Per il momento, per gli inquirenti, l'ipotesi più acclarata è quella di suicidio. All'interno della struttura non è stato però trovato alcun biglietto o messaggio.

I funerali alla chiesa di San Francesco

La cerimonia di oggi era in forma privata, ma nonostante questo hanno partecipato tantissime persone. La notizia ha infatti sconvolto sia la comunità di Broni, ma soprattutto la sfera virtuale che lo seguiva da diverso tempo con amore e passione. Sono infatti innumerevoli i messaggi lasciati sui suoi profili social e sul suo canale YouTube. In tanti si sono poi presentati alla camera ardente di Pisani di Broni per l'ultimo saluto. I funerali si sono svolti nella chiesa di San Francesco a Siziano, nel Pavese. Oltre alla famiglia – lascia tre figli – vi hanno preso parte tantissimi amici, parenti e ammiratori.

Chi è Ema Motorsport

La storia di Sabatino ha sempre colpito molto i suoi fan. L'uomo aveva iniziato a fare il meccanico all'età di 21 anni. Aveva aperto un'officina a Melegnano che però, dopo qualche anno, era sull'orlo del fallimento. Anche l'apertura della seconda attività non era andata bene considerato che, dopo un furto, era stato costretto a chiudere. Poi a Broni decise di aprire un'altra officina e di seguire alcuni corsi di marketing e comunicazione. Questi gli consentirono di poter lanciarsi nel mondo dei social divenendo il meccanico più seguito. Nonostante il successo però, Ema non è mai cambiato: "È sempre rimasto un uomo dal cuore grande", hanno scritto alcune persone che negli anni hanno lavorato con lui.

Allarme raccolte fondi false: il messaggio del team e della famiglia

Non manca chi, sulla tragedia di Sabatino, starebbe cercando di lucrare. Sembrerebbe infatti che sul web stiano girando delle raccolte fondi che però sarebbero delle truffe. Lo ha segnalato lo stesso team Ema che, insieme alla famiglia del meccanico social, ha quindi pubblicato un post su Facebook in cui ha scritto: "Sono presenti nel web una serie di raccolte fondi per Ema gestite da soggetti terzi in autonomia. Ci teniamo a informarvi che nessuna di queste è una raccolta ufficiale di EmaMotorsport, del team Ema o della famiglia. Tutte le eventuali iniziative ufficiali saranno infatti pubblicate, dal team EmaMotorsport e non da terzi, a momento debito nella pagina Facebook, in quella Instagram e nel sito di EmaMotorsport".

2.210 CONDIVISIONI
"Dopo Gigi Bici può uccidere ancora", i giudici confermano il carcere per Barbara Pasetti
Morte Polina Kochelenko, spunta un secondo cellulare: si cerca un uomo misterioso
Morte Polina Kochelenko, spunta un secondo cellulare: si cerca un uomo misterioso
"Multe tolte agli amici e minacce a un collega": arrestata la capa della polizia locale di Cassolnovo
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni