"Guardate, io sono verso la fine del mio mandato. Per me in questo momento l'idea del consenso o del futuro conta zero". Una frase sibillina, pronunciata alla fine di un lungo video pubblicato su Instagram per fare il punto sull'emergenza Coronavirus a Milano, rilancia l'interrogativo che tiene banco ormai da mesi: il sindaco Beppe Sala ha intenzione di ricandidarsi per un secondo mandato alle Comunali del 2021 oppure no?

Più volte il sindaco ha rimandato la decisione, sottolineando come la contingenza di una pandemia da affrontare sia più urgente delle sue decisioni sul futuro. Diverse voci nei "salotti" della politica dicono che Sala potrebbe ricandidarsi, ma alla fine la decisione spetterà solo a lui. E a sentire le parole pronunciate alla fine dell'odierno video, in cui Sala ha parlato dell'imminente coprifuoco notturno deciso dalla Regione di concerto con tutti i sindaci dei capoluoghi lombardi, qualche dubbio sul fatto che Sala voglia "mollare" viene. Lo sottolinea anche qualcuno tra i follower – ed evidentemente tra gli estimatori – del sindaco, che nei commenti scrive: "Con quel ‘sono alla fine del mio mandato' mi è salita la tristezza".

La frase completa che Sala ha voluto riservare per chiudere il suo lungo video (oltre sei minuti) è la seguente: "Guardate, io sono verso la fine del mio mandato. Per me in questo momento l'idea del consenso o del futuro conta zero. Conta una sola cosa: il bene della mia città, l'amore mio per la mia città, la protezione dei miei cittadini. E io farò quel che devo fare per far sì che Milano sia protetta. Questo è lo spirito che mi sta guidando e che mi guiderà". Che sia una sorta di "addio" o semplicemente una constatazione (perché effettivamente Sala è alla fine del suo mandato), lo si scoprirà a breve.