Stava per riuscire a imbarcarsi su un aereo in partenza dall'aeroporto di Milano Linate e diretto a Dublino, ma all'ultimo si è tradito e la polizia lo ha scoperto. Un uomo di 41 anni, cittadino albanese, è stato arrestato nello scalo aeroportuale.

Fermato a Linate con passaporto falso: arrestato 41enne

È successo nel pomeriggio di domenica 6 settembre all'interno dell'aeroporto di Milano Linate, dove il traffico passeggeri, pur ridotto rispetto ai ritmi pre-pandemia, è ripreso da luglio. Il 41enne si è avvicinato ai poliziotti della frontiera aerea, addetti al controllo dei documenti dei passeggeri in partenza per le destinazioni extra Schengen. Forse sperava di passare inosservato tra gli altri viaggiatori, ma è stato fermato per un controllo. Agli agenti l'uomo ha esibito un passaporto elettronico sloveno e un biglietto aereo per Dublino.

I poliziotti insospettiti dall'atteggiamento del viaggiatore

Il documento falso era credibile e poteva ingannare i poliziotti a un controllo superficiale. L'atteggiamento dell'uomo, che ha fornito informazioni confuse e generiche sulla sua provenienza e sullo scopo del suo viaggio, ha insospettito gli agenti, che a quel punto hanno sottoposto il documento a un'analisi più approfondita. Non solo a occhio nudo, ma attraverso l'uso di apparecchiature scientifiche.

In manette cittadino albanese con finto documento sloveno

È così emerso che il documento esibito dal passeggero, sebbene all'apparenza molto somigliante a uno autentico, mancava degli elementi di sicurezza propri del passaporto rilasciato dalle autorità slovene. I poliziotti hanno quindi arrestato il 41enne.