2.593 CONDIVISIONI

La Madonnina di Milano, simbolo della città: nessun grattacielo poteva essere più alto

Al di là della connotazione religiosa, la Madonnina posta sulla guglia più alta del Duomo di Milano è ormai il simbolo della città meneghina. Una tradizione, poi diventata legge, prevedeva che nessun edificio potesse essere più alto della statua. Ragione per cui una copia della Madonnina è oggi posizionata sul tetto del grattacielo più alto della città.
A cura di Redazione Milano
2.593 CONDIVISIONI

La Madonnina che svetta sulla guglia più alta del Duomo di Milano è ormai il simbolo della città. L'Assunta è lì posizionata dal 1774 e, con le braccia aperte in segno di invocazione, protegge i meneghini. "O mia bela Madonnina, che te brillet de lontan" è l'incipit della canzone scritta nel 1935 da Giovanni D'Anzi in onore del simbolo della città milanese. Secondo una tradizione, poi diventata legge, nessun edificio milanese poteva essere più alto della Madonnina, posta a 108,5 metri di altezza. Questo almeno fino al 1954, quando per la prima volta la Torre Breda infranse questa legge. In ogni caso, l'edificio più alto di Milano ha sempre "onorato" la Madonnina. Quando ad esempio fu ultimato il Pirellone, sul tetto dell'edificio, a 127 metri, venne posta una copia della statua. Vi è rimasta fino al 2010, quando è stata spostata sul Palazzo Lombardia, sede della Regione, che misura 161 metri. E ancora, il 22 novembre del 2015, un'altra copia è stata collocata sul tetto della Torre Isozaki, su quella che attualmente è la costruzione (in termini di piani abitabili) più alta della città: in termini assoluti il primato spetta all'Unicredit tower, grazie all'antenna posta sul tetto.

La storia della Madonnina di Milano

Durante il secondo conflitto mondiale la statua fu coperta, per cinque anni, da un panno grigio-verde per evitare che fosse un facile punto di riferimento per i cacciabombardieri. Lo scoprimento avvenne il 6 maggio del 1945 con un rito solenne officiato dal Cardinale Schuster, allora arcivescovo di Milano. Il primo progetto che prevedeva una statua della Vergine sulla guglia più alta del Duomo fu dell'architetto Cesare Cesariano, nel 1521. Ma l'incarico fu commissionato il 21 giugno 1762 a Francesco Croce, architetto della Veneranda Fabbrica. La realizzazione della statua invece fu assegnata allo scultore Giuseppe Perego, che nel 1769 propose tre diversi modelli. Le due versioni escluse possono essere ammirate ancora oggi nella sala della Madonnina del Grande Museo del Duomo. La statua della Madonnina di Milano è alta 4,16 metri, si compone di 33 lastre di rame che la rivestono e hanno un peso complessivo 399,2 chili, mentre sono 6.750 i fogli d’oro zecchino che sono stati utilizzati nell’ultima doratura.

2.593 CONDIVISIONI
Alessia Pifferi è passata da Milano mentre la figlia moriva ma non è andata a casa per vedere come stesse
Alessia Pifferi è passata da Milano mentre la figlia moriva ma non è andata a casa per vedere come stesse
I migliori 15 parchi per picnic a Milano e dintorni
I migliori 15 parchi per picnic a Milano e dintorni
Alessia Pifferi, per il gip nessuna premeditazione:
Alessia Pifferi, per il gip nessuna premeditazione: "Si è resa conto solo dopo che Diana poteva morire"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni