Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Bergamo, la città simbolo della pandemia, torna a respirare in questi giorni. Lo dimostrano i numeri sui ricoveri e decessi: ieri mercoledì 5 maggio in tutta la provincia non sono stati registrati morti per Covid-19, l'ultima volta era accaduto due mesi e mezzo fa. Zero morti prima di ieri sono stati registrati lo scorso 20 febbraio: da allora però Bergamo – come riporta Bergamo News – ha pianto 258 vittime, 9 nell'ultima settimana. Ora i numeri sono in miglioramento, al passo con la tendenza di quelli nazionali: negli ultimi giorni le morti per Covid in tutta la Lombardia sono in diminuzione, ieri sono stati 32 i decessi su 1.557 contagi in 24 ore.

La situazione all'ospedale di Bergamo

Una situazione in miglioramento anche negli ospedali: stando agli ultimi dati resi noti a Fanpage.it dall'ospedale Papa Giovanni XXIII ieri mercoledì 5 maggio i ricoverati Covid in reparti ordinari sono 36, altri 20 sono in terapia intensiva. "Numeri in constante diminuzione negli ultimi giorni", fanno sapere dall'ospedale. Segno che il picco di contagi delle terza ondata si è arrestato e che la corsa alla somministrazione dei vaccini sta avendo i primi risultati. Solo un mese fa, infatti, nel dettaglio il 2 aprile, i pazienti meno gravi ricoverati erano 161, 44 quelli in terapia intensiva. E ancora: il 22 aprile, 59 quelli nei reparti Covid ordinati e 27 quelli gravi. Mentre il 28 aprile, 46 e 21. Via via poi sempre in calo fino ai dati di ieri.

In lieve aumento il numero dei contagi

Seppur i morti e i ricoveri diminuiscono, i contagi sono in lieve crescita: sono aumentati soprattutto i casi di contagi diffusi nei nuclei famigliari, così come quelli nelle scuole. "I numeri ci stanno parlano. Nonostante il vaccino il virus c'è", precisano da Ats Bergamo ai media locale. Solo negli ultimi tre giorni infatti i casi in provincia sono aumentati da 42 a 85. In tendenza con l'aumento anche del Rt in Lombardia: l'indice di contagio infatti è lievemente risalito sia la scorsa settimana (arrivando a 0,84) sia questa settimana. Secondo i calcoli effettuati da alcuni data analyst, tra cui Vittorio Nicoletta, sulla base dei dati in formato open comunicati dalla Regione Lombardia all'Iss, questa settimana infatti l'indice Rt della Lombardia è arrivato a 0,92 (con un intervallo compreso tra 0,9 e 0,94). Unico parametro in peggioramento rispetto ai dati dei decessi e ricoveri.