Nina Moric, Fabrizio Corona e Carlos Maria
in foto: Nina Moric, Fabrizio Corona e Carlos Maria

La "guerra" tra l'ex agente fotografico Fabrizio Corona e l'ex modella croata Nina Moric non trova solo spazio nei salotti televisivi ma vive parallelamente anche nelle aule di tribunale. Se nei mesi scorsi il clima più disteso tra i due ex coniugi aveva fatto pensare a un riavvicinamento, ora le discussioni a suon di ospitate tv e post su Instagram hanno inasprito la situazione, anche dal punto di vista legale. Soprattutto perché, al centro delle discussioni c'è il figlio 18enne, che in un video pubblicato dalla madre su Instagram diceva: "Mio padre mi picchia, torno da lui per pietà". Adesso tocca alla giustizia fare il suo corso: secondo quanto riferito dall'avvocato della Moric Solange Marchignoli a Fanpage.it "i magistrati sono al lavoro per capire se le dichiarazioni di Carlos Maria Corona, alcune delle quali sono state pubblicate anche su Instagram dalla mia cliente, possano contenere notizie crimini tali da avviare l'iter delle indagini preliminari.  Per ora la Signora Moric ha sporto denuncia per il reato di minaccia ai sensi dell'articolo 612 del codice penale nei confronti dell'ex marito, procedimento in fase di indagini in carico alla Procura di Milano. Non c'è, invece, nessuna azione legale portata avanti in prima persona dal ragazzo".

L'avvocato di Nina Moric ha presentato querela contro Corona

Bisogna riavvolgere il nastro e tornare indietro di qualche giorno quando la showgirl ha pubblicato l'audio di una telefonata in cui si sente Corona rivolgere parole pesanti alla ex moglie: "Sarei arrivato quasi al limite di venire due giorni fa prenderti la testa e fracassartela contro un angolo in modo da ucciderti e non vederti mai più", aveva detto l'ex agente dei vip. Per poi replicare qualche giorno dopo in collegamento video domenica 18 ottobre al programma Live – Non é la D'Urso: "Quello che lei ha fatto è gravissimo. Il mio era uno sfogo in un messaggio vocale a distanza. Non farei mai 30 anni di galera per lei". Infine la discussione in studio era degenerata tanto che la padrona di casa Barbara D'Urso era stata costretta a chiudere il collegamento. Ma c'è di più: "Durante la trasmissione – spiega l'avvocato Marchignoli – sono state trasmesse anche gravi parole diffamatorie pronunciate da Corona al mio indirizzo, che sono una professionista. L'ex della mia assistita ha detto che sono ‘una pazza da rinchiudere e da radiare'. Il fatto si commenta da sé. Noi avvocati facciamo semplicemente il nostro lavoro. Pertanto ho proceduto con azioni legali sia civili che penali verso chi ritengo responsabile".

Qualche anno fa la denuncia per mancati alimenti

Secondo quanto riferito dall'avvocato, la denuncia di minaccia sarebbe la prima vera azione giudiziaria presentata dalla Moric "se non si conta quella di qualche anno fa per mancato assegno per il mantenimento del figlio da avrebbe dovuto versare Corona. Ma poi la denuncia era stata ritirata perché la signora Moric non voleva compromettere ancora di più la situazione giuridica dell'ex". Ora però è diverso, la Moric "stanca delle continue chiamate di minaccia ha deciso di andare in fondo alla questione. Così facendo sta cercando in tutti i modi di tutelare il figlio: è prima di tutto una mamma. Farebbe qualsiasi cosa per il suo Carlos", conclude l'avvocato Marchignoli.

Corona in silenzio stampa

Adesso si attende che la giustizia faccia il suo corso. Dall'altra parte in causa arrivano poche dichiarazioni: "In aula di tribunale ci difenderemo", precisa l'avvocato di Fabrizio Corona Ivano Chiesa interpellato da Fanpage.it. "Basta. Il mio assistito ha detto che non vuole più parlare del figlio Carlos e dei litigi con la ex moglie".