Ancora due naufragi nel Mediterraneo. Altri morti di innocenti in mare: le vittime si trovavano su un barcone che si è capovolto. "Almeno 70 migranti sono annegati oggi al largo di Sfax, Tunisia, in un naufragio. Molto probabilmente la barca è partita dalla Libia e il numero di morti potrebbe aumentare. L'operazione di salvataggio è ancora in corso. Sedici persone sono state salvate dai pescatori". Lo fa sapere su Twitter Alarm Phone, il call center di volontari che raccolgono richieste di soccorso in mare da parte di migranti. E ci sarebbe anche un barcone in avaria al largo delle coste libiche: "Più di 100 vite a rischio, incluse 24 donne e 8 bambini. Abbiamo ricevuto una chiamata stamattina da una barca partita dalla Libia. Comunicazione difficile per segnale debole. Abbiamo chiamato la Guardia costiera libica che non risponde".

Questa è il messaggio che l'organizzazione ha diffuso sui social: "Le persone a bordo sono in panico. Il motore è in avaria. Sono vicini alla costa libica ma non possono muoversi. La Guardia costiera italiana ci ha detto che la c.d. Guardia Costiera Libica è stata informata"