Ci saranno tutti. Istituzioni, mondo della cultura, artisti, turisti e, soprattutto, la gente di Matera con le circa 40mila bandierine di cui è iniziata la distribuzione in questi giorni. Inizierà sabato 19 gennaio in pompa magna l'anno di Matera Capitale Europea della Cultura 2019. Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte sarà accanto al presidente della Repubblica Sergio Mattarella nella cerimonia inaugurale che consacrerà in diretta televisiva europea la città dei Sassi a partire dalle 19 su Rai1.

In piazza San Pietro Caveoso si lavora in queste ore alacremente alla messa a punto del palco sul quale saliranno gli ospiti della manifestazione, presentata per la tivù da Gigi Proietti che con la città lucana intrattiene un rapporto speciale, avendo principiato proprio qui la sua carriera di attore. Sarà la cantante britannica Skin l'ospite internazionale della cerimonia di inaugurazione. Con la vocalist degli Skunk Anansie, saliranno sul palco l'attore e regista lucano Rocco Papaleo, il trasformista Arturo Brachetti e il compositore e pianista Stefano Bollani, che si esibirà sia da solista che alla conduzione delle bande.

Ma prima della televisiva, ci sarà la festa della città, che inizierà il 18 gennaio, giornata in cui sarà possibile ammirare le nuove installazioni d'arte contemporanea del progetto Lumen, alla scoperta di 15 grandi puntatori luminosi nella città. Contemporaneamente, negli hotel dei Sassi del progetto Matera Alberga, sarà possibile incontrare gli artisti nel pomeriggio e partecipare alle visite guidate

La giornata del 19 gennaio sarà divisa invece in cinque momenti, che riprendono i cinque temi del dossier di candidatura di Matera Capitale Europea della Cultura. In mattinata nella Serra del Sole sarà mostrato al pubblico tutto il programma del 2019 alla presenza delle istituzioni locali, nazionali ed europee. Successivamente alla Cava del sole, aperta dalle 9,30 alle 11,30, si esibiranno sette bande lucane e sette europee nel concerto Open sound. Dalle 13 tutti i rioni di Matera saranno animati dalle musiche delle bande musicali, mentre Coldiretti preparerà oltre 5000 piatti di crapiata, piatto tipico materano da offrire ai musicisti. Dalle 16,30, il Sasso Barisano, Caveoso e piazza Duomo ospitano Open light, con il progetto "Matera Cielo Stellato" di Francesco Foschino, le esibizioni di due cori polifonici materani ed evoluzioni acrobatiche della Compagnia dei folli.

La festa nella città dei Sassi continuerà il 20 gennaio, con la mostra "Ars Excavandi" al museo Ridola curata da Pietro Laureano, dedicata alla storia delle città ipogee, e quella fotografica a palazzo Lanfranchi intitolata "Mater(i)a P(i)etra" di Carlos Solito. Per visitarle sarà necessario esibire il passaporto per Matera 2019, che costa 19 euro e consente l'ingresso anche a numerosi altri eventi.