09 Ottobre 22:36 Bambino dimentica l’astuccio a casa: rimane in classe 5 ore senza fare niente

Un bambino di una scuola primaria di Sassari è stato costretto a rimanere in classe per cinque ore senza far nulla per aver dimenticato l'astuccio a casa:  il bimbo non ha potuto prendere neanche una penna in prestito dai compagni per via delle norme anti-Covid. I suoi insegnanti hanno deciso di applicare alla lettera il regolamento che vieta lo scambio di materiale didattico tra studenti, ma anche tra alunni e insegnanti. A segnalare l'episodio è stata La Nuova Sardegna. Non si tratta però di un caso isolato. Anche a Trieste, per esempio, uno studente di 7 anni è stato costretto a non fare nulla per otto ore perché aveva dimenticato penne e matite a casa. La madre del bambino lo ha raccontato a TriestePrima: "I maestri per l'intera giornata di scuola gli hanno impedito di usare altre matite, sostenendo che a causa delle stringenti misure anti-Covid, nessuno avrebbe potuto prestargliene una, per il potenziale rischio contagio".

09 Ottobre 22:23 Trump domani incontrerà centinaia di persone sul prato della Casa Bianca

Il presidente statunitense Donald Trump, dimesso pochi giorni fa dall'ospedale dopo la diagnosi di coronavirus, ha in programma di ospitare domani centinaia di persone sul prato della Casa Bianca per il suo primo evento in cui sarà presente di persona da quando ha annunciato di essersi ammalato. Lo riporta, tra gli altri, il New York Times.

09 Ottobre 22:09 Trudeau annuncia l’arrivo della “seconda ondata” in Canada: nuove restrizioni in Ontario

Arrivano nuove restrizioni in Ontario, la provincia del Canada più popolosa. In seguito all’aumento record di casi di Coronavirus – 939 nelle ultime 24 ore – si prevede il divieto di cenare al coperto nei ristoranti di Toronto e Ottawa e la chiusura dei teatri e delle palestre. Le misure entreranno in vigore domani, per almeno 28 giorni. Il premier canadese, Justin Trudeau, afferma che il Paese sta vivendo la seconda ondata di Covid-19. Nuove restrizioni saranno previste anche nella regione di Peel.

09 Ottobre 21:52 Richeldi (Cts) avverte: “Trend dei contagi richiede un aggiustamento di rotta”

Luca Richeldi, pneumologo del Comitato tecnico scientifico, interviene durante la trasmissione Otto e mezzo, su La7, spiegando che “la situazione epidemiologica sta peggiorando, da molte settimane il trend non sembra reversibile e richiederà degli aggiustamenti di rotta”. Aggiustamenti che consistono in “quei provvedimenti o quei suggerimenti che vanno nella direzione di ridurre il massimo il rischio di trasmissione tra le persone, come l’uso delle mascherine all’aperto o mantenere un rigoroso divieto su manifestazioni o occasioni sociali che possano portare ad assembramento”. Ci sono, però, anche “notizie confortanti: l’impatto clinico, con un numero di deceduti e persone in terapia intensiva che non sta aumentando quanto i contagi”. Per quanto riguarda la chiusura anticipata dei locali, Richeldi commenta: “Non credo che ridurre di un paio di ore l’apertura di ristoranti e bar quando sono ben regolamentati possa fare la differenza. Il problema sono le attività di ballo o altro che avviene” magari proprio nei locali, ma indipendentemente dagli orari.

09 Ottobre 21:33 Fauci accusa Trump: “Alla Casa Bianca evento superdiffusore, gente ammassata senza mascherine”

Secondo Anthony Fauci, direttore del National Institute of Allergy and Infectious Diseases, la cerimonia per l’annuncio – da parte del presidente Usa Donald Trump – della nomina di Amy Coney Barrett alla Corte suprema è stato un “evento superdiffusore”. Un’accusa, neanche tanto velata, da parte del consulente statunitense al presidente Trump. Intervistata da Cbs news radio, Fauci risponde a una domanda sulle conseguenze riguardanti l’uso delle protezioni per prevenire la diffusione del Coronavirus: “Credo che le cifre parlino da sé. Abbiamo avuto un evento a massima diffusione alla Casa Bianca, in una situazione in cui la gente era ammassata e non indossava mascherine”.

09 Ottobre 21:04 Francia, 20.339 nuovi contagi e 62 morti nelle ultime 24 ore

Nelle ultime 24 ore in Francia sono stati registrati  20.339 nuovi contagi. A renderlo noto le autorità sanitarie transalpine aggiungendo che il tasso di positività ai test continua la sua inesorabile crescita e si attesta ora al 10,4%, contro il 9,8% di ieri. Giovedì il ministro della Salute aveva riconosciuto che questo tasso era "alto". Attualmente 921 pazienti sono ricoverati nei reparti di terapia intensiva, 150 dei quali vi hanno fatto accesso oggi. Nelle ultime 24 ore le autorità sanitarie hanno registrato 62 nuovi decessi legati al coronavirus.

09 Ottobre 20:54 OMS: “Oltre 350mila casi in un giorno nel mondo: è nuovo record”

L'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) ha segnalato più di 350mila casi di coronavirus in un giorno a livello globale. Si tratta di un nuovo record di contagi: i 350.766 casi di oggi superano la precedente cifra più alta di circa 12mila infezioni. Il totale include oltre 109mila casi registrati nella sola Europa.

09 Ottobre 20:47 Anche la Germania potrebbe imporre nuove restrizioni nei prossimi giorni

Anche in Germania l'epidemia ha cambiato passo. Per questo la cancelliera tedesca, Angela Merkel, ha annunciato la possibilità di nuove restrizioni per contenere la diffusione del contagio da Covid-19. Se i casi dovessero continuare ad aumentare nei prossimi giorni, Merkel metterà in campo nuove misure restrittive riguardanti l’uso delle mascherine e gli orari dei locali.

09 Ottobre 20:11 Scuola, al 3 ottobre 2.348 studenti positivi al Covid: lo 0,037% degli alunni

La ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, ha fornito i dati sui casi di contagio da Coronavirus nelle scuole italiane: gli studenti positivi sono – al 3 ottobre – 2.348 (lo 0,037% del totale degli alunni). I docenti contagiati sono invece 402 (lo 0,059%), i casi tra il personale non scolastico sono 144 (0,079%). La ministra ha quindi commentato: “Siamo convinti che la scuola sia un luogo più sicuro e più protetto di altri. Perché a scuola ci sono regole precise che studenti e studentesse stanno seguendo in maniera ordinata, grazie anche all'impegno di tutto il personale scolastico. Ce lo conferma il fatto che i ‘focolai scolastici' classificati dall'Istituto Superiore di Sanità siano numericamente poco significativi. I casi di positività al virus ci sono e ci saranno, è inevitabile. Ma le misure che abbiamo introdotto ci permettono di individuarli tempestivamente, compresi i casi asintomatici che altrimenti potrebbero sfuggire al controllo”.

09 Ottobre 20:07 Cartabellotta (Gimbe): “Non esiste un caso Campania, esiste un caso Napoli”

Secondo Nino Cartabellotta, medico e presidente della Fondazione Gimbe, "non esiste un caso Campania. Esiste un Caso Napoli”. Il presidente dell’ente indipendente di ricerca e formazione ha pubblicato in un tweet l’elaborazione Gimbe dei casi confermati dalla Protezione Civile aggiornati al 9 ottobre 2020. Secondo il grafico, dei 17mila casi positivi in Campania dall’inizio della pandemia, circa 11mila sarebbero nella provincia di Napoli.

09 Ottobre 20:00 Lamorgese: “Faremo controlli serrati ma occorre responsabilità”

"Quello che noi dobbiamo fare sono controlli serrati ma occorre soprattutto responsabilità": il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese ha parlato con i giornalisti in questi termini dell'aumento dei casi di Covid arrivando a un incontro organizzato dal Pd con don Gino Rigoldi a Milano. "Mi rivolgo soprattutto ai ragazzi, che abbiano un maggior senso di responsabilità" ha dichiarato aggiungendo di non voler "neanche parlare" di nuovi lockdown "perché i rischi sarebbero oltre che sanitari economici". "Per questo – ha sottolineato – dobbiamo essere il più possibile responsabili tenendo presente che non è che dietro ogni persone ci può essere un poliziotto ognuno deve fare la sua parte. Il senso di responsabilità è proprio. Ognuno è responsabile dei propri comportamenti".

09 Ottobre 19:50 OMS: “Un lockdown non è l’unica soluzione contro l’aumento dei casi in Europa”

"I governi europei devono compiere azioni decisive per fermare il contagio di Covid-19". A dirlo Mike Ryan, direttore esecutivo del Programma per le emergenze sanitarie dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), nel briefing sulla pandemia del nuovo coronavirus. Ryan si è detto "triste" nel vedere l'aumento dei casi in Europa.  Se i casi di Covid-19 aumentano in diversi Paesi europei, "non dobbiamo accettare che questo si traduca automaticamente in nuovi lockdown. Ci sono molti interventi possibili e numerose misure che in questi mesi si sono rivelate efficaci e che, se adottate in modo massiccio e rapido, possono incidere sulla catena dei contagi", ha aggiunto Ryan. "Ogni Paese è sovrano nel prendere le sue decisioni, ma quello che vogliamo dire è che il lockdown non è l'unica soluzione a fronte di un aumento di nuovi casi", ha precisato l'esperto. "Se si intercettano i positivi, si isolano i contatti, si lavora su sorveglianza, test e tracciamento e si adottano misure di quarantena si possono interrompere le catene di contagio. Ce lo dimostra l'esperienza di questi mesi di alcuni Paesi. Certo, oltre a isolare positivi e contatti, occorre supportare in modo efficace chi è in quarantena. Ma queste sono le armi che abbiamo, insieme a distanziamento, igiene, mascherine".

09 Ottobre 19:10 ISS: “Il 77% dei focolai sono in ambito familiare”

Ci sono "importanti segnali di allerta" legati a un aumento della trasmissione locale del virus, diffusa su tutto il territorio nazionale, che causa focolai anche di dimensioni importanti soprattutto segnalati in ambito domiciliare/familiare. La maggior parte dei focolai continua a verificarsi proprio in ambito domiciliare, pari al 77,6%. Rimane dunque fondamentale mantenere "un'elevata consapevolezza della popolazione generale circa il peggioramento ormai chiaro e più rapido della situazione epidemiologica e sull'importanza di continuare a rispettare in modo rigoroso tutte le misure necessarie a ridurre il rischio di trasmissione quali: lavaggio delle mani, uso delle mascherine e distanziamento fisico". Lo afferma il monitoraggio settimanale ministero della salute-Iss.

09 Ottobre 19:07 Toscana, positive 33 suore in un convento di Sesto Fiorentino

Delle 483 positività odierne al coronavirus registrate in Toscana, 33 sono suore che risiedono in un convento di Sesto Fiorentino (Firenze). Lo si apprende da fonti sanitarie.

09 Ottobre 19:00 Fontana (Lombardia): “La fascia d’età più a rischio è quella tra i 20 e i 29 anni”

In un video pubblicato su Facebook il governatore lombardo Attilio Fontana ha lanciato un appello ai giovani invitandoli a non abbassare la guardia e a continuare ad applicare le norme anti Covid: “Ora la fascia di età più suscettibile al contagio è quella che va dai 20 ai 29 anni”, spiega il presidente della Regione Lombardia. Oggi secondo il bollettino della Lombardia i nuovi contagi sono stati 983 in tutta la regione in sole 24 ore.

09 Ottobre 18:54 Gli anestesisti rianimatori: “Tra meno di un mese in difficoltà terapie intensive del centro-sud Italia”

"Se l'andamento dei casi di infezione da SarsCov2 continuerà con i ritmi ed i numeri attuali, e senza misure di ulteriore contenimento, stimiamo che in meno di un mese le terapie intensive al Centro-Sud, soprattutto in Lazio e Campania, potranno andare in sofferenza in termini di posti letto disponibili". A dirlo all'ANSA il presidente dell'Associazione anestesisti rianimatori ospedalieri italiani (Aaroi-Emac), Alessandro Vergallo, commentando l'attuale andamento della pandemia in Italia. "Siamo molto preoccupati per le Regioni meridionali – sottolinea – dove rileviamo una maggiore impreparazione a far fronte ad un eventuale peggioramento della situazione".

09 Ottobre 18:47 USA, una commissione parlamentare d’inchiesta potrebbe valutare la salute di Trump

Nancy Pelosi, speaker democratica della Camera dei Rappresentanti, ha annunciato che la Camera invocherà il venticinquesimo emendamento per valutare se il presidente Donald Trump, risultato positivo al Covid la scorsa settimana, sia nelle condizioni di salute, fisica e mentale, per svolgere le sue funzioni: “La forma fisica del presidente Trump e la sua capacità di portare avanti l’incarico deve essere valutata dalla scienza e dai fatti”.

09 Ottobre 18:29 Iss: “L’epidemia accelera, per prima volta elementi criticità”

In Italia si sta registrando un'accelerazione del progressivo peggioramento dell'epidemia di SARS-CoV-2 segnalato da dieci settimane, che si riflette in un notevole carico di lavoro sui servizi sanitari territoriali. Per la prima volta si segnalano elementi di criticità significativa relativi alla diffusione del virus nel nostro Paese. A rivelarlo il monitoraggio settimanale del ministero della Salute-Istituto superiore di sanità relativo alla settimana 28 settembre-4 ottobre.

09 Ottobre 18:25 Negli USA i contagi superano 7,6 milioni con oltre 56mila nuovi casi al giorno

Continuano ad aumentare i casi di coronavirus negli Stati Uniti. Il database della Johns Hopkins University ha registrato 7.611.616 milioni di contagi e 212.789 decessi dall'inizio dell'epidemia. Solo ieri sono stati segnalati oltre 56.000 casi in un solo giorno con il Wisconsin che ha raggiunto il record di 3.000 contagi giornalieri. Anche l'Illinois ha superato i tre mila casi e la Carolina del nord ha raggiunto i 2.400 casi in 24 ore. La pandemia sta particolarmente colpendo gli stati del Midwest dove per mesi è stato minimizzato il rischio della malattia. Ad oggi nel Nord Dakota non è obbligatorio l'uso della mascherina. Gli ospedali dello stato come quelli di Wisconsin e Sud Dakota hanno dichiarato di aver raggiunto le massime capacità di ricoveri.

09 Ottobre 17:45 Un milione di download di Immuni nell’ultima settimana a causa del boom di contagi

L'app Immuni raggiunge quasi 8 milioni di download, con un balzo di oltre 1 milione in meno di una settimana. Secondo i dati pubblicati sul sito ufficiale dell'applicazione, all'8 ottobre i download sono esattamente 7.955.418, mentre risultano 7.884 le notifiche di esposizione al rischio inviate e 445 gli utenti che hanno inserito i loro codici di positività, permettendo così di avvisare le persone entrate in contatto con loro. In quasi una settimana, dal 2 ottobre, i download hanno fatto un balzo di oltre 1 milione (a quella data erano a 6.757.827) spinti dal timore per il crescere dei contagi ma anche dalla campagna di sensibilizzazione dei media e del governo.

09 Ottobre 17:36 Aumentano i ricoveri in terapia intensiva: +29 nelle ultime 24 ore

I pazienti ricoverati in terapia intensiva per coronavirus sono aumentati di altre 29 unità nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute, portando il totale a 387. I ricoverati nei reparti ordinari sono invece cresciuti di 161 unità, arrivando a 4.086. Gli attualmente positivi hanno sfondato la soglia dei 70 mila: sono ora 70.110, con un incremento di 4.158 in un giorno, mentre i guariti in più sono solo 1.186 per un totale di 237.549. In aumento di quasi 4 mila anche i positivi in isolamento domiciliare, che sono ora 65.637.

09 Ottobre 17:26 Lombardia, boom di contagi: 983 nelle ultime 24 ore

mbarda,

Boom di nuovi contagi in Lombardia nelle ultime 24 ore: sono infatti 983 i nuovi casi di Coronavirus riscontrati nella giornata di oggi, venerdì 9 ottobre, a fronte di un numero di tamponi pari a 25.623: la percentuale tra tamponi e positivi è aumentata nuovamente. Un decesso registrato nelle ultime 24 ore, dunque il numero totale di morti ufficiali nella sola regione dall’inizio della pandemia è di 16.980 vittime. Aumentano le persone ricoverate in terapia intensiva che sono 44.

09 Ottobre 17:23 Sandra Zampa (sottosegretaria alla salute): “Vaccino tra marzo e aprile”

Quando sarà disponibile il vaccino anticovid? "È in arrivo nei prossimi mesi, parliamo della primavera del 2021, intorno ai mesi marzo e aprile. Anche se ovviamente non faccio l'indovina", ha risposto la sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa ad Affaritaliani.it. Sarà obbligatorio il vaccino? "Non è prevista l'obbligatorietà, non è un tema su cui si sta dibattendo".

09 Ottobre 17:16 Campania, oggi oltre 700 contagi, ma De Luca rassicura: “Situazione sotto controllo”

Sono stati superati anche oggi in Campania i 700 contagi Covid. Malgrado ciò il governatore De Luca parla di “situazione sotto controllo” e va all'attacco: “Contro noi aggressione dei media nazionali, non è vero che per i tamponi si attendono 10 giorni”. E poi un annuncio: “Faremo fino a 10mila tamponi al giorno sul territorio. Ma non abbiamo persone per sorvegliare chi è in isolamento fiduciario”.

09 Ottobre 17:03 Il bollettino di oggi 9 ottobre: oltre 5mila nuovi casi, 130mila i tamponi effettuati

Stando ai dati del bollettino odierno diramato dal ministero della Salute nelle ultime 24 ore in Italia sono stati registrati 5.372 contagi. Sono 129.471 i tamponi eseguiti, 36.111 i morti (+28 rispetto a ieri). La Regione con più casi positivi nelle ultime 24 ore ancora è la Lombardia. Nel nostro paese sono attualmente 70.110 i casi positivi (+4.158): di questi sono 4.086 i pazienti ricoverati in ospedale con sintomi, mentre sono 387 quelli in terapia intensiva.

09 Ottobre 16:54 Fermo, contagiato il sindaco: è ricoverato con la febbre alta

Il sindaco di Fermo Paolo Calcinaro nei giorni scorsi ha scoperto di aver contratto il coronavirus: stamattina, dopo una notte con febbre molto alta, è stato ricoverato all’ospedale Murri di Fermo: “C’è un interessamento dei polmoni, seppur ancora non impattante”, ha detto in un post su Facebook.

09 Ottobre 16:52 Londra, il sindaco Khan avverte: “Andiamo verso nuove restrizioni”

Londra verso nuove misure di contenimento a causa del coronavirus. Lo ha riferito il sindaco Sadiq Khan, citato da Independent, specificando che la capitale britannica si trova a un "punto di svolta". Khan ha riferito che ulteriori restrizioni nella City sono "inevitabili", aggiungendo alla radio Lbc di aspettarsi un annuncio di nuove misure insieme alla presentazione da parte del governo di un nuovo sistema a più livelli la prossima settimana.

09 Ottobre 16:46 Mosca valuta la chiusura di bar e locali notturni

Le autorità di Mosca stanno valutando una possibile chiusura di bar e locali notturni per contrastare l'aumento dei contagi da coronavirus. Lo ha riferito a Sputnik una fonte dell'amministrazione cittadina, spiegando che la materia è ancora "in fase di discussione". Oggi la Russia ha registrato un altro record giornaliero di nuovi contagi: 12.126 casi, 3.701 dei quali nella capitale.

09 Ottobre 16:42 Madrid è in stato di allarme: scontro col governo centrale per il lockdown

Il governo spagnolo ha imposto un secondo parziale lockdown alla capitale, andando nuovamente allo scontro con il governo regionale. Si vuole impedire che il virus, che già circola in Spagna con incidenza molto elevata, si espanda ancor di più dall’area metropolitana madrilena, attualmente la regione europea più colpita dalla “seconda ondata” di contagi.

09 Ottobre 16:33 Crisanti: “Curva contagi salirà ancora, non dobbiamo sottovalutare la situazione”

Andrea Crisanti, direttore del Dipartimento di Medicina Molecolare della Università di Padova: “I casi in aumento di questi giorni sono il risultato di infezioni avvenute giorni fa ed è difficile indicare una sola causa. Gli effetti delle misure adottate oggi non saranno evidenti prima di qualche giorno per cui è probabile che la curva continuerà a salire”.

09 Ottobre 16:06 Campania, De Luca: “A 800 positivi Covid al giorno andremo in lockdown”

“Con l’incremento di 800 positivi al giorno è lockdown in Campania. Voglio essere chiaro su questo: arriviamo alla chiusura di tutto” a dirlo è il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca durante la sua settimanale diretta Facebook per fare il punto sulla pandemia da Coronavirus.

09 Ottobre 15:52 Pregliasco: “Nuovo lockdown? Sì, ma non sarà totale”

Secondo Fabrizio Pregliasco, virologo dell'Università degli Studi di Milano, l'Italia non chiuderà tutto come all'inizio di quest'anno: "Ritengo che non ci sarà un lockdown generalizzato come a marzo, per gli effetti pesanti che ha avuto – dice all'Adnkronos Salute – È molto probabile che, alla luce di una situazione che dovesse diventare più pesante, 7-8 mila casi al giorno, ma soprattutto un affollamento eccessivo nelle terapie intensive, saranno necessari dei lockdown ‘sartoriali' o selettivi".

09 Ottobre 15:35 Mattarella: “Serve responsabilità di tutti per non chiudere l’Italia”

La necessità di mantenere aperte le scuole, le fabbriche, gli uffici implica una maggiore responsabilità dei singoli nel prevenire e limitare i contagi: “La libertà non è un fatto esclusivamente individuale, ma si realizza insieme agli altri, richiedendo responsabilità e collaborazione”. Lo ha sottolineato, a quanto si apprende, il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ricevendo al Quirinale la Presidente della Repubblica Ellenica, Katerina Sakellaropoulou. Sempre a quanto si apprende, la presidente greca ha citato la frase di Mattarella rivolta al premier britannico Boris Johnson: “Amiamo la libertà ma amiamo anche la serietà”. E ha parlato della grande serietà da parte di italiani e greci nel fronteggiare la pandemia.

09 Ottobre 15:24 L’allarme dei medici di famiglia: “Troppe carenza, è come all’inizio della pandemia”

L'intervista di Fanpage.it a Silvestro Scotti, segretario generale della Fimmg, la Federazione italiana medici di famiglia, che hanno svolto e continuano a svolgere un ruolo centrale nella lotta al Coronavirus: “Le carenze che c’erano all’inizio dell’emergenza, soprattutto per quanto riguarda i dispositivi di protezione individuale, ci sono ancora. In un processo endemico, come quello che stiamo vivendo, la risposta territoriale è fondamentale, ma non abbiamo minimamente investito sul territorio”.

09 Ottobre 15:10 Under 21, rinviata Islanda-Italia dopo i casi di positività tra gli azzurrini

Non si giocherà Islanda-Italia Under 21, dopo i casi di positività tra i calciatori della nostra nazionale. La partita era in programma oggi a Rreykjavík, alle 17.30, ma è stata annullata dopo che ai due casi tra i giocatori italiani riscontrati nei giorni scorsi se ne sono aggiunti altri due ai controlli effettuati all'arrivo in Islanda

09 Ottobre 14:34 Svizzera: Liguria, Campania, Sardegna e Veneto tra regioni italiane nella lista rossa

Sale a quattro il numero di regioni italiane inserite dalla Svizzera nella lista dei Paesi e delle aree ad alto rischio di contagio da coronavirus: oltre alla Liguria, l'Ufficio federale della sanità  pubblica ha aggiunto oggi la Campania, la Sardegna ed il Veneto. L'elenco aggiornato, che sarà valido dal 12 ottobre, comprende un totale di 61 Paesi e 28 regioni. Chi torna in Svizzera da tali zone deve mettersi in quarantena al ritorno.

09 Ottobre 13:58 Positivi 3 medici del reparto di ginecologia del Policlinico Riuniti di Foggia

Tre medici del reparto di ginecologia del Policlinico Riuniti di Foggia sono risultati positivi al Coronavirus. A quanto si apprende da fonti interne, i tre medici, paucisintomatici, si sono ammalati in tre giorni diversi: il primo è risultato positivo sei giorni fa; il secondo tre giorni fa e l'ultimo ieri. Sono già stati eseguiti 60 tamponi a personale medico o persone entrate in contatto con loro. I primi 15 tamponi sono risultati negativi. "Non si tratta di un focolaio – sottolinea il direttore generale del Riuniti, Vitangelo Dattoli – i tre si sono ammalati consequenzialmente. Non sono collegati ad alcun caso specifico o ad alcun caso Covid transitato nel reparto. Intanto abbiamo già sanificato tutti gli ambienti".

09 Ottobre 13:49 Tumori del sangue, mortalità malati 40 volte maggiore a causa del Covid

L'Italia alle prese con l'epidemia di Coronavirus è su un crinale sottile che non può essere oltrepassato, se non esponendo a gravi rischi la vita di oltre 33.000 persone che ogni anno nel nostro Paese ricevono una diagnosi di tumore del sangue. È il monito che arriva dagli esperti della Società italiana di ematologia (Sie), promotrice di uno studio che ha evidenziato "un altissimo tasso di mortalità, pari al 37%, nei pazienti ematologici contagiati da Covid-19 nel periodo febbraio-maggio 2020. Una percentuale 2,4 volte superiore rispetto a quella della popolazione generale che ha contratto il virus, e ben 41,3 volte maggiore rispetto a quella dei malati ematologici osservata nello stesso periodo dello scorso anno, cioè in epoca pre-Covid". Il lavoro, pubblicato su The Lancet Hematology, ha valutato 536 pazienti di 67 centri è e oggi è stato presentato a Milano come "il più grande studio al mondo che ha analizzato le caratteristiche cliniche e i fattori di rischio associati a Covid-19 in persone colpite da malattie del sangue maligne".

Paolo Corradini, presidente Sie e direttore di Ematologia all'Istituto nazionale tumori (Int), ricorda che "il 70% dei cittadini colpiti da tumore del sangue guarisce. Un risultato molto importante raggiunto grazie a terapie sempre più efficaci", e che deve invitare a "continuare a curare questi pazienti, anche durante la pandemia. I trattamenti non possono essere interrotti". La ricerca Sie dimostra infatti che "uno dei principali fattori di rischio di morte, in caso di contagio da Covid-19 è proprio la fase avanzata della patologia ematologica. L'immunodepressione provocata dalla malattia che interessa il midollo, l'organo che produce le difese immunitarie, espone i pazienti a maggior rischio di morte se contagiati dal Covid-19". Per questo "anche a marzo e aprile, nel periodo più critico della pandemia – precisa Corradini – i nostri centri hanno continuato a curare con regolarità i pazienti, raccomandando il rispetto delle regole fondamentali come l'uso della mascherina per i familiari e il tampone per ogni paziente prima del ricovero".

09 Ottobre 13:36 Coronavirus Campania, De Luca: “Anche oggi oltre 700 positivi”

"Abbiamo molti asintomatici, tra gli oltre 700 positivi che avremo anche oggi, il 90-95% è asintomatico", ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, anticipando l'alto numero di positivi al Coronavirus che verrà annunciato anche oggi. "Queste persone vanno collocate – ha detto De Luca – in isolamento domiciliare e non vanno in ospedale. Però se si alza l'età media dei contagi dobbiamo aspettarci anche ricoveri ulteriori, con due novità che non avevamo 6 mesi fa, l'apertura delle scuole e la stagione dell'epidemia influenzale".

09 Ottobre 13:24 Calcio, salgono a 5 i contagiati all’Inter: positivo anche Ionit Radu

Un altro calciatore dell’Inter è risultato positivo al Covid-19. Dopo Bastoni, Skriniar, Nainggolan e Gagliardini ha scoperto di essere positivo anche il secondo portiere Ionit Radu. Sono attualmente cinque i giocatori nerazzurri che hanno contratto il contagio. Tutti loro dovrebbero saltare il derby con il Milan.

09 Ottobre 13:14 Record di casi in Umbria dall’inizio dell’epidemia: 151 in un giorno

Con 151 nuovi casi di coronavirus registrati nell'ultimo giorno l'Umbria ha toccato il livello più alto mai toccato dall'inizio della pandemia. Frutto di 2.645 tamponi analizzati in 24 ore, anche in questo caso un record assoluto. Lo ha annunciato il commissario per l'emergenza Covid Antonio Onnis nel corso di una conferenza stampa. Parlando di una curva in crescita ha sottolineato che il dato "allarma".

09 Ottobre 13:05 In Basilicata 36 nuovi casi positivi al Coronavirus

Trentasei nuovi casi positivi di Coronavirus, 14 dei quali riguardano persone residenti in Puglia e lì in isolamento, sono emersi in Basilicata dove ieri sono stati processati 926 tamponi. Lo fa sapere la task force regionale. Nella stessa giornata sono guarite tre persone. I lucani attualmente positivi sono 351 e di questi 318 si trovano in isolamento domiciliare. Sono 35 i ricoverati nelle strutture ospedaliere lucane.

09 Ottobre 13:00 In Cina nessun contagio locale: riparte il turismo

In Cina ieri non sono stati riportati nuovi casi di Covid-19 trasmessi localmente. Lo ha dichiarato la Commissione Sanitaria Nazionale. Sono 21 i casi importati. Fino al termine della giornata sono stati segnalati in totale 2.972 casi importati. Di questi 2.766 sono di persone dimesse dopo essere guarite e 206 di persone in cura negli ospedali. E nel Paese riparte il turismo: è finita ieri la "settimana d'oro" (Huángjin Zhou), otto giorni di ferie per tutti i lavoratori che per la prima volta da quando è iniziata la pandemia hanno ricominciato a viaggiare e spendere a livelli pre Covid.

09 Ottobre 12:55 Nuovo record di contagi in Belgio: 5728 in 24 ore, 2000 in più rispetto al giorno precedente

Continuano a crescere i nuovi contagi da Coronavirus in Belgio: nelle ultime 24 ore, secondo i dati diffusi dall'Istituto di sanità pubblica Sciensano, sono stati individuati 5.728 nuovi casi (2000 in più rispetto alle 24 ore precedenti), una cifra che ha polverizzato il record già segnalato dallo stesso Istituto per quanto riguarda lunedì scorso, quando erano stati scoperti 4.601 nuovi casi. Per il periodo compreso tra il 29 settembre e il 5 ottobre l'aumento dei casi è stato del 72% rispetto ai sette giorni precedenti. Circa 100 persone entrano quotidianamente negli ospedali per farsi curare a causa del Covid. Il numero dei positivi per ogni 100 mila abitanti – nei 14 giorni compresi tra il 22 settembre e il 5 ottobre – è arrivato a 280,7. Le persone in terapia intensiva sono complessivamente 213, quelle ospedalizzate 1100 e i morti sono arrivati a 10.126, di cui 18 nelle ultime 24 ore.

09 Ottobre 12:46 In Croazia nuova impennata di contagi, 547 in 24 ore

La Croazia oggi per il secondo giorno consecutivo registra il record giornaliero di nuovi casi di infezione da coronavirus, con 547 contagi confermati da ieri. Lo ha reso noto l'Unità di crisi della Protezione civile. Ieri il record era stato di 542 casi, il precedente si era registrato il 3 settembre con 369 positivi. I focolai principali sono localizzati nella capitale Zagabria che da ieri ha segnalato 127 contagi. L' impennata, che alcuni esperti definiscono come l'inizio della seconda ondata della pandemia, viene spiegata con l'arrivo dell'autunno e raduni in famiglie e nei bar al chiuso di più persone. Con tre nuove vittime da ieri, il totale dei decessi ha raggiunto quota 313. I pazienti con l'infezione attiva sono ad oggi 2.438. Dall'inizio dell'epidemia in Croazia sono stati registrati 19.446 positivi al Covid-19, su di una popolazione di quattro milioni. La Protezione civile ha annunciato nuove restrizioni dalla settimana prossima, come limitazioni degli assembramenti e l'uso di mascherine in tutti i luoghi chiusi, inclusi i bar e i ristoranti, e all'aperto dove non è possibile mantenere la distanza fisica, come le fermate degli autobus.

09 Ottobre 12:37 Focolaio in una casa riposo nel Reggiano, 15 casi

Un focolaio di Coronavirus è scoppiato nella casa residenza per anziani di Rubiera, in provincia di Reggio Emilia dove sono stati registrati una quindicina di casi su 33 ospiti. A darne notizia la stampa locale. Lunedì uno degli ospiti aveva qualche linea di febbre ed è stato immediatamente sottoposto al tampone che ha dato poi esito positivo. Martedì sono stati effettuati i test per tutti gli altri pazienti e al personale medico-sanitario della Cra di proprietà del Comune, in gestione alla cooperativa Elleuno, dove sono ricoverate attualmente 33 persone. Mercoledì è scattata la fase di emergenza nel rispetto dei protocolli che prevedono il divieto alle visite in struttura da parte dei familiari. "Fortunatamente non ci sono casi particolarmente gravi tra gli ospiti di cui cinque sono stati ricoverati all'ospedale Santa Maria di Reggio Emilia per le loro pregresse condizioni di salute, ritenute più preoccupanti. Qualcuno ha qualche linea di febbre, mentre gli altri sono asintomatici. Alcuni tamponi sono in corso di processo, oggi arriverà il bollettino ufficiale dell'Ausl, ma i casi in tutto dovrebbero essere quindici, non di più. Servirà almeno un mese per risolvere il focolaio, è molto difficile risalire alle cause esatte che lo hanno provocato", così il sindaco di Rubiera, Emanuele Cavallaro, il quale poi lancia un monito: "Sarebbe il caso di pensare a sottoporre ai test sierologici anche i parenti degli ospiti delle case protette su tutto il territorio nazionale".

09 Ottobre 12:25 Guerra (Oms): “L’immunità di gregge? Scordatevela, ci vorranno anni e costi umani inaccettabili”

Le scuole in Italia "sono in sicurezza, ma portano a un aumento dei casi perché si tratta di una comunità ampia che si apre e contribuisce in maniera non ragguardevole alla diffusione del virus, ma in modo crescente". Lo ha detto il vicedirettore delle iniziative strategiche dell'Oms, Ranieri Guerra, sottolineando però che sono "l'intasamento del trasporto pubblico, la ristorazione e gli eventi mondani ad aver portato alla diminuzione della cautela". "L'immunità di gregge? Scordatevela. Oltre il 90% della popolazione è ancora suscettibile al Coronavirus. Prima di arrivare ad una immunità di gregge ci vorranno anni e costi umani inaccettabili", ha aggiunto a margine dei lavori su ‘La sanità post Covid-19' al teatro Bellini di Catania. "I test rapidi non hanno un valore sostitutivo rispetto a quelli standard, ma possono contribuire molto allo screening di massa. È un presidio che sta avendo un importante sviluppo tecnologico. Mi aspetto in un mese di avere test rapidi meno invasivi, salivari che in 10 minuti, con valori colorometrici, potranno darci una risposta con grande precisione, rispetto a quelli attuali, sulla positività da Covid-19", ha detto ancora.

09 Ottobre 12:15 Ricciardi: “Code per i tamponi? Scene non degne di un Paese civile”

"La situazione è questa: la curva è ripartita in maniera incrementale e tra poco in maniera esponenziale. E si vede già l'impatto sulle terapie intensive, ma mi preoccupano soprattutto quelle sub-intensive. I ricoverati con sintomi sono tantissimi, in alcune Regioni non sanno già dove metterli. E guardate quello che sta succedendo in termini di pressione per fare i tamponi: ci sono delle scene che non sono degne di un Paese civile, ma da esodo biblico". Lo ha detto Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute per l'emergenza Covid-19 e ordinario di Igiene generale e applicata alla Facoltà di Medicina e chirurgia dell'Università Cattolica di Roma, nel suo videointervento al congresso nazionale della Società italiana di neonatologia (Sin), in corso a Venezia. In una intervista a Skytg24 Ricciardi ha aggiunto che è stato sottovalutato il fatto storico che tutte le pandemie hanno una seconda ondata più pericolosa della prima. "Non voglio colpevolizzare le Regioni, so che alcuni presidenti si sono risentiti per le mie dichiarazioni – premette Ricciardi- ma voglio sottolineare che di fronte a una pandemia da virus respiratorio bisogna lavorare tutti insieme e basare le decisioni sull'evidenza scientifica. Nel momento in cui si ignora il messaggio che bisogna approfittare dei mesi estivi per prepararsi, allora si sbaglia", ha aggiunto ancora.

09 Ottobre 11:59 In Polonia 4.739 contagi, è il dato più alto dall’inizio dell’epidemia

Record di casi in Polonia, che ha registrato 4.739 casi di contagio da coronavirus in un giorno, il dato più alto dall'inizio dell'epidemia. Lo riferisce il ministero della Sanità oggi. Significativo anche il numero dei decessi, che sono stati 52. Il numero totale dei contagi dall'inizio dell'epidemia in Polonia è di 116.338 persone. I decessi sono stati 2.919. Da domani l'intero territorio nazionale sarà considerato zona gialla e l'obbligo di indossare mascherine riguarderà non soltanto spazi chiusi quali negozi e uffici pubblici, ma anche gli spazi all'aperto.

09 Ottobre 11:44 In Veneto 591 nuovi positivi al Coronavirus

In Veneto si registrano 591 contagi in più rispetto a ieri. Il dato dei positivi dall'inizio dell'epidemia ha superato la quota psicologica dei 30.000, per l'esattezza 30.504, con aumenti soprattutto nelle province di Venezia (+131), e Treviso (+120). Lo afferma il bollettino della Regione. Si contano anche 3 vittime, per un dato complessivo di 2.209 morti (tra ospedali e case di riposo). Crescita contenuta nei ricoveri, 304 (+7) e nelle terapie intensive, 30 (+1).

09 Ottobre 11:31 Annullata la Parigi-Roubaix a causa dell’epidemia

L'edizione 2020 della Parigi-Roubaix, in programma il 25 ottobre, è stata annullata a causa dell'epidemia di Coronavirus. Lo hanno annunciato gli organizzatori della corsa ciclistica.

09 Ottobre 10:35 Altri tre casi di Coronavirus tra i giocatori della Nazionale Under 21 in Islanda

Due calciatori e un membro dello staff della Nazionale Under 21, attualmente a Reykjavik in vista del match di qualificazione ai Campionati Europei di categoria previsto oggi con l'Islanda, sono risultati positivi al Covid-19 dopo il tampone effettuato ieri all'arrivo in aeroporto ed i cui risultati sono stati resi noti nella tarda serata di ieri. Lo fa sapere la Figc, che si attivata tempestivamente per valutare, con Uefa e autorità sanitarie locali, tutte le misure da adottare.

09 Ottobre 10:08 Chiusura Regioni, Boccia: “Non escludere interventi significa essere pronti a ogni intervento”

"Le limitazioni di spostamento tra le Regioni non possono essere escluse, non si può escludere nulla in questo momento. Dobbiamo difendere il lavoro e la salute a tutti i costi. La mobilità tra le regioni deve essere salvaguardata, ma la situazione dovrà essere monitorata giorno per giorno. Appena c'è una spia che si accende bisogna intervenire". Così il ministro degli Affari Regionali Francesco Boccia a The Breakfast Club su Radio Capital. "Non escludere interventi in caso di aumenti dei contagi non significa chiudere, ma essere pronti a ogni intervento. Evitiamo di generare preoccupazioni. La priorità assoluta per il Governo e per le Regioni è difendere lavoro e scuola. Oggi le reti sanitarie regionali funzionano bene per il lavoro congiunto di rafforzamento quotidiano fatto tra Stato e Regioni. In questi giorni convocheremo con il presidente Bonaccini la cabina di regia per fare il punto sulle proposte delle Regioni così come stabilito ieri in conferenza Stato-Regioni", ha poi aggiunto il ministro.

09 Ottobre 10:00 In Israele segnali di arresto della pandemia dopo due settimane di lockdown totale

Dopo oltre due settimane di lockdown, il ministero della sanità israeliano ha riferito di aver rilevato "segni apparenti di un arresto" nella diffusione della pandemia. Ciò nonostante, ha avvertito, Israele resta uno dei Paesi col più elevato tasso di contagi. Ieri sono stati rilevati 3.692 casi positivi, l'8 per cento dei tamponi condotti (circa 46 mila). Si tratta di un calo ulteriore, dopo il picco del 15 per cento registrato alla fine di settembre. Stabile il numero dei malati gravi (852) e quello dei malati in rianimazione (241). I decessi sono saliti a 1.864. Particolare preoccupazione desta la situazione sanitaria nelle località ortodosse, dove malgrado il blocco totale in occasione di successive ricorrenze religiose ebraiche si sono avuti ripetuti assembramenti.

09 Ottobre 09:51 Chiacchiere davanti alla scuola senza mascherina: multa da 400 euro per 7 studenti

Sette studenti di Sassari sono stati multati per essersi fermati a parlare all'ingresso della scuola a chiacchierare senza mascherina. Fermati dalla polizia, per ciascuno di loro, iscritto al liceo Scientifico, è scattata una multa da 400 euro. Va detto che gli altri studenti si proteggevano adeguatamente, precisano gli agenti, e sono stati invitati solo a mantenere una maggiore distanza di sicurezza. Altre undici sanzioni sono state elevate sempre ieri nelle panchine dei giardini pubblici all'emiciclo Garibaldi. Si tratta di undici giovani, ma tutti maggiorenni, che non avevano la mascherina.

09 Ottobre 09:24 Ricciardi ribadisce: “Se continuiamo così rischiamo 16mila casi al giorno”

Se continua questo trend di crescita dei contagi, "rischiamo 16mila casi in un giorno, assolutamente si', come in questo momento ha la Francia, o anche la Spagna e Gran Bretagna che hanno fatto gli stessi nostri errori. Purtroppo questa seconda fase della sottovalutazione dell'epidemia è un fatto troppo generale". A SkyTg24 Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute per l'emergenza Covid-19 e ordinario di Igiene generale e applicata alla Facoltà di Medicina e chirurgia dell'Università Cattolica di Roma, ribadisce quanto affermato già ieri sulla crescita esponenziale dei positivi anche nel nostro Paese. Inoltre, Ricciardi ha sottolineato che "non possiamo pensare che il virus non giri, questo è un virus insidiosissimo che sta di nuovo riempiendo gli ospedali. Gli ospedali Covid in Campania e Lazio sono quasi pieni e mi preoccupano molto non tanto le terapie intensive, di cui si parla, ma le terapie subintensive perchè ci sono i pazienti infettivi che devono essere curati in un certo modo e i posti si stanno saturando già adesso".

09 Ottobre 09:06 Coronavirus in Germania, nuovo record da aprile: 4.516 casi in 24 ore

Picco di casi in Germania, dove i contagi sono passati da 4.058 a Sono 4.516 nelle ultime 24 ore. Le vittime sono 11. Lo ha reso noto oggi dall'Istituto Robert Koch di Berlino (Rki), ente responsabile per il controllo e la prevenzione delle malattie infettive in Germania. Come riferisce il quotidiano "Die Welt", le ultime cifre portano i contagiati nel paese dall'inizio della pandemia a 314.660, con 9.589 decessi. Le guarigioni sono circa 271.800. Aumentano anche i ricoveri per coronavirus nei reparti di terapia intensiva degli ospedali, saliti nell'ultima settimana da 362 a 487. I pazienti sottoposti a respirazione artificiale nello stesso periodo sono passati da 193 a 239.

09 Ottobre 09:00 Trasporto pubblico, Bonaccini: “Siamo pronti a nuove restrizioni”

"Se il contagio aumenterà e troveremo situazioni più preoccupanti si dovrà essere pronti a eventuali maggiori restrizioni. Tutto dipende dai comportamenti che ognuno di noi adotta e dai controlli messi in campo". È quanto ha ribadito Stefano Bonaccini, presidente dell'Emilia-Romagna e della Conferenza delle Regioni, a 24Mattino su Radio 24 rispondendo a una domanda su eventuali misure più restrittive per la capienza dei mezzi di trasporto pubblico.

09 Ottobre 08:54 Possibili restrizioni in arrivo per feste di compleanno e matrimoni

Il governo pensa a nuove possibili misure per evitare un lockdown generale. In questo momento la priorità è tenere aperte attività produttive e scuole. Per questo potrebbe intervenire, con il nuovo dpcm, sul numero dei partecipanti consentito nei locali pubblici in cui vengono organizzate feste private per compleanni, matrimoni o battesimi. In questo momento il tetto è fissato è 200 per gli eventi al chiuso, e 1000 per quelli all'aperto. Allo studio possibili restrizioni, come suggerito anche dagli esperti del Cts.

09 Ottobre 08:13 Lopalco: “All’inizio si diceva di non mettere le mascherine solo perché non ce ne erano”

"Perché gli scienziati inizialmente hanno detto alla popolazione di non mettere le mascherine? Molto semplice, perché non c'erano". A dirlo è Pierluigi Lopalco, responsabile per le emergenze epidemiologiche della Regione Puglia, intervenuto durante la trasmissione ‘Piazzapulita' su La7 "Nella sanità pubblica in quel momento la priorità era dare le mascherine agli operatori sanitari", per questo l'indicazione all'inizio della pandemia non era quella di indossarle sempre. "Io però non l'ho mai detto".

09 Ottobre 08:02 Sottosegretaria Zampa: “Non possiamo permetterci un nuovo lockdown generale”

Dopo l'impennata dei contagi il governo si prepara a disporre piccoli lockdown locali, ma secondo la sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa non si pensa a un nuovo lockdown generale: "Non ci possiamo permettere un nuovo lockdown. Il paese, l'economia, ma anche noi stessi, la nostra condizione esistenziale, non potrebbe reggere un nuovo lockdwown", ha detto a Radio anch'io l'esponente dell'esecutivo.

09 Ottobre 07:55 Ippolito: “Non ci aspettavamo questi dati sui contagi Covid, potrebbero servire nuove misure”

Giuseppe Ippolito, direttore scientifico dell'istituto Lazzaro Spallanzani, componente del Comitato tecnico-scientifico, il Cts, in un'intervista al Corriere della Sera, lancia un monito: "Se i dati dovessero continuare a crescere potrebbe essere necessario considerare anche la possibilità di misure ulteriori. Per sopravvivere il virus deve saltare da un individuo all'altro viaggiando dentro le goccioline di saliva. Più rendiamo difficile questo salto più chance avremo di limitare o bloccare la diffusione del contagio".

E ancora: "Il monitoraggio settimanale effettuato dalla cabina di regia del ministero della Salute e dell'Iss analizza con particolare attenzione il livello di ospedalizzazione e di occupazione delle terapie intensive. Al momento questo livello è controllato in tutte le regioni. Purtroppo non è escluso che possa salire. Certo è che non bisogna abbassare il livello di attenzione, anzi dovremmo alzarlo".

"Non ci aspettavamo questi dati – ha spiegato – Quasi mille in più rispetto al giorno precedente a fronte di 5mila tamponi in più sono tanti".

09 Ottobre 07:49 A Uta in Sardegna salgono a 28 i casi positivi dopo un matrimonio

Boom di casi a Uta, in Sardegna, dopo una festa di matrimonio: i casi positivi tra i partecipanti all'evento, che si è svolto pochi giorni fa, tocca quota 28. Tredici nuovi positivi si sono registrati ieri (prima erano 15). Nel paese oggi le scuole rimarranno chiuse per precauzione.

Tutti i contagiati sono monitorati dall'Ats: l'invito è comunque quello di comunicare immediatamente la comparsa dei sintomi all'Ats, al medico di base o ai medici curanti. Era stato il primo cittadino ad aver celebrato il rito civile, nel rispetto di tutte le norme anti Covid: "Non vogliamo fare terrorismo dopo la celebrazione di un matrimonio. In questo caso erano sono state adottate tutte le misure di sicurezza: controllo della temperatura, mascherina e distanziamento. Appena sono venuto a conoscenza dei fatti, ho provveduto ad avvertire l'Ats. A me è andata bene, ma l'imponderabile è sempre dietro l'angolo, bisogna sempre rispettare le norme per prevenire il contagio", ha detto il sindaco Porcu all'Unione Sarda.it

Le condizioni delle persone risultate positive al momento non sono gravi. "Tra i casi attuali la situazione è sotto controllo, il tracciamento dei contatti è sempre accurato, se qualche altro caso dovesse manifestarsi, sarebbe riconducibile sempre ai tracciamenti effettuati, speriamo a breve di avere delle buone notizie – ha spiegato il sindaco -. Manteniamo alta l'attenzione, se ci saranno novità provvederemo a informarvi. La trasparenza e la tranquillità delle istituzioni è la miglior garanzia per affrontare questo difficile momento".

09 Ottobre 07:38 Record di contagi giornalieri di coronavirus a livello globale: 338.779 solo ieri

Nuovo record di casi giornalieri di coronavirus a livello globale: nelle ultime 24 ore i contagi nel mondo sono stati almeno 338.779, il livello più alto mai registrato dall'inizio della pandemia: lo riporta l'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) sul proprio sito. Il record giornaliero precedente era stato registrato il 2 ottobre scorso con 330.340 infezioni. Sempre nelle ultime 24 ore, i decessi nel mondo sono stati 5.514.

09 Ottobre 07:34 Le ultime notizie sul Coronavirus Covid-19 di oggi, 9 ottobre

Preoccupa il nuovo balzo dei contagi registrato ieri: 4.458, a fronte del +3.678 del giorno precedente. È dato più alto da aprile. Le vittime di oggi sono 22, contro le 31 del giorno prima. Record anche di tamponi: oltre 130mila. A Latina, dove la crescita è stata del 155%, è stato disposto un mini-lockdown per 14 giorni. Gli esperti del Cts hanno invitato il governo a valutare limitazioni per gli eventi di massa, proprio per limitare i rischi di maxi-assembramenti di persone. Sotto osservazione la manifestazione dei negazionisti di domani a Roma e la Marcia Perugia-Assisi.

Secondo il bollettino quotidiano del Ministero della Salute la regione più colpita è la Campania con 757 nuovi casi. I casi di Coronavirus in Italia sono arrivati in totale a quota 338.398.

Ecco, di seguito, il dettaglio regione per regione:

Lombardia: +683 (109.869 casi totali)

Piemonte: +336 (37.194 casi totali)

Emilia-Romagna: +184  (36.638casi totali)

Veneto: +491 ( 29.909 casi totali)

Lazio: +359 (18.748 casi totali)

Toscana: +339 (16.612 casi totali)

Campania: + 757 (16.464 casi totali)

Liguria: +152 (14.474 casi totali)

Puglia: +248 ( 8.867 casi totali)

Sicilia: +259 ( 8.479 casi totali)

Marche: +66   (8.350casi totali)

Trento: + 59 (6.355 casi totali)

Friuli Venezia Giulia: +110 (5.144  casi totali)

Abruzzo: +68 (4.783 casi totali)

Sardegna: +127 (4.608 casi totali)

Bolzano: + 69 (3.803 casi totali)

Umbria: +84 ( 2.906 casi totali)

Calabria: +21 (2.146 casi totali)

Valle d’Aosta: +18 (1.384 casi totali)

Basilicata: +22 (975 casi totali)

Molise: +6 (690 casi totali)

Da ieri è in vigore l'obbligo di indossare la mascherina ovunque all'aperto. Il nuovo decreto anti Covi sarà in vigore fino al prossimo 15 ottobre. Ma non è esclusa una nuova stretta con il dpcm che il presidente del Consiglio potrebbe emanare la settimana prossima. Ma i contagi continuano a salire in tutto il mondo, dove sono arrivati a quota 36.524.055 secondo la John's Hopkins University. Nelle ultime 24 ore i contagi a livello globale sono stati almeno 338.779, il livello più alto mai registrato dall'inizio della pandemia, come ha sottolineato l'Organizzazione mondiale della Sanità. Allerta massima in Europa, dove in Francia sono stati superati i 18mila positivi in un giorno e in Germania dove per il secondo giorno consecutivo sono stati raggiunti i quattromila casi, cifre record dall'inizio dell'epidemia.