30 Ottobre 22:47 Blocco licenziamenti prolungato e cassa Covid gratis per i datori di lavoro

"Il blocco dei licenziamenti viene prolungato alla fine di marzo. Stiamo vivendo una situazione complessa, con tanta preoccupazione e sofferenza. Per questo il governo ritiene di dover fare uno sforzo finanziario ulteriore e dare un messaggio a tutto il mondo lavorativo di certezza e sicurezza", ha annunciato il presidente del consiglio Conte aggiungendo che la cassa Covid "sarà gratuita per i datori di lavoro".

30 Ottobre 22:37 Anche a Bologna manifestazione di proteste contro le misure del Dpcm

Anche a Bologna in corso una manifestazione di protesta contro le misure dell'ultimo Dpcm. Un corteo di circa 300 persone, tra cui ultras del Bologna e altri giunti in serata da fuori città, è partito dal piazzale antistante la stazione di Bologna Centrale ed è diretto nella piazza VIII Agosto dove sono previsti interventi. Tra loro all'inizio è arrivato anche l'ex consigliere comunale del Movimento 5 Stelle, Giovanni Favia. Prima di partire alcuni organizzatori dal megafono hanno preannunciato di voler fare una manifestazione ordinata, apolitica, e di non cadere in provocazioni. Poi però sono partiti insulti al Governo, al presidente Giuseppe Conte, e slogan contro le misure restrittive che limitano "la libertà e la dignità". In testa doppio striscione: "Riprendiamoci quel che è Stato. Lavoro e Libertà la nostra Dignità". Sul posto ampio dispiegamento di forze dell'ordine, Digos, anche blindati di Polizia e Carabinieri.

30 Ottobre 22:28 Coronavirus Usa, superati i 9 milioni di casi diagnosticati di Covid-19

Gli Stati Uniti hanno superato i 9 milioni di casi diagnosticati di Covid-19 dall'inizio della pandemia secondo i dati della Johns Hopkins University, che ne registra 9.015.262, confermando gli Usa il Paese più colpito al mondo. I decessi sono oltre 229 mila (229.347).

30 Ottobre 22:10 Francia si riavvicina ai 50.000 casi in 24 ore

La Francia si riavvicina ai 50.000 casi giornalieri di Covid-19, come alla fine della scorsa settimana. Secondo le cifre di Santé Publique, i casi positivi da ieri sono stati 49.215., contro i 47.637 di ieri. Il tasso di positività è ormai arrivato al 20%. I tamponi settimanali sono vicini ai 2 milioni (1.930.783). I decessi da ieri sono stati 256, contro i 235 di ieri. Il totale sale a 36.565, comprese le vittime nelle case di cura e negli istituti per disabili.

30 Ottobre 21:56 Proteste a Firenze: manifestanti in piazza contro il nuovo Dpcm

Questa sera circa 200 manifestanti sono stati bloccati nel centro storico di Firenze, tra piazza Duomo e piazza della Signoria poco prima delle 21. Partecipavano a un raduno non autorizzato in protesta contro l’ultimo Dpcm anti-Covid. La polizia si è schierata in reparto antisommossa e molti negozi del centro hanno sbarrato le vetrine per paura di atti vandalici.

30 Ottobre 21:14 Da lunedì solo didattica a distanza per le scuole superiori della Basilicata

Da lunedì 2 novembre solo didattica a distanza per le scuole superiori della Basilicata. È quanto prevede la nuova ordinanza firmata dal presidente della Regione, Vito Bardi, per contrastare e contenere il diffondersi del Coronavirus. Per gli alunni con disabilità, con bisogni educativi speciali, ricoverati presso strutture ospedaliere o in cura in casa e gli alunni delle scuole carcerarie, resta fermo quanto previsto nelle "linee guida per la didattica digitale integrata" adottate con decreto del ministro dell'Istruzione. Sono sospese, inoltre, le attività dei parchi tematici e di divertimento, gli eventi e le competizioni sportive degli sport di contatto, individuali e di squadra, svolti in luoghi pubblici e privati, comprese le attività sportive di base, le scuole e le attività formative di avviamento agli sport di contatto e le relative attività, anche se organizzate a livello occasionale e ludico-amatoriale. Restano consentiti gli eventi e le competizioni sportive riconosciuti di interesse nazionale, nei settori professionistici e dilettantistici, ad eccezione del settore giovanile. Le sessioni di allenamento individuale degli atleti, professionisti e non professionisti, per sport di contatto che partecipano alle competizioni sportive sono consentite a porte chiuse.

30 Ottobre 20:49 Infermieri ai ristoratori: “Ora tocca a noi aiutarvi”

"Lo stipendio di un infermiere non sarà grande…ma il cuore è innegabile che invece lo sia”. In campo per aiutare i ristoratori, ricambiando il sostegno ricevuto in primavera durante la prima ondata della pandemia. È l‘iniziativa lanciata dal sindacato NurSind per sostenere locali e ristoranti colpiti dalle nuove misure per contenere i contagi. Gli infermieri sono di nuovo in prima linea, ma anche i commercianti "rischiano, in modo diverso, la loro vita e quella dei loro cari. Come noi sia allora che ancora oggi che siamo ripiombati in emergenza. Gli infermieri non hanno stipendi da favola. Chi meglio di noi lo sa. Ma una pizza, una colazione, un aperitivo (prima delle 18 ovviamente…) finanche una cena da asporto, credo che ce la possiamo permettere. Allora cari colleghi, facciamo questo per chi ieri ci ha donato il proprio affetto e il frutto del proprio lavoro", è l'esortazione.

30 Ottobre 20:35 Cairo positivo al Coronavirus, in osservazione in ospedale a Milano

Urbano Cairo, presidente di Rcs, è risultato positivo al Covid. Le sue condizioni di salute sarebbero buone. Questa mattina è stato trattenuto in osservazione presso l’ospedale San Paolo di Milano per tutti gli accertamenti e gli esami del caso e per iniziare la cura.

30 Ottobre 20:16 L’Austria verso un nuovo lockdown

Secondo la stampa austriaca, il governo Kurz annuncerà domani un nuovo lockdown per frenare la forte diffusione del coronavirus. Gli ospedali ormai sono al limite nel Paese. Chiudono ristoranti, cinema e teatri, stop ai matrimoni e coprifuoco dalle 20 alle 6. Le scuole restano aperte, come anche i parchi pubblici. Domani, prima di fare l'annuncio alla nazione, Kurz si confronterà con il presidente Alexander Van der Bellen e con i governatori dei Laender.

30 Ottobre 19:50 Belgio in lockdown: negozi chiusi per un mese e mezzo

Il premier belga Alexander De Croo ha annunciato nuove misure più severe per cercare di contenere l'epidemia. "Sono misure pesanti, sono le misure dell'ultima possibilità", ha detto. Tutti i negozi non essenziali saranno chiusi per un mese e mezzo e resteranno chiusi anche parrucchieri ed estetisti. Le nuove misure decise dal comitato di concertazione del Paese, entrerà in vigore il 2 novembre. Le scuole resteranno chiuse fino al 15 novembre. Il telelavoro sarà obbligatorio.

30 Ottobre 19:32 Coronavirus Spagna, nuovo record con 25.595 casi e 239 morti

In Spagna sono stati registrati 25.595 casi di coronavirus in 24 ore. Si tratta di un nuovo record giornaliero per il Paese. Lo riporta El Pais specificando che il numero dei contagi in totale sale a 1.185.678. Per quanto riguarda i decessi, ne sono stati segnalati 239 nelle ultime 24 ore facendo salire il bilancio a 35.878, secondo i dati del ministero della Salute.

30 Ottobre 19:18 La strategia di Taiwan e Corea del Sud contro il Coronavirus

Mentre l’Italia, l’Europa e l’intero Occidente stanno facendo i conti con una seconda ondata della pandemia, in altri Paesi le cose vanno meglio. Taiwan e la Corea del Sud ad esempio sembrano aver imparato a controllare il virus. Come hanno fatto ad evitare la seconda ondata? Taipei ha saputo attuare un tracciamento rigoroso dei contatti, quarantene mirate e utilizzo diffuso della mascherina. Tracciamento e big data chiave del successo in Corea del Sud.

30 Ottobre 19:07 Burioni: “Oltre 31mila casi e 199 morti. Una sola domanda: cosa aspettate?”

“Oltre 31mila casi e 199 morti. Io vi faccio solo una domanda: cosa state aspettando?”. A scriverlo su Twitter, commentando i dati di oggi dell'emergenza coronavirus in Italia, è il virologo Roberto Burioni.

30 Ottobre 18:48 Alta probabilità che 15 Regioni superino le soglie critiche di terapia intensiva il prossimo mese

Questa settimana, per la prima volta è stato segnalato il superamento in alcuni territori della soglia critica di occupazione in aree mediche (40%) ed esiste un'alta probabilità che 15 Regioni/PPAA superino le soglie critiche di terapia intensiva e/o aree mediche nel prossimo mese. Complessivamente, il numero di persone ricoverate in terapia intensiva è salito da 750 (18/10) a 1.208 (25/10); mentre il numero di persone ricoverate in aree mediche è passato da 7.131 (18/10) a 12.006 (25/10). Lo evidenzia il monitoraggio settimanale Iss-ministero della Salute.

30 Ottobre 18:29 Cristiano Ronaldo negativo al tampone: il calciatore è guarito dal Coronavirus

Cristiano Ronaldo è risultato risultato negativo al tampone per il Covid. Il campione portoghese torna dunque a disposizione della Juventus di Andrea Pirlo dopo aver saltato le partite contro Crotone, Dinamo Kiev, Verona e Barcellona in seguito alla positività riscontrata nel ritiro della nazionale portoghese.

30 Ottobre 18:16 Medici ospedalieri: “In Piemonte serve il lockdown”

La situazione piemontese è "tra le più problematiche a livello nazionale" e, nello scenario attuale, "è prevedibile il collasso del Sistema Sanitario Regionale". Lo dice la Segreteria Regionale Anaao Assomed Piemonte, l'associazione maggiormente rappresentativa dei medici ospedalieri, che in una lettera al ministro Speranza, al presidente della Conferenza delle Regioni Bonaccini e al governatore Alberto Cirio, definisce "necessario introdurre un lockdown totale per la Regione". Per l'associazione dei medici ospedalieri, "la situazione piemontese è tra le più problematiche a livello nazionale. La crescita esponenziale dei casi nelle ultime settimane ne è palese ed inconfutabile dimostrazione" e "il trend dei contagi è assimilabile alla curva di saturazione sia delle degenze ordinarie che delle UTI". Di qui la richiesta di lockdown, "consapevoli che tutte le misure restrittive causeranno un pesante danno economico con ripercussioni sociali, di cui bisognerà chiedere conto ai decisori politici, ma riteniamo che sia prioritario in questa fase critica salvaguardare la salute dei concittadini che in questo momento è messa seriamente a repentaglio".

30 Ottobre 18:01 Galli si prende una pausa dalla tv: “La situazione non mi lascia tempo”

Niente più interviste televisive per almeno una settimana. Lo ha deciso il professor Massimo Galli, primario di Malattie Infettive dell’ospedale Luigi Sacco, che ha spiegato il perché della sua decisione su Twitter. "Dovrò declinare gli inviti a partecipare a trasmissioni televisive per almeno una settimana, da lunedì 2 novembre in poi. La situazione non mi lascia più margini di tempo e ho una quantità di cose urgenti di cui dovermi occupare", è quanto ha scritto il professore.

30 Ottobre 17:52 Scatta il coprifuoco in Valle d’Aosta

La Valle d'Aosta ha disposto il coprifuoco per contenere la diffusione del virus. Lo ha annunciato il presidente della Regione, Erik Lavevaz. La decisione è stata presa durante una riunione tra la Giunta e l'Unità di crisi per l'emergenza Covid. Il divieto di circolare sarà in vigore da sabato 31 ottobre, dalle 21 alle 5, in tutta la regione. "Bisogna evitare che l'ospedale vada in crisi, negli ultimi 10 giorni i numeri sono aumentati velocemente" ha detto Lavevaz.

30 Ottobre 17:44 Coronavirus Lazio, 2246 positivi e 17 morti: prima volta oltre i 2000 casi

Il bollettino del Coronavirus della regione Lazio: sono 2.246 i casi di coronavirus riscontrati nelle ultime 24 ore, 251 in più rispetto alla giornata di ieri. È la prima volta che nel Lazio i positivi superano quota 2mila. Nelle ultime 24 ore sono morte 17 persone (ieri i decessi erano stati 15). Sono 25mila i tamponi processati, il rapporto tra tamponi e positivi è 8,8%.

30 Ottobre 17:39 Coronavirus Lombardia, 8.960 contagi e 48 morti

Nelle ultime 24 ore in Lombardia sono stati registrati 8.960 nuovi contagi di Coronavirus e 48 morti secondo quanto emerge dal bollettino diffuso dalla Regione. Aumentano ancora i ricoveri complessivi in ospedale (più 343 in totale) e in terapia intensiva (più 25 da ieri, per un totale di 370).

30 Ottobre 17:33 Locatelli: “Saranno fatti tutti gli sforzi per mantenere le scuole aperte”

Il presidente del Consiglio Superiore di Sanità, Franco Locatelli, ha parlato di scuola nel punto stampa con il professore Brusaferro. Ha ricordato che l'incidente sui contagi è marginale e che la scuola è una priorità per cui verranno fatti tutti gli sforzi per non chiuderla come accaduto la scorsa primavera.

30 Ottobre 17:05 Il bollettino di oggi: 31.084 positivi su 215.085 tamponi, 199 decessi

Sono 31.084 su 215.085 i tamponi i nuovi casi di Coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Italia, che segna così un nuovo record, con oltre 215mila tamponi effettuati, e 199 morti. Aumenta il numero degli ospedalizzati e dei ricoveri in terapia intensiva. Le regioni con più nuovi positivi oggi sono Lombardia, Campania, Veneto, Toscana.

30 Ottobre 16:44 Indice Rt a 1.7. Undici regioni ad alto rischio, cinque sono già nello scenario 4

"Oggi censiamo un Rt a livello nazionale ancora in crescita anche se è della settimana e quindi non tiene conto delle nuove misure. Rt viaggia intorno a 1.7". Lo ha detto il presidente dell'Istituto superiore di sanità, Silvio Brusaferro nel punto stampa sull'analisi della situazione epidemiologica in Italia.

Sono 11 le regioni classificate a rischio elevato di una trasmissione non controllata di SARSCoV-2 e 4 regioni (Calabria, Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte) più la provincia di Bolzano sono nello scenario 4. Delle 11 regioni, 5 sono considerate a rischio alto a titolo precauzionale ma il dato non e' attendibile perché la sorveglianza è insufficiente al momento della valutazione. Altre 8 Regioni e Province autonome sono classificate a rischio moderato con una probabilità elevata di progredire a rischio alto nel prossimo mese. Quelle a rischio alto sono l'Abruzzo, la Basilicata, la Calabria, la Liguria, la Lombardia, il Piemonte, la Puglia, la Sicilia, la Toscana, la Valle d'Aosta e il Veneto.

30 Ottobre 16:41 Ministro Affari europei: “Se necessario ci assumeremo l’onere del lockdown”

Un nuovo lockdown nazionale? “Faremo di tutto per escluderlo, ma se sarà necessario ci assumeremo l’onere della scelta”, ci dice il ministro agli Affari Europei Enzo Amendola in un'intervista ad HuffPost, all’indomani per primo punto di aggiornamento tra i leader europei sulla nuova ondata di pandemia

30 Ottobre 16:30 Brusaferro (Iss): “Situazione grave, con diverse regioni che hanno uno scenario 4”

"La situazione attuale è compatibile con uno scenario 3, con diverse regioni che hanno uno scenario 4. Per contrastare la curva dei contagi è importante ridurre le interazioni fisiche", Lo ha detto il presidente dell'Istituto superiore di sanità, Silvio Brusaferro nel punto stampa sull'analisi della situazione epidemiologica in Italia. "Le fasce di età più colpite sono quelle giovanili ma anche quelle più anziane cominciano ad essere colpite", ha aggiunto Brusaferro. "Oggi censiamo un Rt a livello nazionale ancora in crescita anche se è della settimana e quindi non tiene conto delle nuove misure. Rt viaggia intorno a 1.7", ha detto ancora detto il presidente dell'Istituto superiore di sanità.

30 Ottobre 16:14 Il virologo Silvestri placa gli animi: “Niente panico, il lockdown non serve”

“La cavalleria degli anticorpi sta arrivando, e mentre aspettiamo, con noi del settore che lavoriamo per farli arrivare in Italia al più presto, cerchiamo tutti di stare calmi e di non fare scelte che potremmo rimpiangere amaramente, come quella di un lockdown generalizzato o di richiudere le scuole”. Lo sottolinea, su Facebook, il virologo Guido Silvestri, raccomandando nuovamente “nervi saldi, niente panico, usiamo il cervello e il buon senso”.

“E’ uscito ieri sul ‘New England Journal of Medicine’, la Bibbia della ricerca clinica – spiega il virologo – il primo studio dell’anticorpo monoclonale neutralizzante LY-CoV-555, alias Brenno. Risultato principale: se usato ai primi sintomi, riduzione del rischio di finire in ospedale del 72% (da 6,3% a 1,6%). Dai dati preliminari dell’uso insieme a Dodi (LY-CoV-016)”, un altro anticorpo, di cui non si parla però in questo articolo sul New England, “la riduzione sale ad oltre 85% nei soggetti a rischio (età e peso corporeo)”.

30 Ottobre 16:07 Coronavirus Campania, oggi 3186 contagi

Oggi la Campania ha registrato 3186 persone positive al Covid su 18650 tamponi. Lo ha reso noto il governatore della Campania, Vincenzo de Luca, in diretta Facebook.

30 Ottobre 15:51 Oms: “Vaccino Covid arriverà tra inizio e metà 2021”

"Non sappiamo ancora esattamente quando un vaccino per Covid-19 sicuro ed efficace sarà pronto per la distribuzione, ma stimiamo che potrebbe essere tra l'inizio e la metà del 2021". E' la risposta degli esperti dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), che aggiorna il suo focus ‘domande e risposte' dedicato ai vaccini anti-Covid. Prima che questi prodotti possano essere somministrati, "è necessario superare diverse sfide importanti – ricorda l'Oms – si deve dimostrare che i vaccini sono sicuri ed efficaci in ampi studi clinici (fase III). Molti potenziali vaccini per Covid-19 sono allo studio e alcuni dei grandi studi clinici potrebbero riportare risultati alla fine del 2020 o all'inizio del 2021".

30 Ottobre 15:42 De Luca: “Lockdown Napoli? Basta stupidaggini: uniche misure sono di carattere nazionale”

"Nessuno si permetta di immaginare misure mezze mezze, per il livello di gravità del contagio le uniche misure non solo serie ma efficaci sono misure di carattere nazionali". Così in diretta Fb il governatore della Campania, Vincenzo De Luca in merito ad ipotesi di lockdown per Napoli. "Il resto è tempo perso – ha aggiunto – ci sono regioni nelle quali le percentuali sono enormemente superiori a Napoli. Nessuno dica oggi stupidaggini, le uniche misure sono di carattere nazionale, il resto sono cose intollerabili".

30 Ottobre 15:34 Regeneron sospende test del farmaco su pazienti gravi

La società biotecnologica statunitense Regeneron ha escluso i pazienti Covid ad alto rischio, ovvero quelli sottoposti a respirazione assistita, dagli studi sul suo farmaco contro il coronavirus. La decisione segue la raccomandazione di un comitato indipendente di monitoraggio sui dati che, "sulla base di potenziali segnali di cautela e un profilo rischi/benefici sfavorevole ha invitato a sospendere l'ulteriore reclutamento di pazienti sottoposti ad alte dosi di ossigeno o ventilazione meccanica in attesa dell'analisi di ulteriori dati". Regn-Cov2, il cocktail di anticorpi prodotto da Regeneron, è stato somministrato anche al presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, dopo il suo contagio ed e' attualmente allo studio della Food and Drugs Administration che sta valutando un'autorizzazione di emergenza per distribuirlo. Continueranno invece, in linea con la raccomandazione del comitato, i test su pazienti che respirano in modo autonomo o ricevono basse dosi di ossigeno. Regeneron ha ricevuto dal governo degli Stati Uniti un contributo da 450 milioni di dollari per lo sviluppo del farmaco.

30 Ottobre 15:11 Foggia, focolaio in una RSA: 30 contagiati

Sono 22 i pazienti e 8 gli operatori sanitari della residenza socio sanitaria assistenziale ‘Fondazione Maria Grazia Barone' di Foggia risultati positivi al Covid. Un centinaio i tamponi effettuati tra personale medico e ospiti per i quali si attende l'esito. La Asl di Foggia fa sapere che sono state attivate tutte le procedure per risalire alla catena dei contatti.

30 Ottobre 14:53 Covid Puglia, 791 nuovi casi di contagio

Oggi in Puglia, sono stati registrati 5.591 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 791 casi positivi: 302 in provincia di Bari, 41 in provincia di Brindisi, 127 nella provincia BAT, 171 in provincia di Foggia, 41 in provincia di Lecce, 103 in provincia di Taranto, 7 casi di residenti fuori regione, 1 caso di residenza non nota è stato riclassificato e attribuito. Sono stati registrati 7 decessi: 6 in provincia di Foggia, 1 in provincia di Bari. Sono 10.699 sono i casi attualmente positivi. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 550.266 test. 6.448 sono i pazienti guariti.

30 Ottobre 14:39 Trump: “Contro il coronavirus stiamo facendo molto meglio dell’Europa”

"Stiamo facendo molto meglio dell'Europa". Lo ha twittato Donald Trump ribadendo la sua tesi: l'impennata dei contagi in Usa, con oltre 9 milioni di casi e mille vittime al giorno, è legata al maggior numero di test effettuati. "Più test, più casi", afferma il presidente americano: "Abbiamo i migliori test. I decessi sono bassi. Gli ospedali hanno una capacità maggiore! Le cure stanno funzionando"-

30 Ottobre 14:22 Coronavirus Toscana, record di nuovi contagi giornalieri: sono 2.765

Sono 2.765 i nuovi positivi al Coronavirus in Toscana su un totale di 41.723 casi, registrati dall'inizio dell'epidemia. I nuovi casi sono il 7,1% in più rispetto al totale del giorno precedente, ed è un nuovo record per la regione. L'età media dei 2.765 casi odierni è di 45 anni circa (il 17% ha meno di 20 anni, il 24% tra 20 e 39 anni, il 35% tra 40 e 59 anni, il 18% tra 60 e 79 anni, il 6% ha 80 anni o più). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.074.698, 17.834 in più rispetto a ieri, superando il traguardo indicato dal presidente Eugenio Giani di 17.500 tamponi giornalieri.

30 Ottobre 14:16 Coronavirus Basilicata, 131 nuovi casi e un morto nelle ultime 24 ore

131 nuovi casi positivi di Covid in Basilicata sono emersi ieri, a fronte dei 1826 tamponi processati, di questi 32 sono riferiti a cittadini residenti in Puglia e li in isolamento. E' quanto si legge in un post su fb, della Giunta regionale di Basilicata. Quindici le persone guarite, ed una deceduta, originaria di Roccanova (Potenza). Attualmente i lucani ricoverati negli ospedali sono 81, di cui sette in terapia intensiva.

30 Ottobre 14:04 Campania, De Luca ordina la chiusura di tutte le scuole primarie e secondarie

La Regione Campania ha emanato una nuova ordinanza, la numero 86, che prevede che da lunedì prossimo, 2 novembre, vengano interrotte tutte le attività in presenza nelle scuole dell'infanzia insieme alle scuole elementari e secondarie. L'ordinanza n.86, firmata dal Presidente Vincenzo De Luca, contiene, oltre alla riconferma di alcune disposizioni già in atto, ulteriori misure di contenimento e prevenzione per contrastare l'epidemia da Covid-19.

30 Ottobre 13:58 Piemonte: tutti gli studenti delle superiori in didattica a distanza e mezzi pubblici al 50%

Didattica a distanza al 100% nelle scuole superiori, per tutte le classi, e mezzi pubblici al 50% del carico: sono i provvedimenti che sta ipotizzando di approvare la Regione Piemonte con un'Ordinanza che il governatore Alberto Cirio firmerà nelle prossime ore. Per quanto riguarda la scuola in giornata è previsto un confronto finale con l'Ufficio scolastico regionale, che è già informato della intenzione della Regione. Il provvedimento dovrebbe entrare in vigore da lunedì. Per quanto riguarda il trasporto pubblico, rispetto all'attuale carico, che è dell'80%, bus e treni regionali potranno dunque viaggiare a carico dimezzato

30 Ottobre 13:52 L’allarme degli infermieri: “Siamo pochi e stanchi”

Negli ospedali italiani "mancano gli infermieri. Nonostante gli investimenti e nonostante la seconda ondata fosse più che prevedibile". A dirlo all'AGI Barbara Mangiacavalli, presidente di Fnopi, la federazione degli ordini delle professioni infermieristiche. "Negli ospedali la situazione è drammatica. È vero che sono stati fatti degli investimenti economici per incrementare il personale ma questi rinforzi sottostanno alle regole delle università. Quest'estate non ci sono state sessioni di laurea, le prime utili sono in corso in questi giorni". Mancano ancora "più di 50 mila infermieri. Non c'è personale disoccupato. Molti infermieri che lavoravano nelle Rsa sono stati assunti negli ospedali e ora mancano sanitari in quelle strutture. Oggi come la giri non ci sono i numeri", osserva la presidente di Fnopi. Il risultato, spiega, "è che ci troviamo a lavorare con lo stesso numero di infermieri di marzo, ma con tre problematiche in più. La prima è che una parte del personale è già contagiato o in isolamento. La seconda è che mentre a marzo la pandemia era circoscritta per lo più in una zona d'Italia ora è nazionale. Questo significa che non possiamo contare su quella solidarietà che ha visato personale medico e infermieristico prestare mutuo soccorso in regioni diverse dalla propria. E poi c'è l'ultima criticità, la più umana: siamo arrivati stanchi".

30 Ottobre 13:33 Ipotesi nuovo lockdown, Zaia: “Nei weekend c’è sempre qualche sorpresa”

"Abbiamo 3mila positivi in più (3.012 per la precisione). Abbiamo una crescita esponenziale, che è giustificata non solo dall'infezione presente, però è vero che l'alta quota di positivi che intercettiamo è in una fase di test importante, sui 30 mila tamponi al giorno". A dirlo il governatore del Veneto Luca Zaia. "I dati – ha precisato – ci dicono che i positivi sul totale dei tamponi rispetto a marzo sono la metà. Non giustifico nulla, ma questi sono i numeri. L'esperienza ci dice che il 98% dei positivi a domicilio sono asintomatici. Stiamo preparando 10 Covid center, non ci sono alternative, ci stiamo arrivando con i numeri".

Su eventuali nuove misure di emergenza per il Covid "mi sembra di capire che qualche novità ci sarà, nel weekend c'è sempre qualche sorpresa", ha dichiarato Zaia. "Sento qualche ragionamento, ma più ‘on the road' – ha precisato – che qualcuno possa pensare a dei lockdown light, più che altro dei coprifuoco come vengono adottati in Belgio e Francia. Probabile che scelgano questa opzione. Al momento comunque a noi non è arrivata nessuna informazione su misure nazionali", ha concluso.

30 Ottobre 13:28 Negli USA 46mila ricoveri per Covid: record da agosto

Gli Stati Uniti hanno fatto registrare ieri il più alto numero di nuovi casi giornalieri di coronavirus e si avvicinano ai 9 milioni totali, con la situazione peggiorata in quasi tutti gli Stati. Ieri, registrati oltre 88.500 casi, secondo i dati della Johns Hopkins University, per un totale di 8,95 milioni. La media giornaliera dell'ultima settimana è salita a 74.184 casi, quella degli ultimi 14 giorni è aumentata a 67.090. Diversi Stati hanno registrato un numero record di casi, come Illinois, North Carolina, Ohio, Michigan, Indiana, Minnesota, New Mexico, North Dakota e Maine. Ieri, i morti sono stati 971, meno dei 996 di mercoledì e dei 995 di martedì; in totale, le persone morte sono oltre 228.000. Il numero di ricoverati è cresciuto a 46.095, secondo il Covid Tracking Project: si tratta del più alto numero dal 13 agosto, pari a un aumento del 50% rispetto al primo ottobre.

30 Ottobre 13:20 I rianimatori: “Per l’accesso alle terapie intensive non si valuti solo l’età”

Se c'è carenza di risorse, l'accesso alle terapie intensive va deciso caso per caso in base a diversi parametri e non solo sull'età, scrivono in una nota congiunta la Federazione degli Ordini dei Medici e la Società di Anestesia, Rianimazione, Terapia Intensiva: "Se lo squilibrio tra necessità e risorse persiste, la precedenza per l'accesso ai trattamenti intensivi va a chi potrà ottenere grazie ad essi un concreto, accettabile e duraturo beneficio, applicando criteri rigorosi, concorrenti e integrati, valutati caso per caso".

30 Ottobre 13:03 Lockdown e nuovi medici: cosa chiederà oggi De Luca nella sua diretta Facebook

Anche oggi, come ogni venerdì da marzo, il governatore campano Vincenz De Luca terrà una diretta Facebook per ribadire la linea del “chiudere tutto” per arginare i contagi in Campania e non solo. E continuerà a chiedere al premier Conte quanto messo nero su bianco in una lettera: “Subito 600 medici (con particolare attenzione agli anestesisti) e 800 infermieri”.

30 Ottobre 12:48 Remuzzi (Istituto Mario Negri): “I piccoli ospedali diventino covid hospital”

Giuseppe Remuzzi, direttore dell'Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri, ha lanciato una proposta per affrontare al meglio la seconda ondata di contagi: "Una delle ragioni per cui si dice che gli ospedali sono saturi è che alcuni ospedali hanno dedicato un numero di letti a Covid". "Io penso che per questo problema ci sia una soluzione che potrebbe essere messa in atto domani: abbiamo piccoli ospedali che non abbiamo mai utilizzato del tutto. Questi ospedali hanno pochi malati, ma hanno medici, infermieri e tutto quello che serve per poter assistere dei pazienti non gravi. Allora l'idea è che questi diventano ospedali Covid: chi pensa di essersi ammalato o ha paura e sono moltissimi, la stragrande maggioranza, il 75% di quelli che arrivano in pronto soccorso, vanno tutti in questi ospedali".

30 Ottobre 12:40 Il 70%, approva il nuovo lockdown imposto dal governo

La stragrande maggioranza dei francesi, il 70%, approva il nuovo lockdown imposto dal governo per bloccare la seconda ondata del coronavirus: è quanto emerge da uno studio realizzato dall'istituto Odoxa-Dentsu consulting per Le Figaro e France Info. Oltre metà di essi, il 51%, afferma inoltre di essere stato convinto dall'intervento pronunciato mercoledì sera dal presidente, 9 punti in più rispetto all'annuncio del coprifuoco, due settimane fa, ma 14 punti in meno rispetto all'introduzione del primo lockdown – in Francia si usa piuttosto il termine di ‘confinement', confinamento – nel marzo scorso.

30 Ottobre 12:35 Ecco quali sono i paesi europei più colpiti dalla seconda ondata

La mappa dei Paesi europei in cui il Coronavirus corre più veloce, mettendo sotto pressione i sistemi sanitari locali e dove l’incidenza dei positivi rispetto agli abitanti è alle stelle: dalla Repubblica Ceca al Belgio, dalla Germania alla Francia, passando per il Regno Unito, ecco dove la seconda ondata sta colpendo di più nel Vecchio Continente.

30 Ottobre 12:25 In Belgio incremento record dei contagi: +38 in una settimana

Tra il 20 ed il 26 ottobre, il Belgio ha fatto registrare una media di 15.316 nuovi casi di Covid, con un incremento del 38% rispetto al periodo precedente, come riportano i dati dell'Istituto di sanità pubblica Sciensano. Dall'inizio dell'epidemia sono stati contati 392.258 contagi.
L'epidemia corre anche in Russia, dove nel corso delle ultime 24 ore sono stati accertati 18.283 casi (il numero più alto dall’inizio dell'emergenza sanitaria).

30 Ottobre 12:19 Parigi, fuga dal lockdown: migliaia di persone in coda per andare in campagna

Poche ore dopo l'inizio del nuovo lockdown in Francia, alla mezzanotte di giovedì, sono state registrate lunghe code per uscire da Parigi. Ingorghi hanno riguardato 700 chilometri di strade nella regione dell'Ile-de-France a partire da ieri sera, secondo i media locali. Secondo le nuove restrizioni è vietato uscire da casa se non per lavori essenziali o ragioni mediche. Macron ha spiegato — nel discorso alla nazione di mercoledì — che le nuove misure sono necessarie perché il Paese rischia di "essere sovraccaricato da una seconda ondata che senza dubbio sarà più pesante della prima". Secondo i media francesi molti parigini hanno lasciato la città per passare il lockdown in campagna. Traffico e code sono state registrate anche attorno a Lione e Bordeaux.

30 Ottobre 12:08 Germania, record di nuovi casi: 18.681 positivi e 77 morti nelle ultime 24 ore

La Germania ha fatto registrare altri 18.681 casi di coronavirus, un nuovo record su base giornaliera dall'inizio della pandemia. Il totale dei contagi, secondo il Robert Koch Institute, è pari a 499.694. Si contano anche 77 decessi che fanno salire il bilancio complessivo a 10.349.

30 Ottobre 12:01 In Alto Adige 350 positivi su 2.528 tamponi esaminati

Situazione preoccupante in Alto Adige dove domani scatteranno le nuove misure anti-contagio con il coprifuoco che inizierà alle ore 22 e finirà alle 5 del mattino. Boom di casi nelle ultime 24 ore per un nuovo record giornaliero dall'inizio della pandemia. Le nuove positività sono 350 su 2.528 tamponi esaminati nei laboratori dell'azienda sanitaria. Complessivamente le persone testate positive al coronavirus dall'inizio dell'emergenza sono 7.835. Rispetto a ieri ci sono 2 morti in più per un dato complessivo di 308. Forte incremento dei ricoveri che da 203 sono passati a 251. I pazienti covid che si trovano nei normali reparti ospedalieri sono 163, 70 sono quelli ricoverati nelle strutture private convenzionate e 18 (3 in più rispetto a ieri) quelli che necessitano della terapia intensiva.

30 Ottobre 11:54 Record di casi in Veneto: nelle ultime 24 ore 3.012 nuovi positivi al Covid, mai così tanti

Continua l'aumento di positivi in Veneto: nelle ultime 24 ore è stato raggiunto il record di 3.012 casi diagnosticati (ieri 2.109) con 74 guariti e 17 morti. 117 persone sono ricoverate nei reparti di terapia intensiva (+10) e 777 nei reparti ordinari (+18).

30 Ottobre 11:46 Il governo inglese: “Non possiamo escludere un lockdown nazionale”

Dominic Raab, ministro degli Esteri britannico, ha dichiarato di non poter escludere la possibilità di una serrata nazionale in Inghilterra per contenere il continuo aumento dei casi di Covid-19, seppure non sia la soluzione preferita dal governo a causa del derivante impatto economico. Raab ha inoltre aggiunto che il sistema di restrizioni su tre livelli adottato fino a questo momento, il quale permette di applicare misure restrittive solo nelle aree maggiormente colpite dai contagi, ha rallentato la diffusione del virus, e che le misure attuali continueranno a portare frutti soltanto qualora ogni membro della comunità si attenga diligentemente alle regole per la propria zona. La possibilità di una serrata nazionale è invece caldeggiata dal partito laburista di opposizione, i cui rappresentanti ritengono sia l'unica misura utile a spezzare la catena dei contagi.

30 Ottobre 11:37 Scuole chiuse in Puglia, Bellanova chiede al governo di impugnare ordinanza del presidente Emiliano

È ancora scontro tra la Regione Puglia e il governo, dopo la decisione del governatore Michele Emiliano di chiudere tutte le scuole. La ministra Teresa Bellanova ha chiesto di impugnare l’ordinanza davanti al Tar: “So bene quanto è scritto nel Dpcm. Ma questo è tema troppo serio per ridurlo a materia procedurale o di attribuzioni. Dico una cosa semplice. Non si devono scaricare sulla scuola difficoltà e problemi che sono Sanità e trasporti”.

30 Ottobre 11:28 Mattarella: “Profonda crisi economica, il risparmio aiuti la ripartenza”

In occasione della Giornata Mondiale del Risparmio il Capo dello Stato Sergio Mattarella ha inviato un messaggio al Presidente dell'Associazione di Fondazioni e Casse di Risparmio S.p.A., Francesco Profumo. "Questa Giornata si tiene durante una crisi profonda, che richiede misure urgenti per salvaguardare il presente e, soprattutto, il futuro della nostra società. Il risparmio, tradizionale patrimonio del nostro Paese – la cui tutela è sancita dalla Costituzione – può concorrere alla ripartenza". "La grave situazione economica e le preoccupazioni per la diffusione dei contagi – sostiene Mattarella – hanno indotto un sensibile aumento del tasso di risparmio di famiglie e imprese. Queste risorse, se adeguatamente utilizzate, potranno contribuire a sostenere una rapida ripresa di consumi e investimenti, una volta domata la pandemia e ridotta l'incertezza sulle prospettive future. È indispensabile creare le condizioni utili a ristabilire un clima di fiducia".

30 Ottobre 11:22 Per la Germania quasi tutte le regioni italiane sono a rischio

La Germania ha aggiornato l'elenco delle zone a rischio Covid: quasi tutta l'Italia e l'Austria ne fanno parte. Nelle scorse settimane il Robert Koch Institut aveva segnalato 11 regioni italiane come "zona rossa", nel nuovo elenco ce ne sono 13, con l'aggiunta di Liguria e Campania oltre alla provincia di Bolzano che già rientrava nell'elenco.

30 Ottobre 11:04 Nelle Marche 524 positivi nelle ultime 24 ore

Nelle ultime 24 ore nelle Marche sono stati testati 3565 tamponi: 1968 nel percorso nuove diagnosi e 1597 nel percorso guariti. I positivi sono 524 nel percorso nuove diagnosi (117 nella provincia di Macerata, 220 nella provincia di Ancona, 44 nella provincia di Pesaro-Urbino, 49 nella provincia di Fermo, 62 nella provincia di Ascoli Piceno e 32 da fuori regione). La Regione spiega: "Questi casi comprendono soggetti sintomatici (71 casi rilevati), contatti in setting domestico (99 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (134 casi rilevati), contatti in setting lavorativo (12 casi rilevati), contatti in ambienti di vita/divertimento (34 casi rilevati), contatti in setting assistenziale (6 casi rilevati), contatti in setting scolastico/formativo (15 casi rilevati), screening percorso sanitario (10 casi rilevati). Per altri 143 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche".

30 Ottobre 10:53 Scoperto il ceppo “spagnolo” del coronavirus: è responsabile della seconda ondata

Esaminando le sequenze genetiche del coronavirus SARS-CoV-2, un team di ricerca internazionale ha identificato un ceppo mutato del patogeno emerso in Cina chiamato “20A.EU1”, che sarebbe uno dei motori principali della seconda ondata che stiamo vivendo in Europa. Questa variante del coronavirus sarebbe originata in Spagna e diffusa negli altri Paesi – con frequenze altissime – a causa del turismo. Al momento non è noto se sia più contagioso o letale.

30 Ottobre 10:20 Cartabellotta (Gimbe): “Agire subito o arriveremo a 500 morti al giorno”

"C'è ancora tempo per evitare il lockdown generalizzato, però se aspettiamo di avere 40mila contagi al giorno, arriveremo a 500 morti al giorno". A dirlo Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe, intervenuto ai microfoni della trasmissione "L'Italia s'è desta" su Radio Cusano Campus. "Se noi vogliamo prevenire dei numeri tra due settimane dobbiamo intervenire oggi. Occorrerebbero chiusure locali. Già dai primi di settembre sosteniamo che bisogna agire con chiusure localizzate anche drastiche a livello di singoli comuni e province", ha spiegato Cartabellotta.

30 Ottobre 10:00 Merkel: “Avremmo dovuto chiudere prima ma le persone vogliono vedere i letti pieni”

"Arrivati a questo punto le chiusure sono l’unica scelta: avremmo dovuto agire prima, ma per i cittadini non sarebbe stato facile accettarlo. Hanno bisogno di vedere i letti degli ospedali pieni…". A dirlo la cancelliera tedesca Angela Merkel ieri nel corso della video conferenza con gli altri leader dell'Unione Europea.

30 Ottobre 09:52 Bologna, in esaurimento i posti di terapia intensiva: “Chi pensa sia una favola venga a vedere”

Su 34 posti disponibili, 24 sono occupati da pazienti malati di Covid-19 e attaccati a dei respiratori. Questa la situazione nell’hub per la terapia intensiva dell’Ospedale Maggiore di Bologna. Il primario, dottor Nicola Cilloni: "Se qualcuno pensa che questa sia una favola si faccia un giro qua dentro per capire che una favola non è. Bisogna capire che, coi sacrifici che faremo tutti, se vogliamo uscire e vincere questa battaglia, dobbiamo farlo fuori. Per evitare che il sistema, per quanto organizzato, vada al collasso”.

30 Ottobre 09:40 Toti: “Pronto a chiudere la Liguria, non mi tiro indietro”

Il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti torna a evocare nuove chiusure. In un'intervista rilasciata a Il Foglio ha dichiarato che i governatori "faranno tutto quello che occorre. Anche chiudere. Io non mi tiro indietro". "Se c'è qualcuno  che ha dimostrato responsabilità e coraggio, quelli sono i governatori. Abbiamo chiuso in anticipo e significa che abbiamo aperto quando si doveva aprire e non si sapeva come riaprire". "Ho sospeso – ha aggiunto – le lezioni prima che il governo lo decidesse e nello stesso tempo ho lasciato che i cantieri strategici non si fermassero".

Toti ha annunciato inoltre che sta per firmare un'ordinanza che nei giorni di Halloween "inibirà" qualsiasi movimento a partire delle ore 21. "E' un'ordinanza – dichiara – che in città è stata già sperimentata dal sindaco Marco Bucci. Un coprifuoco affievolito, ma che ci consente di impedire gli spostamenti. Anche questo è stato deciso prima del dpcm. Di fatto, in Liguria, lo abbiamo preceduto".

30 Ottobre 09:06 Bertolaso: “Subito lockdown totale per resettare l’Italia”

"A metà novembre saremo come a fine marzo. Con la differenza che allora l’epidemia riguardava Lombardia e Veneto, mentre ora abbraccia tutta Italia. Il virus si è sparpagliato ovunque, anche le Marche non sono messe bene". A dirlo Guido Bertolaso, ex capo della Protezione civile, spiegando al Corriere che sulla base delle proiezioni "a metà del prossimo mese la curva di contagi, ricoveri e morti avrà un’impennata insostenibile se non si prendono subito misure drastiche". "Se il diagramma corrisponde a verità, rischiamo tra poco più di due settimane di ritrovarci nei guai. I pilastri necessari per contrastare l’epidemia si stanno sgretolando, il servizio sanitario ha l’acqua alla gola e non sarà in grado di rispondere all’emergenza incalzante. Non vorrei rivedere le scene di medici russi, cubani e albanesi che accorrono in nostro aiuto nelle rianimazioni". Sull'ipotesi di un lockdown soft: "Credo che sarebbe meglio fermare del tutto il Paese per un mese, subito, siamo ancora in tempo per non arrivare a quei numeri. Con uno stop generale, da un lato potremmo cercare di arrestare la diffusione, dall’altro permetteremmo al sistema di riorganizzarsi. Resettiamo l’Italia, senza aspettare di vedere se le nuove misure sono state efficaci".

30 Ottobre 08:46 Cos’è il lockdown soft che il governo potrebbe imporre nei prossimi giorni

Con il costante incremento dei contagi da Covid-19, il governo potrebbe mettere in campo nuove restrizioni, probabilmente non prima del 4 novembre, quando il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, sarà in Parlamento. L’ipotesi al momento ritenuta più probabile è quella di un lockdown soft, sul modello francese, con limitazioni per gli esercizi commerciali, massiccio ricorso allo smart working  e possibile ritorno all’autocertificazione. Altra ipotesi è quella di ridurre ulteriormente gli spostamenti tra Regioni.

30 Ottobre 08:27 Vaccino, Fauci: “Negli USA pronto alla fine di dicembre o all’inizio di gennaio”

Le prime dosi di vaccino contro il coronavirus potrebbero essere disponibili negli Stati Uniti "alla fine di dicembre o all'inizio di gennaio", a condizione che i test clinici in corso non evidenzino criticità. Lo ha detto il virologo Anthony Fauci, massimo esperto di malattie infettive degli Stati Uniti e membro della task force della Casa Bianca contro il Covid-19, in una conversazione con Francis Collins, direttore del National Institutes of Health, trasmessa sui social. Sulla base delle attuali proiezioni delle aziende più avanti sui vaccini, Moderna Inc e Pfizer Inc, gli americani probabilmente sapranno "a dicembre se abbiamo o meno un vaccino sicuro ed efficace", ha affermato Fauci, secondo il quale "il primo sguardo intermedio (ai risultati dei test, ndr) dovrebbe essere, speriamo, entro le prossime settimane".

30 Ottobre 08:15 La Francia è di nuovo in lockdown, ma le scuole restano aperte

In Francia è iniziato un nuovo lockdown per l’emergenza covid; le restrizioni dureranno per almeno 30 giorni. Da mezzanotte in vigore misure molto restrittive in termini di vita sociale e spostamenti . Chiusi la maggior parte dei locali pubblici e spostamenti solo per motivi di urgenza e necessità. Consentita l’attività fisica e motoria ma solo nel raggio di 1 chilometro da casa. Le scuole rimangono però aperte.

30 Ottobre 08:02 Piacenza, si va verso la chiusura di tutti i centri commerciali

I centri commerciali di Piacenza e provincia saranno chiusi domani e domenica. Stamattina il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, d'intesa con la sindaca Patrizia Barbieri e gli altri amministratori della provincia, firmerà un'ordinanza per chiudere nel fine settimana le grandi strutture di vendita e i negozi presenti dentro i centri commerciali, esclusi quelli di generi alimentari e le farmacie.
Da Piacenza era arrivata alla Regione una richiesta in questo senso dopo che un analogo provvedimento era stato emesso dalla Lombardia. Il timore era che i clienti lombardi si riversassero nel confinante territorio piacentino.

30 Ottobre 07:55 Ursula von der Leyen: “Il covid travolgerà i servizi sanitari se non agiamo con urgenza”

Il coronavirus Sars-CoV-2 "travolgerà i servizi sanitari, se non agiamo con urgenza". A dirlo la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen. "Capisco che le persone siano stanche – continua  – tutte le politiche sono importanti. Ma la cosa più importante è indossare una mascherina, lavarsi spesso le mani, evitare le folle, i contatti ravvicinati e i luoghi chiusi con scarsa ventilazione. In questo modo, tutti insieme, supereremo il virus".

30 Ottobre 07:47 La classifica dei paesi più colpiti dalla pandemia: nel mondo oltre 45milioni di casi

Secondo la Johns Hopkins University sono 45.028.250 i contagi registrati a livello globale, mentre i morti si avvicinano a 1,2 milioni (1.181.108). Ecco la classifica dei primi dieci paese più colpiti dalla pandemia:

USA: 8.945.891
India: 8.088.851
Brasile: 5.494.376
Russia: 1.570.446
Francia: 1.327.852
Spagna: 1.160.083
Argentina: 1.143.800
Colombia: 1.048.055
Regno Unito: 968.456
Messico: 912.811

30 Ottobre 07:33 L’Italia verso lo scenario 4: “Epidemia fuori controllo”

Alla luce del recente picco di contagi registrato in Italia, l’indice di trasmissibilità Rt che settimanalmente l’Iss calcola per ogni regione, avrebbe già superato la soglia di 1.5 registrato la scorsa settimana. Questo dato proietta presumibilmente l’Italia verso lo scenario 4, il più grave previsto nel documento redatto dall’Iss e cioè quello che identifica una “Situazione di trasmissibilità non controllata con criticità nella tenuta del sistema sanitario nel breve periodo”.

30 Ottobre 07:30 L’immunologa Antonella Viola: “Lockdown subito in Lombardia e Campania”

Secondo l'immunologa dell'Università di Padova Antonella Viola la gravità delle situazione richiede interventi immediati: "Non si può andare avanti con un decreto ogni 15 giorni. Bisogna individuare subito i comuni più colpiti e metterli in lockdown. L’alternativa? A Natale avremo tutta Italia chiusa in casa". L'applicazione di un nuovo lockdown andrebbe prevista "dove gli ospedali sono in crisi, come Lombardia o Campania. Ma non serve un lockdown generalizzato. Occorre studiare il territorio e chiudere dove il virus circola di più, anche a livello di singoli comuni. Un valore di Rt sopra a 1,5 dovrebbe spingerci a intervenire. Un provvedimento importante secondo me sarebbe rendere le mascherine obbligatorie a scuola sempre, anche durante le lezioni".

30 Ottobre 07:18 Le ultime notizie sul coronavirus dall’Italia e dal mondo di oggi, 30 ottobre

Nuovo record di contagi da Coronavirus in Italia. Stando ai dati riportati nel bollettino di ieri diffuso dal Ministero della Salute, nelle ultime 24 ore sono stati registrati 26.831 casi da Coronavirus in Italia, per un totale dall'inizio dell'emergenza sanitaria di 616.595 casi. I guariti totali sono 279.282 e i decessi sono 38.122. In Italia ci sono attualmente 299.191 casi positivi: di questi sono 15.964 i pazienti ricoverati in ospedale con sintomi, mentre sono 1.651 si trovano in terapia intensiva. Complessivamente i tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore sono stati 201.452, per un totale dall’inizio dell’epidemia di 15.535.490. La Regione con più casi positivi su base giornaliera resta la Lombardia (+7.339), seguita da Campania, Piemonte, Veneto e Lazio.

Questa la situazione regione per regione:

Lombardia: +7.339

Piemonte: +2.585

Emilia-Romagna: +1.545

Veneto: +2.192

Campania: +3.103

Lazio: +1.995

Toscana: +1.966

Liguria: +1.018

Sicilia: +789

Puglia: +716

Marche: +686

Friuli Venezia Giulia: +468

Abruzzo: +482

Sardegna: +282

P.A. Trento: +173

Umbria: +694

P.A. Bolzano: +298

Calabria: +224

Valle d'Aosta: +178

Basilicata: +86

Molise: +94

In questo quadro l'ipotesi di un nuovo lockdown diventa ogni giorno più concreta. Il Commissario straordinario Domenico Arcuri ha spiegato in conferenza stampa: "Non voglio dirvi che è tutto ok. Stiamo vivendo un nuovo dramma, e per affrontarlo dobbiamo capire in cosa differisce dal precedente. Il 7 ottobre, 3 settimane fa, i contagiati in Italia erano sette volte in meno a oggi. Il virus si moltiplica, la crescita è impetuosa. E' vero che fa meno danni rispetto alla prima ondata ma fino a quando? Con questi numeri, se non si abbassa la curva, nessun sistema sanitario sarebbe in grado di reggere. E' evidente che se non raffreddiamo la curva non riusciamo a seguire e fronteggiare questa crescita".