La presidente della Camera Laura Boldrini è il personaggio italiano più influente per il futuro del nostro paese e dell’Unione europea. Ed è al quinto posto della speciale graduatoria realizzata da Politico.eu nella quale vengono messi in fila tutti i personaggi che più degli altri potranno modellare, scuotere e agitare l’Europa nel 2018. La classifica è stata realizzata dal giornale europeo, trasposizione comunitaria della versione statunitense Politico.com.

La classifica di Politico.ue individua le 28 personalità “che stanno modellando, scuotendo e agitando l’Europa”: si tratta di 18 uomini e 10 donne tra politici, manager, artisti e scrittori. L’obiettivo di questa analisi è quello di trovare chi “realmente sta modellando i loro paesi o l’Ue”. E – sottolinea ancora il giornale – “essere a capo di un importante ufficio non basta a essere automaticamente incluso”. E il riferimento è al presidente francese Emmanuel Macron: “Scusateci, fan di Macron”.

Negli ultimi due anni hanno vinto i populismi o le reazioni ai populismi: nel 2016 il primo posto fu dato al premier ungherese Viktor Orban; nel 2018 al sindaco di Londra Sadiq Khan. Ma ora, spiega il giornale, “la politica è tornata in Europa e per questo otto dei primi posti sono occupati da professionisti della politica”.

Il primo posto è di Christian Lindner, leader dei radicali tedeschi. Politico.eu spiega che il futuro per i leader europei vedrà duri conflitti per i prossimi dodici mesi e il ruolo di Lindner nella politica tedesca, fondamentale per un futuro europeo a trazione franco-tedesca, sarà decisivo. “Staccando la spina agli accordi di governo a novembre – spiega Politico – Lindner ha causato tumulti politici nel paese. Sia che entrerà sia che non entrerà nel governo sarà decisivo”.

Nei primi posti in classifica figurano anche il ministro dell’Ambiente britannico Michael Gove, la ministra del Lavoro Muriel Pénicaud, il premier olandese Mark Rutte e poi proprio Laura Boldrini. Nella classifica – in cui viene individuata una personalità per ogni paese – c’è anche il leader dei liberali europei Guy Verhfstadt, oltre alla portavoce del presidente della Commissione Ue Juncker, Mina Andreeva, 34enne bulgara. Oltre a lei in classifica ci sono altri otto under 40, tra cui lo stesso Lindner.

La Presidente Boldrini.

Politico.eu etichetta Laura Boldrini come ‘La Presidente’. Una delle sole quattro donne che si occupano di politica presenti nella classifica dei 28. Il giornale europeo definisce la Boldrini come la “donna più odiata in Italia” per tutti gli insulti che riceve. E racconta: “Dalla sua elezione a presidente della Camera è diventata il target di insulti misogini, attacchi sessuali e minacce di morte. Il suo crimine: sfruttare il suo ruolo per aumentare la visibilità delle donne in politica in un paese in cui troppo spesso rimangono fuori i confini del paese”.

Politico sottolinea anche la battaglia per le istanze dei migranti portata avanti da Laura Boldrini, in particolare grazie alla sua esperienza di portavoce Unhcr prima dell’elezione a presidente della Camera. Di lei il giornale racconta ancora: “Ha chiesto di essere chiamata la presidente e quando insistevano a usare la forma maschile lei usava la versione femminile, come la deputata” anche per gli uomini. Altro impegno portato avanti dalla Boldrini e sottolineato dal giornale è quello del contrasto all'odio, soprattutto sul web. “Molto rimane da fare, soprattutto se consideriamo il numero di abusi, stupri e omicidi contro le donne”, è la frase della Boldrini riportata dal sito.