La polizia di Falmouth, in Cornovaglia, nel sud-ovest dell'Inghilterra, è sulle tracce dei balordi che hanno lanciato in mare un cagnolino, presumibilmente uno spaniel, dall’alto di una scogliera. Gli inquirenti stanno analizzando il video dell’ignobile gesto nel quale si vede una persona lanciare la povera bestia e poi ridere, soddisfatta, dell’azione appena compiuta. Il cane si agita prima di finire l'acqua. Il video mostra quindi la bestia che nuota verso la riva, anche se non è chiaro se riesca a raggiungere la spiaggia o meno.

Un portavoce della polizia ha confermato: "Siamo a conoscenza di un episodio di crudeltà sugli animali che è stato segnalato a Falmouth. Il cane è stato controllato e sta bene. La questione è oggetto di indagine, ma vi prego di capire che dobbiamo farlo efficacemente senza intrusioni o commenti inappropriati." Un portavoce della RSPCA ha aggiunto: "Siamo stati resi consapevoli di alcuni filmati sconvolgenti che mostrano un cane gettato da una scogliera a Falmouth il 1° maggio. Siamo molto preoccupati per questo incidente e vorremmo rassicurare le persone che stiamo esaminando la vicenda”.

Si suppone che gli inquirenti stiano cercando più responsabili – almeno due– e non soltanto la persona inquadrata. Sicuramente un ragazzo molto giovane, con i capelli rossi, che tiene in braccio il cane e poi lo lancia verso l’acqua, ridendo sadicamente. Ma anche l’amico che ha girato il video di una trentina di secondi che immortala tutta la scena.