Una donna, insegnante a Prato, risulta essere indagata per violenza sessuale su un suo allievo di soli 14 anni. La notizia viene riportata dall’Ansa che spiega anche come la docente sarebbe rimasta incinta e nei mesi scorsi è anche nato il bambino. Ora la procura di Prato – che ha aperto un’inchiesta sul caso – sta portando avanti accertamenti dopo la querela presentata dai genitori del ragazzo. Il 14enne conosceva l’insegnante perché andava a ripetizioni private da lei. Il ragazzo frequenta le scuole medie inferiori. La vicenda viene riporta anche dai giornali locali che spiegano che la procura ha aperto l’inchiesta dopo la denuncia per violenza sessuale presentata dalla famiglia del ragazzo.

La squadra mobile sta ora indagando sulla presunta relazione tra la donna e il minore che, secondo quanto emerso, potrebbe addirittura essere il padre del bambino nato da poco. Secondo quanto riportano sempre i media locali, la vicenda non avrebbe nulla a che fare con l’ambiente scolastico ma sarebbe nata in altro ambito, in seguito proprio alle ripetizioni private che l’insegnante tiene. Una volta rimasta incinta, la donna avrebbe portato avanti la gravidanza senza nascondere chi fosse il padre del bimbo in grembo, secondo quanto raccontano ancora i giornali. Appresa la notizia, i genitori del ragazzo hanno quindi deciso di presentare una querela. Così si è arrivati all’iscrizione dell’insegnante nel registro degli indagati con l’accusa di violenza sessuale ai danni del minore. Le indagini della procura proseguono da giorni nel massimo riserbo, considerando la delicatezza della questione.