Indicare "razza o gruppo etnico dell'alunno". E' una delle richieste pervenute agli insegnanti delle scuole medie del comprensorio di Bolzano, che hanno ricevuto dall'azienda sanitaria locale un questionario da compilare e riconsegnare. Come spiega il quotidiano Alto Adige, che per primo ha diffuso la notizia, il questionario è stato distribuito dal servizio di Neuropsichiatria infantile del Comprensorio di Bolzano affinché venisse somministrato per una valutazione di alcuni studenti e per delineare il loro profilo. Tra le altre domande ce ‘è una che ha profondamente indignato gli insegnanti, che hanno poi voluto segnalare l'episodio:  nel modulo infatti si chiede di compilare la casella “gruppo etnico o razza dell’alunno”.

Stando a una prima ricostruzione, sembra che il questionario sia stato copiato e tradotto alla lettera da un modello standard proveniente dagli Stati Uniti. Gli insegnanti, intervistati da Alto Adige, hanno dichiarato: "Il documento ci è stato consegnato in busta chiusa e la busta è intestata all’Asl-Comprensorio di Bolzano". E ancora: "Quella che vedete è la prima di sei pagine di un questionario con domande relative al comportamento di uno studente Capiamo che gli addetti siano oberati di lavoro, capiamo perfettamente che forse non riescano a trovare il tempo, ma ci stupiamo del fatto che nessuno, all’atto della consegna, si sia mai posto una domanda. Trovano forse normale che si chieda qual è la ‘razza’ di un alunno?”