Ha praticamente lasciato morire la fidanzata incinta, lasciandola nuda sul terrazzo, nella loro casa in affitto nel villaggio di Ivanovka, vicino Mosca, con la temperatura ampiamente sotto lo zero. È il gesto crudele, avvenuto mentre era in diretta con i suoi follower, compiuto dallo Youtuber russo Stanislav Reshetnikov, 30 anni, in arte Stas Reeflay. Ad essere particolarmente agghiaccianti sono le motivazioni che hanno spinto l'uomo allo scioccante gesto: vincere una scommessa con uno spettatore che gli aveva offerto 1.000 dollari per, sostanzialmente, torturare la ragazza 28enne, Valentina Grigoryev.

Reshetnikov ha ammesso tutto davanti alla polizia ed ora rischia la condanna ad almeno 15 anni di carcere. Secondo testimoni e specialisti forensi nel live streaming il 30enne aveva inflitto terribili ferite alla sua fidanzata, lasciandole presumibilmente gravi lesioni alla testa e al viso, insieme a “lividi multipli”, come riporta il Sun. In quest'ultimo occasione, il ragazzo l'avrebbe chiusa fuori perché "doveva smaltire la sbornia", come ha spiegato più di uno spettatore del drammatico streaming live.

Surreale le ultime frasi del folle: "Valentina, come sei pallida, sei morta". Poi rivolto ai suoi fan continua: “Ragazzi, non ha polso, è pallida, non respira”. A quel punto ha sollevato il corpo della giovane e lo ha adagiato, coprendolo, sul divano. Per poi continua a registrare come se nulla fosse, bevendo alcolici, fino all’arrivo dei soccorsi che hanno dichiarato il decesso della 28enne.

YouTube si è detta scioccata nell'apprendere di questo "tragico incidente", e ha chiuso immediatamente, rimuovendo ogni contenuto, l’account delle Youtuber. “Tali video vengono trasmessi a tutto il mondo, il che significa che qualcosa è non va. Fino a quando questo non sarà risolto, la censura è necessaria”, ha commentato l’attivista femminista Liza Lazerson.