29 Marzo 2018
08:25

Venezuela, sommossa in una stazione di polizia: 68 vittime. “Sono morti carbonizzati”

Strage dopo la sommossa e l’incendio scoppiato in una stazione di polizia a Valencia, capitale dello stato di Carabobo. La rivolta è iniziata quando un detenuto armato ha sparato a un poliziotto a una gamba; poco dopo il rogo.
A cura di Biagio Chiariello

È finita in strage la sommossa scoppiata nel carcere di una stazione di polizia a Valencia, capitale dello stato di Carabobo, in Venezuela. Fonti ufficiali parlano di almeno 68 persone decedute. Gli scontri sarebbero cominciati quando un detenuto ha sparato a una gamba a un poliziotto. La situazione sarebbe poi via via degenerata fino all’esplosione di un incendio, appiccato dai carcerati per tentare un’evasione. Il bilancio delle vittime è stato comunicato dalla procura generale. In precedenza, le autorità locali avevano preferito non rilasciare informazioni sull’accaduto, mentre parenti di detenuti già affermavano di essere in apprensione per i loro famigliari.

Secondo "Una ventana a la libertad" ("Una finestra per la libertà"), ong che si occupa di monitorare la situazione dei detenuti nelle carceri venezuelane, le famiglie dei carcerati hanno affollate l'esterno della caserma di polizia protestando per la mancanza di informazioni sulla sorte dei congiunti: ne sono nati tafferugli con gli agenti, e dopo il lancio di pietre da parte dei dimostranti la polizia ha usato i lacrimogeni per disperdere la folla.

Alcune delle vittime sarebbero carbonizzate, altre soffocate, ha spiegato Carlos Nieto, responsabile dell'associazione, aggiungendo che tra i morti ci sono due donne che si trovavano nel commissariato per visitare i loro parenti. Tra i morti carbonizzati c'è un poliziotto. Secondo i media locali, i soccorritori avrebbero trovato la strada sbarrata: alla fine, per riuscire a penetrare all'interno della caserma, i vigili del fuoco hanno dovuto aprirsi un varco attraverso i sotterranei. Fonti ufficiali citate dalla Bbc hanno riportato che la situazione è tornata sotto controllo

Annuncia suicidio con video TikTok, scatta la segnalazione: la polizia la salva in stazione a Padova
Annuncia suicidio con video TikTok, scatta la segnalazione: la polizia la salva in stazione a Padova
Covid Italia, 8.516 casi su 498.935 tamponi e 68 morti, tasso positività all'1,7%: il bollettino di venerdì 12 novembre
Covid Italia, 8.516 casi su 498.935 tamponi e 68 morti, tasso positività all'1,7%: il bollettino di venerdì 12 novembre
Covid Italia, il bollettino di martedì 9 novembre:  6.032 contagi su 645.689 tamponi e 68 morti
Covid Italia, il bollettino di martedì 9 novembre: 6.032 contagi su 645.689 tamponi e 68 morti
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni