Dramma lo scorso weekend nella città di Orlando, in Florida. Stando a quanto riportato dai media statunitensi, un bambino è morto intrappolato in una lavatrice. La piccola vittima, di cui non è stato diffuso il nome, aveva appena tre anni. La tragedia si è consumata nella casa di famiglia. Secondo la ricostruzione dei media locali, il bambino stava giocando nella stanza con l'elettrodomestico insieme al fratellino quando sarebbe riuscito ad arrampicarsi sulla lavatrice per poi cadervi all'interno. Una volta dentro, secondo la polizia lo sportello del macchinario si è chiuso ermeticamente. E il bambino è rimasto intrappolato. Nessuno lo avrebbe tirato fuori in tempo e così sarebbe morto per asfissia. Inutile la corsa in ospedale dopo l’incidente.

L’appello della polizia alle famiglie – La polizia americana sta indagando sul caso ma è convinta si sia trattato di un tragico incidente. Gli agenti hanno “approfittato” del terribile caso di cronaca per lanciare un appello a tutti i genitori. L’invito è quello di prestare maggiore attenzione ai propri figli, soprattutto per quanto riguarda i pericoli che si nascono tra le mura domestiche. La polizia ha invitato mamme e papà a utilizzare un dispositivo di sicurezza per le lavatrici e elettrodomestici simili per tentare di evitare drammi come questo di Orlando: “Chiediamo anche ai genitori di parlare con i figli e insegnare loro che lavatrici, asciugatrici e altri apparecchi non sono giocattoli”, ha aggiunto il portavoce del dipartimento di polizia di Orlando.