439 CONDIVISIONI
11 Maggio 2018
15:25

Regala cioccolatini ai bimbi, scambiata per rapitrice pedofila: 65enne ammazzata di botte

La donna di 65 anni era in gita coi suoi parenti nel distretto Tiruvannamalai di Tamil Nadu, nell’India meridionale. La famiglia si era fermata per chiedere indicazioni ad una donna anziana che era in compagnia dei suoi nipoti. La vittima ne avrebbe approfittato per dare dei dolcetti ai bimbi. Ma gli abitanti del villaggio hanno interpretato male la sua generosità.
A cura di B. C.
439 CONDIVISIONI

Stava semplicemente dando dei cioccolatini a dei bimbi. Qualcuno però l’ha scambiata per una malvivente e l’ha massacrata di botte. La donna, identificata solo come Rukmani, 65enne, è morta così. I fatti sono avvenuti nel distretto Tiruvannamalai di Tamil Nadu, nel sud dell'India. La vittima era in compagnia della sua famiglia quando ha avvicinato i piccoli. Secondo quanto si legge sui tabloid britannici, la folla l’avrebbe scambiata per una “rapitrice di bambini”, a seguito di alcuni voci che si erano diffuse nella zona. E così si è avventata su Rukmani e sugli altri suoi familiari: Venkatesan, 52enne, S Mohan Kumar, 33enne, Chandrasekheran, 34 anni e R Gajendran, rimasti tutti feriti più o meno gravemente

Sembra che la 65enne e i suoi parenti, originari della suddivisione del Chennai, fosse in gita nella zona per visitare il tempio di Muthumariamman. L’aggressione è avvenuta quando qualcuno di loro chiesto indicazioni ad una vecchia signora seduta fuori casa con i suoi nipoti. Vedendo i bambini, Rukmani ha iniziato a distribuire loro dei dolci. È stata la stessa nonna a insospettirsi e a dare l’allarme. Gli abitanti dei villaggi hanno avvicinato la famiglia e hanno iniziato a interrogarli. Intimoriti, Rukmani e i suoi cari sono corsi in macchina e hanno provato a fuggire. La folla però ha accerchiato l’auto, impedendone la fuga. I cinque sono stati letteralmente strappati dalla vettura e picchiati selvaggiamente. E ad avere la peggio è statala 65enne. La polizia ha poi arrestato 43 abitanti del villaggio in relazione all'incidente e ha confermato che verranno processati per omicidio. Secondo quanto rivelato dalle autorità, nella zona  ci sarebbero stati “incidenti simili negli ultimi due/tre giorni. Stiamo cercando di informare le persone e abbiamo chiesto loro di non credere a queste bufale e di segnalare qualsiasi sospetto alla polizia prima di agire".

439 CONDIVISIONI
India, in ospedale lo dichiarano morto ma ore dopo in obitorio lo trovano vivo
India, in ospedale lo dichiarano morto ma ore dopo in obitorio lo trovano vivo
In fuga dal marito violento e stuprata da centinaia di uomini: la denuncia di una minorenne in India
In fuga dal marito violento e stuprata da centinaia di uomini: la denuncia di una minorenne in India
“Lockdown” a Pechino, ma non è colpa del Covid: troppo inquinamento nell’aria
“Lockdown” a Pechino, ma non è colpa del Covid: troppo inquinamento nell’aria
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni