29 Ottobre 2021
18:05

Neonazisti Usa condannati a 9 anni: programmavano colpo di stato per la supremazia dei bianchi

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, che da tempo li tenevano sotto controllo, tra i piani dei due vi era l’intenzione di distruggere le linee ferroviarie e avvelenare le falde acquifere ma avevano pianificato anche di far evadere uno stragista razzista. I due, entrambi ex militari, facevano parte di “Base” , una organizzazione neonazista e di suprematisti bianchi.
A cura di Antonio Palma

Avevano progettato di realizzare un vero e proprio colpo di stato per far cadere il governo degli Stati Uniti e imporre la supremazia dei bianchi sui neri, per questo due neonazisti sono stati condannati a nove anni di carcere ciascuno da un tribunale statunitense. Si tratta del 35enne Brian Mark Lemley e del  29enne canadese Patrik Jordan Mathews che si erano già dichiarati colpevoli dopo l'arresto nel giugno scorso. I due sono stati incastrati dalle telecamere installate dalla polizia nella loro casa in Delaware: nei filmati registrati e portati a processo come prova i due infatti discutevano su come un raduno di armi, organizzato a Richmond lo scorso anno, poteva essere usato per organizzare un assalto al governo degli Stati Uniti .

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, che da tempo li tenevano sotto controllo, tra i piani dei due vi era l'intenzione di distruggere le linee ferroviarie e avvelenare le falde acquifere  ma avevano pianificato anche di far evadere lo stragista razzista Dylann Roof da una prigione in Indiana. Sebbene i due non abbiano commesso crimini violenti, il giudice distrettuale degli Stati Uniti Theodore Chuang ha affermato che le registrazioni video hanno dimostrato la forza  del loro desiderio di uccidere e rovesciare il governo degli Stati Uniti. "La corte respinge l'idea che si tratti solo di chiacchiere tra amici", ha spiegato infatti il giudice .

I due, entrambi ex militari, facevano parte di "Base" , una organizzazione neonazista e di suprematisti bianchi costituita nel 2018 e il cui scopo dichiarato è quello  di creare cellule terroristiche negli Stati Uniti e in altri paesi nel tentativo di stabilire stati fascisti e bianchi attraverso una "guerra razziale". Ramificazioni del gruppo son segnalate in vari Paesi , dal Regno Unito alla Russia. L'indagine che ha portato le due condanne faceva parte proprio di una serie di approfondimenti della polizia federale sui gruppi estremisti che nel gennaio avevano portato all'arresto di altri quattro uomini legati a "Base".

Omicidio George Floyd: il poliziotto Thomas Lane condannato a 3 anni di carcere
Omicidio George Floyd: il poliziotto Thomas Lane condannato a 3 anni di carcere
Violenze sessuali su ragazzine, condannato dopo 25 anni: “Ci dava 50 centesimi dopo gli abusi”
Violenze sessuali su ragazzine, condannato dopo 25 anni: “Ci dava 50 centesimi dopo gli abusi”
USA, agente di polizia uccisa a colpi di pistola 9 giorni prima del matrimonio
USA, agente di polizia uccisa a colpi di pistola 9 giorni prima del matrimonio
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni