Stavano cercando di svegliare la mamma dopo che la donna inglese era stata colta da un malore in casa. I nonni di Oliver e Jack Talbot hanno scoperto la scena straziante quando sono arrivati a casa della figlia, Danielle Talbot, a Bloxwich, Walsall. Hanno subito chiamato i paramedici che hanno provato a rianimare senza successo la donna per 50 minuti. Il marito Jason Talbot e la loro famiglia sono ora in attesa dei risultati dell'autopsia ma credono che Danielle possa essere stata uccisa da un embolo.

Il fratello della vittima, Jono Gutteridge, ha raccontato a Birmingham Live che i loro genitori John e Sandra hanno scoperto la terribile scena: “Mia sorella ha scritto a nostra madre per dire che non si sentiva bene e se poteva venire. Appena 20 minuti dopo sono arrivati a casa sua. Hanno scoperto Ollie e Jack sopra Danielle che cercavano di svegliarla. Hanno chiamato il 999 ed è arrivata un'ambulanza. I paramedici le hanno fatto la rianimazione, ma ormai era già troppo tardi. È stato straziante”.

Pare che Danielle avesse lamentato un mal di testa in giornata. “Ancora non sappiamo cosa abbia causato il decesso. Stiamo aspettando che il coroner ci faccia sapere” dice ancora Jono. L’uomo ha anche spiegato che i medici all'età di 20 anni avevano detto a Danielle che non avrebbe mai potuto avere figli. Ma il giorno di Natale del 2015 ha scoperto di essere incinta del suo primo figlio, Oliver. Quindi a maggio 2018 ha dato alla luce Jack. Jono ha aggiunto: “Non avrebbe mai pensato di avere figli suoi. Poi, quando ha scoperto di essere incinta il giorno di Natale nel 2015, è stato come un miracolo. Era al settimo cielo – le parole non potevano esprimere la sua eccitazione. Avrebbe fatto qualsiasi cosa per loro, li adorava e basta”. Danielle e Jason si sono sposati a luglio 2017 presso l'ufficio del registro di Walsall.