Alla veneranda età di 117 anni e 261 giorni Kane Tanaka è diventata la donna più anziana di sempre in Giappone. L'ultracentenaria, che già nel marzo del 2019 è stata riconosciuta come la persona più vecchia al mondo dal Guinness dei Primati, sabato ha superato il precedente record del Giappone che apparteneva a un'altra donna morta nell'aprile del 2018 a 117 anni e 260 giorni. Nata prematura il 2 gennaio del 1903, settima di 9 figli, di Kana Tanaka i media locali scrivono che si è sposata a 19 anni, ha avuto quattro figli e ne ha adottato un quinto, e insieme al marito ha gestito un’azienda che produceva e vendeva riso e noodles. Attualmente la signora Tanaka vive in una casa di cura a Fukuoka, nel Giappone sud-occidentale. I giornali raccontano anche come ha festeggiato il nuovo primato ottenuto: ovvero bevendo un bicchiere di Coca-Cola, la sua bevanda preferita assieme al cioccolato. E per celebrare il traguardo ha indossato una maglietta che le è stata regalata da uno dei suoi nipoti.

È in buona forma e intende vivere ancora a lungo – La famiglia della nonnina ha spiegato che la pandemia del Coronavirus ha reso complicate le visite nella casa di cura dove vive ma ha assicurato che "la donna è in buona forma, e intende rimanere in salute fino a 120 anni, e anche oltre". La sua ricetta per una vita lunga? Secondo i media giapponesi, la vecchietta ama mangiare cose sane e di qualità e tenere la mente allenata con cruciverba, giochi da tavolo e calcoli. Nel gennaio scorso, in occasione del suo 117esimo compleanno, Kane ha festeggiato nella casa di riposo che la ospita circondata dallo staff, amici e familiari. Secondo quanto riportato dai media, Tanaka ha gradito molto la torta realizzata per lei, tanto da chiederne ancora una fettina: alla festa di compleanno erano presenti anche le telecamere di una emittente locale che ha trasmesso le immagini della donna più anziana del mondo.