Si stava allenando con la sua squadra di calcio quando è stato colpito da un fulmine, sopraggiunto in una delle tante giornate di maltempo tipiche dell'Inghilterra del Nord. Nonostante il tempestivo intervento dei soccorritori però il piccolo calciatore di soli nove anni è morto diverse ore dopo il ricovero in ospedale. Straziante l'annuncio della società di calcio "Spirit of Youth Junior FC" che ieri sera ha annunciato così la notizia: "Abbiamo il cuore spezzato e porgiamo le nostre più sentite condoglianze alla famiglia del ragazzo".

Sulla tragedia indagano ora le forze dell'ordine che però sembrano aver raccolto elementi sufficienti a spiegare che la causa della morte del baby calciatore sia stato proprio il fulmine che lo ha colpito mentre era alle prese con una sessione di allenamento privata. Il piccolo era insieme con alcuni compagni e un allenatore su un campo da gioco nella zona di Common Edge Road di Blackpool quando un temporale ha colpito la contea del Lancashire: pochi minuti e il fulmine ha colpito il bambino. Sul posto sono giunti immediatamente i soccorritori del 118 che hanno prestato le cure al piccolo e lo hanno trasportato in ospedale dove è morto diverse ore dopo. "Questo è un incidente davvero devastante e i nostri pensieri sono con la famiglia e gli amici del giovane ragazzo che è morto", le parole del detective della polizia di Lancashire Nick Connaughton.

"È con profondo rammarico che dobbiamo riportare la notizia che il giovane ragazzo colpito da un fulmine questa sera è tristemente scomparso – si legge nel post Facebook del club di calcio dove giocava il piccolo, Spirit of Youth – come club, abbiamo il cuore spezzato e porgiamo le nostre più sentite condoglianze alla famiglia del ragazzo". "Spirit of Youth è una famiglia e siamo radicati nella comunità locale – continua il messaggio – e daremo tutto il supporto necessario sia alla famiglia che a coloro che erano con lui in quel momento. Riposa in pace, giovane".