8 Novembre 2022
18:14

Il “principe nigeriano” esiste davvero ed è stato condannato a 11 anni di carcere per la sua truffa

Ramon Abbas, meglio noto sui social come Ray Hushpuppi, secondo il vicedirettore responsabile dell’ufficio dell’FBI a Los Angeles, è “uno dei più prolifici riciclatori di denaro al mondo”.
A cura di Biagio Chiariello

L’influencer Ramon Abbas è stato condannato a Los Angeles a 11 anni di carcere. Era riuscito ad organizzare una ‘truffa alla nigeriana' (proprio come la sua nazionalità) che gli aveva fruttato milioni di dollari. In particolare avrebbe riciclato milioni di dollari rubati, hackerando e-mail e convincendo persone vulnerabili a trasferirgli del denaro. Il 40enne, meglio noto come “Ray Hushpuppi” sui social, dove posava regolarmente davanti a supercar, jet privati e in abiti firmati, è stato definito dall'FBI "uno dei più prolifici riciclatori di denaro al mondo".

I crimini online dell'influencer nigeriano

Secondo la ricostruzione dei pubblici ministeri, Abbas (coadiuvato dal canadese Ghaleb Alaumary) ha compiuto numerose rapine informatiche bancarie e compromesso e-mail aziendali. In particolare nel 2019, avrebbe collaborato con degli hacker per riciclare 14,7 milioni di dollari rubati da hacker nordcoreani da una banca a Malta, incanalando il denaro attraverso banche in Romania e Bulgaria.

Con gli stessi metodi avrebbe fatto sparire milioni di sterline rubate a una società britannica e a una squadra di calcio professionistica nel Regno Unito; convinto uno studio legale di New York a trasferire quasi $ 923.000 su un conto criminale e ha ammesso di aver aiutato frodato una sua vittima in Qatar chiedendo un prestito di 15 milioni di dollari con l'obiettivo di costruire una scuola.

La condanna di Ray Hushpuppi

“Ray Hushpuppi”, che aveva più di 2 milioni di follower su Instagram prima di essere arrestato nel 2020 a Dubai, è stato condannato a 135 mesi di prigione federale ed è stato condannato a restituito $ 922.857 allo studio legale newyorkese e $ 809.983 alla vittima in Qatar, secondo una dichiarazione del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti.

Ghaleb Alaumary è stato invece accusato separatamente e condannato a quasi 12 anni di prigione. Inoltre gli è stato ordinato il pagamento di più di 30 milioni di dollari in restituzione alle vittime truffate.

La truffa del ‘Principe nigeriano'

La truffa per email del "Principe nigeriano" – o truffa alla nigeriana – è uno dei più noti cybercrimini del web. Ma di cosa si tratta? Lo spiega il sito web della Federal Trade Commission: "Le persone dietro a questi messaggi si identificano come agenti, businessman o figure di spicco di ex governi nigeriani, i cui soldi sono momentaneamente bloccati. Offrono di trasferire grandi somme di denaro nell'account dell'utente se questo è disposto a pagare le tasse necessarie per riottenere i loro soldi. Se si risponde all'offerta iniziale, si ricevono dei documenti che sembrano ‘ ufficiali' e spesso si viene incoraggiati a visitare la nazione in questione per completare la transazione. Alcuni truffatori hanno anche prodotto soldi falsi per convincere le persone".

Fanno ubriacare una ragazza e la violentano in gruppo, 5 calciatori condannati a sei anni di carcere
Fanno ubriacare una ragazza e la violentano in gruppo, 5 calciatori condannati a sei anni di carcere
Abusi sessuali durante le visite, ginecologo condannato per la quarta volta: ora rischia il carcere
Abusi sessuali durante le visite, ginecologo condannato per la quarta volta: ora rischia il carcere
Uccise il figlio violento che gli estorceva denaro, Gaetano Rampello condannato a 21 anni di carcere
Uccise il figlio violento che gli estorceva denaro, Gaetano Rampello condannato a 21 anni di carcere
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni