Giorgos Karaivaz (foto Twitter)
in foto: Giorgos Karaivaz (foto Twitter)

È stato ucciso a colpi di pistola davanti alla sua casa nel sobborgo ateniese di Alimos, il giornalista greco Giorgos Karaivaz. Secondo quanto riportato dalla stampa ellenica il cronista sarebbe stato avvicinato da due uomini in sella a un moto mentre rientrava nel suo appartamento: dieci i colpi di pistola esplosi dai sicari che hanno raggiunto Karaivaz in pieno uccidendolo sul colpo.

Ucciso da dieci colpi d'arma da fuoco: due i killer

Veterano del giornalismo investigativo greco, ha lavorato per numerosi quotidiani ed emittenti televisive Al momento il cronista era impiegato presso la televisione privata Star Tv, la quale ha confermato che l'uomo, poco prima di essere ucciso, si trovava a lavoro. Sposato e padre di un figlio, Karaivaz, da alcuni anni era fondatore e proprietario del portale d’informazione "Bloko.gr". Come si vede dal suo profilo Facebook, molti degli ultimi articoli su cui stava lavorando erano relativi ad indagini sulla polizia greca. "Il giornalista Giorgios Karaivaz, fondatore e proprietario di ‘Bloko.gr’, non è più con noi in quanto alcuni hanno scelto di farlo tacere per fargli smettere di scrivere i suoi testi con i proiettili", il comunicato rilasciato dal blog d'informazione.

Secondo la polizia Karaivaz non aveva riferito a nessuno di presunte minacce

Al momento sul posto sono presenti degli agenti di polizia e una squadra del dipartimento investigativo forense, mentre l’area è stata isolata per lo svolgimento delle indagini. I due killer dopo aver sparato al giornalista sono fuggiti in una direzione al momento non identificata. Stando a quanto riferito dalla polizia, Giorgos Karaivaz non aveva reso noto di aver ricevuto minacce.