153 CONDIVISIONI
26 Novembre 2022
10:26

È giallo sulla scomparsa di Daniel Anrig, l’ex capo delle Guardie svizzere

È giallo sulla scomparsa di Daniel Anrig, l’ex capo delle Guardie svizzere di cui non si hanno notizie da giorni.
A cura di Chiara Ammendola
153 CONDIVISIONI
Daniel Anrig
Daniel Anrig

È scomparso in Svizzera Daniel Anrig che per cinque anni è stato a capo delle Guardie del Papa in Vaticano. Da diversi giorni infatti non si hanno più sue notizie: stando a quanto si apprende sembra che l'uomo, che oggi lavora come segretario comunale a Zermatt, non si sia presentato al lavoro, senza avvisare, e da quel giorno non ha più dato sue notizie.

Daniel Angrid, 48 anni, per 5 anni comandante delle Guardie Svizzere in Vaticano e oggi segretario comunale a Zermatt, avrebbe dovuto ricoprire questo ruolo fino a dicembre dopo che il rapporto di lavoro si era risolto a ottobre per motivi non chiari. Secondo quanto riportato dalla stampa svizzera, una pattuglia della polizia cantonale è così andata a cercarlo nell’abitazione di Zermatt, nel Canton Vallese, senza però trovarlo in casa.

L'ipotesi è che possa essersi allontanato spontaneamente perché risentito proprio dalla fine del rapporto di lavoro o, come ipotizza qualcuno, per evitare di affrontare “procedimenti penali a suo carico al di fuori del Cantone Vallese”. La stampa svizzera parla però di "mistero". Secondo quanto riportato dal Walliser Bote, per il sindaco di Zermatt Romy Biner-Hauser Anrig starebbe "cercando un riorientamento professionale".

Angrid ha ricoperto il ruolo di comandante delle Guardie svizzere in Vaticano fino al 2014. Dietro quella sua partenza sono state fatte ipotesi di vario tipo, compresa quella di una decisione del Pontefice che avrebbe criticato aspramente i modi "bruschi" dell'uomo. Tuttavia Bergoglio aveva sempre smentito: “Non vi sono stati né errori né peccati da parte del comandante – le sue parole – si tratta solo di un rinnovamento perché il suo mandato è concluso. La decisione è stata presa di comune accordo”.

153 CONDIVISIONI
Afghanistan, chi era Mursal Nabizada, l'ex deputata uccisa la scorsa notte nella sua casa a Kabul
Afghanistan, chi era Mursal Nabizada, l'ex deputata uccisa la scorsa notte nella sua casa a Kabul
Perché l'Italia non può fornire all'Ucraina i suoi sistemi di difesa aerea Samp/T
Perché l'Italia non può fornire all'Ucraina i suoi sistemi di difesa aerea Samp/T
Come la conquista russa di Soledar potrebbe cambiare le sorti della guerra in Ucraina
Come la conquista russa di Soledar potrebbe cambiare le sorti della guerra in Ucraina
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni