Una donna di 39 anni è stata vittima di un attacco di una famiglia di orsi in Colorado. Si chiamava Laney Malavolta e secondo la ricostruzione dei media locali è stata sbranata venerdì sera nei pressi di Durango, dove viveva, mentre stava passeggiando con i suoi cani. La donna andava spesso a camminare coi suoi cani in quella zona: quando venerdì il fidanzato ha visto tornare solo i cani e non lei, è uscito per cercarla. Ed è stato lui a trovarla morta. Evidenti, sui resti del corpo della trentanovenne, i segni dell’aggressione. L'autopsia effettuata dal medico legale ha rivelato che la causa della morte è "una ferita perforante al collo". Tre orsi sono stati sottoposti a eutanasia, secondo le leggi del posto, dopo il ritrovamento del corpo della donna.

Laney Malavolta è stata ricordata dal suo fidanzato come uno spirito avventuriero e amante della vita all’aperto: “Era la luce splendente in tutte le nostre vite e abbiamo il cuore spezzato. Ci mancheranno il suo grande sorriso, il suo eterno ottimismo e il suo spirito premuroso”, hanno scritto i familiari in un necrologio. "La sua gioia più grande era stare nel bosco con i nostri amici, la nostra famiglia e i nostri cani”, così ancora l’ha ricordata la famiglia che ha aggiunto che il dolore per la sua morte viene “alleviato” dal fatto che è successo mentre stava facendo ciò che amava, ovvero passare del tempo all’aria aperta. Malavolta è la quarta vittima di attacchi di orsi da quando Colorado Parks and Wildlife ha iniziato a registrarli nel 1960. Diversi gli avvistamenti di orsi registrati vicino a Durango negli ultimi mesi.