Ha guardato un film porno quando frequentava ancora la scuola elementare e aveva appena 10 anni pensando fosse un gioco ma da quel momento la sua sessualità è stata letteralmente distrutta così come la sua vita da adolescente caratterizzata dalla dipendenza dal porno. È la triste storia di Courtney Daniella Boateng ragazza britannica di 23 anni che ha deciso di raccontare la sua storia al tabloid Sun. Tutto è cominciato con l’innata curiosità di ogni bambino che ha spinto Courtney a digitare la parola “sesso” su un motore di ricerca con l’intento di trovare informazioni su quella materia sconosciuta.

“Ho cercato dei video e pensavo di trovare un filmato educativo ma mi sono imbattuta in una scena porno. A soli 10 anni, sapevo che non avrei dovuto guardarlo, ma non potevo smettere. Fissando lo schermo del computer, sono rimasta senza fiato per lo shock. Non riuscivo a staccare gli occhi. Era la prima volta che vedevo qualcosa di simile” ha raccontato la 23enne.

“È stato fin troppo facile premere il pulsante affermando che avevo 18 anni. Mamma e papà non avevano attivato il blocco genitori perché si fidavano di me” ha rivelato la ragazza. Da quel momento però quello è diventato un appuntamento fisso per trasgredire: prima un paio di volte al mese, poi ogni settimana, poi tutti i giorni fino a diventarne dipendente. “Quando ero stressata e ansiosa, non riuscivo a pensare ad altro che a quei 20 minuti da sola” ha rivelato la 23enne. Una condizione che ha letteralmente distrutto la sua adolescenza, portandola anche a un tentativo di suicidio. Una dipendenza contro la quale ha lottato da sola e che la stava consumando dentro fino a quando non l'ha finalmente affrontata quattro anni fa con un video in cui ha confessato tutto e che si è rivelato una sorta di liberazione