0 CONDIVISIONI

“Dateci i passaporti”: 60 arresti e oltre 20 feriti dopo assalto antisemita all’aeroporto in Daghestan

È di 60 arresti e 20 feriti il bilancio dell’attacco antisemita verificatosi ieri all’aeroporto di Makhachkala, nella regione russa del Daghestan, a maggioranza musulmana, dove un gruppo di manifestanti ha assalito i passeggeri di un volo in arrivo da Tel Aviv. Salvini: “Incredibile, pazzesco, sconvolgente”.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Ida Artiaco
0 CONDIVISIONI
Immagine

Momenti di terrore ieri sera per i passeggeri a bordo del volo WZ4728 in arrivo da Tel Aviv all'aeroporto di Makhachkala, nella regione russa del Daghestan, a maggioranza musulmana. Il bilancio è di 60 arresti effettuati dopo l'attacco antisemita: lo ha reso noto il ministero dell'Interno della repubblica caucasica russa, secondo cui "sono stati identificati oltre 150 partecipanti attivi" all'assalto.

Altre 20 persone sarebbero rimaste ferite. Il Ministero della Sanità locale, riporta la Tass, ha specificato che in dieci sono ricoverati in ospedale, di cui due in condizioni critiche. Mentre altri dieci con ferite lievi hanno ricevuto cure mediche ambulatoriali.

Immagine

Il governatore Sergei Melikov ha condannato l'assalto nell'aeroporto di Makhatchakala da parte di un gruppo di manifestanti violenti che "cercavano ebrei" dopo l'atterraggio di un volo proveniente da Tel Aviv. Queste azioni rappresentano "una flagrante violazione della legge – ha denunciato il governatore -, non c'è coraggio nell'aspettare persone disarmate che non hanno fatto nulla di vietato, non c'è onore nell'insultare gli stranieri, mettere le mani nelle loro tasche e cercare di controllare i loro passaporti, non ci sono buone intenzioni nell'attaccare donne con bambini che stanno ricevendo cure all'estero", ha scritto sul proprio canale Telegram.

"Tutti i daghestani sono solidali con la sofferenza delle vittime delle azioni di persone e politici ingiusti e pregano per la pace in Palestina, ma ciò che è accaduto nel nostro aeroporto è vergognoso e deve essere valutato in modo adeguato dalle forze dell'ordine. E questo sarà fatto", ha concluso.

Numerosi sono i video circolati in rete dopo l'attacco. "Prendi il suo passaporto, perquisisci il suo telefono", si sentono urlare nei filmati degli uomini contro i passeggeri del volo in arrivo da Tel Aviv. I manifestanti, alcuni dei quali portavano bandiere palestinesi e urlavano slogan antisemiti, hanno sfondato le porte del terminal e invaso la pista di atterraggio, con l'obiettivo di controllare le auto in partenza dall'aeroporto per i passeggeri israeliani.

Secondo la rete televisiva israeliana Channel 12, ai passeggeri è stato detto di rimanere ai propri posti prima che la polizia antisommossa venisse chiamata per aiutarli a scendere dall'aereo. "C'erano centinaia di persone all'aeroporto. Circa 50 uomini si sono avvicinati all'aereo e hanno chiesto ai passeggeri se fossero ebrei. Io ho detto no. Sono russo. Volevano vedere il mio passaporto", ha raccontato un testimone come racconta il Daily Mail.

Gli Stati Uniti ha condannato le "proteste antisemite" che ieri hanno scosso un aeroporto nella repubblica russa del Daghestan dopo le voci dell'atterraggio di un volo proveniente da Israele, riferisce un portavoce del Consiglio di sicurezza nazionale della Casa Bianca. "Gli Stati Uniti condannano fermamente le proteste antisemite in Daghestan, in Russia", ha scritto Adrienne Watson su X. Gli Usa "sostengono inequivocabilmente l'intera comunità ebraica mentre assistiamo a un aumento globale dell'antisemitismo", ha aggiunto.

Sul caso è intervenuto anche Matteo Salvini: "Inneggiando ad Allah e sventolando bandiere palestinesi, una folla di islamici ha invaso un aeroporto in Daghestan a caccia di ebrei… Incredibile, pazzesco, sconvolgente. Terrorismo, odio, violenza e antisemitismo da condannare, senza se e senza ma", ha scritto su X il vicepremier e ministro delle Infrastrutture e dei trasporti.

0 CONDIVISIONI
Caos passaporti, Piantedosi spiega: "Dopo il Covid c'è stato un aumento straordinario di richieste"
Caos passaporti, Piantedosi spiega: "Dopo il Covid c'è stato un aumento straordinario di richieste"
Muore a 90 anni, al funerale il marito confessa: “Le ho nascosto che aveva un cancro per 21 anni”
Muore a 90 anni, al funerale il marito confessa: “Le ho nascosto che aveva un cancro per 21 anni”
Come sta Re Carlo III dopo l'intervento alla prostata: al suo fianco la Regina Camilla
Come sta Re Carlo III dopo l'intervento alla prostata: al suo fianco la Regina Camilla
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni