3 Luglio 2018
13:17

Choc in Regno Unito, operatrice sanitaria uccide 8 neonati in ospedale: arrestata

Non è chiaro se si tratta di un’infermiera o di un medico. La donna lavorava presso il Countess of Chester Hospital nella contea del Cheshire. Le autorità indagano sulla morte di 17 bambini in totale e su 15 “collassi non mortali” avvenuti nel reparto neonatale tra marzo del 2015 e giugno del 2016.
A cura di Biagio Chiariello

Un’operatrice sanitaria è stata arrestata in Inghilterra con l'accusa di aver ucciso otto neonati e di aver tentato l’omicidio di altri sei. Il provvedimento è stato eseguito al termine di un'indagine di polizia iniziata più di un anno fa nell'unità neonatale del Countess of Chester Hospital nella contea del Cheshire. La polizia ha cominciato ad indagare a seguito della morte di 17 bambini e a 15 “collassi non mortali” avvenuti nell’ospedale britannico tra marzo del 2015 e giugno del 2016. La polizia non ha detto se la donna arrestata è un'infermiera, un dottore o un altro professionista della salute.

Come si legge sui media inglesi, l’ispettore Paul Hughes, che sta seguendo le indagini, ha descritto l’arresto come un “significativo passo avanti”. Attualmente "stiamo esaminando la morte di 17 bambini e di 15 collassi non fatali tra il marzo 2015 e luglio 2016. Si tratta di un caso molto complesso”. I genitori di tutti i bambini continuano a essere completamente aggiornati e vengono sostenuti durante tutto il processo da personale appositamente addestrato, ha assicurato Hughes. “Si tratta di numerose famiglie che cercano risposte a quanto accaduto ai loro figli. Riconosciamo che questa indagine ha un impatto enorme su tutti, anche il personale e pazienti dell'ospedale, nonché l’opinione pubblica” ha riconosciuto l’ispettore.

Il direttore medico Ian Harvey ha dichiarato: "Stiamo continuando ad appoggiare la polizia con le loro indagini in corso. Chiedere agli inquirenti di intervenir non è qualcosa che abbiamo fatto alla leggera, ma dobbiamo fare tutto il possibile per capire cosa è successo qui e ottenere le risposte che noi e le famiglie desideriamo disperatamente”. Un rapporto pubblicato nel luglio 2016 dal Royal College of Paediatrics and Child Health (RCPCH) ha rilevato “lacune significative nella routine medica e infermieristica”. Il rapporto RCPCH afferma che i consulenti pediatrici erano preoccupati dal giugno 2015 per il numero elevato di decessi in reparto, molti dei quali considerati "inspiegabili" o "inaspettati".

Ospedale del Mare, via 75 operatori sanitari: "Licenziati con sms, per l'Asl Napoli 1 il Covid è finito"
Ospedale del Mare, via 75 operatori sanitari: "Licenziati con sms, per l'Asl Napoli 1 il Covid è finito"
106.697 di AntonioMusella
La strategia del Regno Unito contro la variante Omicron: terza dose di vaccino Covid a tutti
La strategia del Regno Unito contro la variante Omicron: terza dose di vaccino Covid a tutti
Regno Unito, tornano a salire i contagi ma è boom di terze dosi di vaccino
Regno Unito, tornano a salire i contagi ma è boom di terze dosi di vaccino
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni