Aveva solo 21 anni Katie Horne, una giovanissima infermiera deceduta a causa del Coronavirus. Era malata ed era in attesa di un trapianto. La 21enne lavorava come infermiera a Burgess Hill, nel Sussex: è stata ricoverata in ospedale circa un mese fa, con gravi problemi al fegato. Secondo quanto racconta il Mirror, la ragazza aveva urgente bisogno di un trapianto, ma le sue condizioni sono peggiorate e per lei sabato non c’è stato più niente da fare.

La sorella di Katie, Emma, racconta alla Bbc: “La gente deve capire quanto sia grave” questa emergenza sanitaria. E proprio per questo i familiari hanno deciso di raccontare la storia della giovane vittima. Katie aveva gravi problemi al fegato e per lei sarebbe stato necessario un trapianto. Era stata trasferita al King’s College Hospital di Londra, ma all’improvviso la notizia che era positiva al Covid-19. Per questo motivo non ha potuto sottoporsi al trapianto. E dopo neanche due settimane la malattia per lei è stata fatale.

La sorella vuole raccontare qualcosa sulla 21enne deceduta nelle scorse ore: “Se qualcuno avesse avuto bisogno di qualcosa avrebbe sempre potuto contare su di lei. Era piena di vita, era felice. Non ci possiamo credere, siamo completamente distrutti”. Ora la famiglia sta cercando di organizzare un funerale per la giovane, nonostante le difficoltà dettate dall’emergenza sanitaria: “Possono esserci circa 10 persone”, spiega ancora Emma. La tragedia della perdita della giovanissima Katie viene raccontata anche da un’amica, Tilly Carter, che su Facebook ha scritto, in suo ricordo: “Il Paradiso ha ora un altro angelo. Lei sarà sempre amata e sarà per sempre nei nostri cuori”.