Tra le misure dedicate ai giovani nel Decreto Sostegni bis c'è un'agevolazione per gli under 36 che vogliono comprare casa. Nell'accendere il mutuo, questi potranno accedere al Fondo di garanzia per la prima casa e usufruire di una garanzia pari all'80% del finanziamento richiesto (prima dell'approvazione del Decreto si era parlato di una percentuale del 100%). Inoltre, i giovani che beneficeranno di questa misura avranno diritto all'esenzione dal pagamento di una serie di imposte, come quelle di registro, ipotecaria, catastale e quelle sostitutive sui mutui. Questa misura modifica la legge 147 del 2013 che prevedeva già la garanzia sul mutuo ma per i giovani under 35 e al 50%. Oltre all'età anagrafica richiesta nel Dl Sostegni bis (non bisogna aver compiuto i 36 anni nell'anno in cui si esegue il rogito), un altro requisito fondamentale per fare domanda è un ISEE inferiore ai 40mila euro. Si potrà fare domanda per ottenere questo bonus prima casa a partire dal 24 giugno 2021 fino al 30 giugno 2022. Vediamo in che modo.

Mutuo prima casa per i giovani under 36: i requisiti

I requisiti da possedere per ottenere l'agevolazione per l'acquisto della prima casa sono:

  • un'età anagrafica inferiore ai 36 anni nell'anno in cui si esegue il rogito
  • un indicatore ISEE inferiore ai 40mila euro
  • al momento della domanda di accesso al mutuo, il soggetto under 36 non deve essere già proprietario di un immobile ad uso abitativo (esclusi quelli per mortis causa)
  • l'immobile per l'acquisto del quale si richiede il mutuo deve trovarsi in territorio italiano
  • l'immobile per l'acquisto del quale si richiede il mutuo non deve rientrare nelle categorie catastali A1, A8 e A9 (considerate di lusso)

Le agevolazioni per l'acquisto della prima casa per giovani under 36

Le agevolazioni che si possono ottenere facendo domanda per accedere a questa misura sono:

  • una garanzia da parte dello Stato pari all'80% del finanziamento richiesto per comprare la prima casa
  • esenzione dal pagamento dell'imposta di registro
  • esenzione dal pagamento dell'imposta catastale
  • esenzione dal pagamento dell'imposta ipotecaria
  • esenzione dal pagamento dell'imposta sostitutiva sui mutui
  • esenzione dal pagamento della tassa sulle concessioni governative
  • per quegli atti relativi a cessioni soggette a Iva, è attribuito al compratore under 36 un credito d’imposta di ammontare pari all’imposta sul valore aggiunto corrisposta in relazione all'acquisto

Come fare richiesta per ottenere il bonus del Dl Sostegni

Si potrà fare domanda per ottenere questo bonus prima casa a partire dal 24 giugno 2021 fino al 30 giugno 2022. La misura entrerà in vigore a partire dal trentesimo giorno dalla pubblicazione del Decreto per dare modo alle banche aderenti di adeguare la contrattualistica e al Fondo di garanzia per la prima casa di preparare la modulistica per le nuove disposizioni. La domanda di accesso al Fondo va presentata direttamente alla banca o all'intermediario finanziario, utilizzando l’apposita modulistica che, a partire dal prossimo 24 giugno, sarà disponibile sulla pagina dedicata del sito del Ministero dell'Economia e delle Finanze. Sempre su questo portale sarà disponibile, inoltre, l'elenco delle banche aderenti.