La Carta Unica vedrà presto la luce. La carta d’identità elettronica permetterà a tutti i cittadini di avere una sola tessera che faccia non solo da documento di riconoscimento, ma anche da patente, codice fiscale, identità digitale e anche da strumento per i pagamenti e per i prelievi come un normale bancomat o una carta prepagata. La novità viene annunciata dal sottosegretario all’Economia, Alessio Villarosa, promotore dell’iniziativa che potrebbe essere introdotta anche in tempi rapidi grazie a un emendamento al decreto Milleproroghe, stando a quanto apprende Fanpage.it. Sul tema si è trovato un punto di approdo nel governo e si dovrebbe puntare a questo provvedimento per inserire la nascita della Carta Unica nella parte riguardante l’innovazione, trattandosi – peraltro – di una iniziativa portata avanti di concerto anche dal ministero per l’Innovazione tecnologica. L'accordo nel governo, quindi, c'è, ma è ancora da valutare – soprattutto da un punto di vista tecnico – se il provvedimento sulla Carta Unica possa essere inserito nel Milleproroghe o se dovrà essere predisposto un atto diverso.

Carta Unica, Villarosa assicura: sarà completamente gratuita

Il sottosegretario all’Economia, Alessio Villarosa, annuncia che è “pronto l'intervento normativo governativo che darà alla luce il progetto Carta Unica: ho spinto con audacia il più grande progetto di semplificazione e sburocratizzazione della Repubblica italiana”. Come ricorda Villarosa, la “carta d’identità elettronica garantirà l'accesso a tutti i servizi della pubblica amministrazione in modo completamente gratuito. Anche le banche ed i prestatori di servizi di pagamento potranno utilizzare la carta d'identità per l'accesso al conto corrente”. Il che vuol dire che molte persone potranno decidere di impiegare la carta d’identità anche per effettuare le operazioni bancarie che oggi richiedono altre card e tessere.

Cosa sarà possibile fare attraverso la carta d'identità elettronica

La proposta della Carta Unica è stata voluta da Villarosa, esponente del Movimento 5 Stelle: “Con questo progetto il M5s porterà lo Stato Italiano tra i paesi più digitalizzati al mondo. Con orgoglio mi sono battuto ed ho dato l'incipit al più grande progetto del M5s al Governo che passerà alla storia”. Come detto, con questa tessera unica si potranno tenere insieme, in un solo documento, la carta d’identità, la patente, il codice fiscale e lo strumento per i pagamenti. Alcune funzioni, peraltro, sono già integrate nella carta d’identità elettronica, che oggi può già essere utilizzata, per esempio, per gli acquisti in farmacia al posto della tessera sanitaria, permettendo ugualmente di far accedere il contribuente alle detrazioni previste per gli acquisti dei farmaci.