Biglietti scontati e voli effettuati fino al 16 aprile tra l'aeroporto di Olbia e gli scali nazionali di Roma Fiumicino e Milano Linate, garantendo i collegamenti della continuità territoriale con la Sardegna. Air Italy, la compagnia aerea messa in procedura di liquidazione da parte dei soci, Qatar Airways e l'Aga Khan, ha fatto sapere di aver riaperto le prenotazioni per viaggi che saranno effettuati con aerei ed equipaggi a "noleggio" e non con velivoli e dipendenti "propri", come riporta Repubblica. Nessun dietrofront, dunque, ma vengono riaperte le vendite dei biglietti con partenza dal 14 marzo e fino al 16 aprile prossimo attraverso il call center +390789711865 e nelle biglietterie aeroportuali, quindi non sul sito dedicato.

Proteste dei consumatori: "Troppe difficoltà nella prenotazione"

I consumatori, però, chiedono che tutto sia controllato dall'Autorità competente: "Chiediamo che l'Enac intervenga per verificare se la compagnia è realmente in grado di prolungare il servizio, rispettando tutti i diritti dei consumatori. Se Air Italy può garantire un servizio adeguato, siamo ben felici della notizia, altrimenti vanno individuate soluzioni alternative", è il commento di Massimiliano Dona, presidente dell'Unione Nazionale Consumatori. "Anche se fino ad oggi i voli prenotati sono stati garantiti come promesso, i consumatori ci segnalano la difficoltà di ricevere informazioni dalla compagnia, sia tramite il numero di telefono messo a disposizione sia tramite l’email dedicata. Inoltre, nel caso dei voli cancellati dal 26 febbraio, Air Italy non può limitarsi a pubblicare avvisi sul suo sito internet, ma deve contattare ogni singolo passeggero via sms o via email. Il numero indicato per avere chiarimenti, infine, non può essere a pagamento, ma deve essere gratuito", ha concluso Dona. Chi ha diritto alle tariffe agevolate per via della continuità territoriale sono i residenti in Sardegna, i giovani tra i due e i 21 anni compiuti, gli studenti fino a 27 anni e gli anziani al di sopra dei 70.

De Micheli: "Impegno del Governo al fianco dei lavoratori"

Intanto, sulla vicenda legata alla liquidazione di Air Italy è intervenuta di nuovo il ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Paola De Micheli. Durante il question time alla Camera ha sottolineato che "l'impegno del Governo, che domani verrà formalmente assunto nell'incontro organizzato presso il Mit e al quale sono state inviate anche le organizzazioni sindacali, è quello di sostenere con il reddito e con concrete prospettive di impiego tutti i lavoratori coinvolti. Proprio oggi ho incontrato l'ambasciatore in Italia del Qatar, che ha ribadito il carattere strategico dei rapporti tra i due Paesi e manifestato la disponibilità ad individuare possibili soluzioni condivise".