8 Settembre 2021
10:54

Promuovere la lettura nelle scuole: Salani presenta “Lettori si diventa”

Il 7 settembre la casa editrice milanese Salani, specializzata in libri d’infanzia e titolare dei diritti di pubblicazione della saga di Harry Potter, ha presentato il progetto “Lettori si diventa”, dedicato alla scuola, al potenziamento dell’offerta didattica e alla costruzione di percorsi didattici personalizzati per gli studenti.

Il 7 settembre la casa editrice milanese Salani, specializzata in libri d'infanzia, titolare dei diritti di pubblicazione della saga di Harry Potter e fautrice della fortunata collana "Gl'Istrici", creata nel 1987 e protagonista del fenomeno dei "tascabili per ragazzi", ha presentato il progetto "Lettori si diventa", dedicato alla scuola, al potenziamento dell'offerta didattica e alla costruzione di percorsi didattici personalizzati per gli studenti. Un'iniziativa che si pone in continuità con una missione che Salani insegue da tempi non sospetti: instradare i più giovani sui sentieri della letteratura.

Salani, "Lettori si diventa": come partecipare

Il progetto si rivolge ai "lettori del domani", e consentirà agli studenti delle scuole medie e superiori di incontrare dal vivo alcuni autori legati alla casa editrice – come Marco Alverà, Francesco Barberini, Ilide Carmignani e Gherardo Colombo – per discutere e approfondire tematiche d'attualità e diffondere tra i banchi la passione per la narrativa a partire da alcuni titoli del catalogo Salani. La modalità di partecipazione è semplice: basta scrivere una breve recensione (individuale o assieme a tutta la classe) di massimo 3000 battute e inviarla all'indirizzo lettorisidiventa@salani.it. L'ultimo giorno utile per l'invio degli elaborati è il 10 giugno del 2022; decorso il termine, la redazione di Salani giudicherà la recensione migliore e verserà alla scuola vincitrice una donazione pari a mille euro.

I giovani leggono di più (e meglio) degli adulti

L'iniziativa della casa editrice milanese non è dettata dal caso, ma da un'attenta e ponderata osservazione della realtà: le evidenze, infatti, dimostrano come il futuro della letteratura, in Italia, sia legato a doppio filo ai giovanissimi. A confermarlo sono i numeri: secondo i dati diffusi dall'Associazione Italiana Editori lo scorso 15 giugno, i lettori al di sotto dei 14 anni rappresentano il 77% del totale nella loro fascia d'età, contro il 61% degli adulti. Tuttavia, le statistiche indicano che i più piccoli iniziano a leggere con continuità soprattutto grazie agli stimoli ricevuti durante l'infanzia da genitori e parenti, mentre con il progredire dell'età quest'abitudine tende a scemare (e, in alcuni casi, addirittura a scomparire una volta raggiunta l'adolescenza). Per evitare un simile esito, è fondamentale che editori e personale scolastico collaborino per preservare una quota lettori robusta.

Salani, "Lettori si diventa": le parole della direttrice Mariagrazia Mazzitelli

Un'iniziativa di cui si è detta entusiasta anche Mariagrazia Mazzitelli, direttrice editoriale di Salani: “Come potete leggere nel moto che accompagna la casa editrice, da quasi centosessant’anni crediamo che basti un libro per essere un po’ più felici! È questo, nell’essenza, anche il messaggio che vorremmo attraverso tutti voi, e con voi, far arrivare ai bambini, ai ragazzi. Insieme, noi e voi, condividiamo il lavoro più bello del mondo: prendersi cura dei giovani e della loro crescita in armonia e sapienza, perché, come sappiamo, nei primi anni di vita tutto prende forma”.

Scuola, il ministro Bianchi: "In classe tutti con la mascherina, seguiamo le regole che ci sono"
Scuola, il ministro Bianchi: "In classe tutti con la mascherina, seguiamo le regole che ci sono"
Il ministro Bianchi a Fanpage.it: "Mascherine per tutti e Green pass, così riparte la scuola"
Il ministro Bianchi a Fanpage.it: "Mascherine per tutti e Green pass, così riparte la scuola"
583.217 di Fanpage.it
Scuola, come funzionerà il "semaforo" per controllare il Green Pass degli insegnanti
Scuola, come funzionerà il "semaforo" per controllare il Green Pass degli insegnanti
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni