Foto Facebook
in foto: Foto Facebook

Torna stasera il alle 23, con messa in onda su Rai 3, il consueto appuntamento con la serata finale del Premio Strega. L'edizione 2019, dal salotto del Ninfeo di Villa Giulia a Roma, è la 73esima edizione del più importante premio letterario italiano. A condurre la serata in diretta su Rai 3, ci sarà Pino Strabioli che intervisterà i finalisti  e mostrerà le immagini che raccontano l’ambientazione dei rispettivi  romanzi. Sarà affiancato dall’attrice Piera Degli Esposti.

I candidati al Premio Strega 2019

A contendersi la vittoria finale, saranno Antonio Scurati, con M. Il figlio del secolo (Bompiani), che parte dal tesoretto di 312 voti accumulati al momento della votazione per la scelta della cinquina. A seguire, Benedetta Cibrario, con Il rumore del mondo (Mondadori), che ha sorpreso tutti ottenendo 203 voti e piazzandosi in prima fila accanto allo scrittore veneziano di origini napoletane. Tallona da vicino la Cibrario, quello che fino a pochi mesi fa era annunciato come il favorito, Marco Missiroli, autore di Fedeltà (Einaudi), che ha ottenuto  189 al primo giro. Più staccate Claudia Durastanti, con il bellissimo La Straniera, con 162 voti e Nadia Terranova, autrice di Addio Fantasmi (Einaudi), ferma a 159 voti.

Chi vincerà il Premio Strega 2019

Non appare scontato l'esito anche se il vantaggio accumulato da Antonio Scurati alla prima votazione, oltre ai rumors che danno il gruppo Mondadori non compatto nell'appoggiare un unico candidato, pare non essere più colmabile. In ogni caso, non si escludono colpi di scena dell'ultimo minuto, che potrebbero cambiare le carte in tavola. Molto dipende dal modo in cui confluiranno i voti dei vari "signori" del Premio all'ultimo minuto. Se, da un lato, appare sempre più probabile la vittoria di Scurati, dall'altro non è escluso che il gruppo Mondadori possa decidere comunque di accaparrarsi il premio (e ne avrebbe la forza) puntando sulla Cibrario. Scenario, tuttavia, molto complesso, che per realizzarsi dovrebbe configurarsi come uno sgarbo enorme al già due volte finalista Scurati e al gruppo Giunti, di cui fa parte Bompiani, editore di "M."

Tutte le tappe del Premio Strega 2019

Ad aprire l'edizione LXXIII del Premio Strega è stato l'annuncio della dozzina finalista a "Libri come – Festa del libro e della lettura" presso l'Auditorium Parco della musica a Roma il 17 marzo. La scelta, quest'anno, è stata molto ampia: i titoli selezionati dagli "Amici della domenica", la storica giuria del premio, erano 57, tutte opere di narrativa pubblicate tra il 1 marzo 2018 e il 28 febbraio 2019. Per la prima volta anche più opere della stessa casa editrice come "Fedeltà" di Marco Missiroli e "Addio fantasmi" di Nadia Terranova, entrambi Einaudi, o "Di chi è questo cuore" di Mario Covacich e "La straniera" di Claudia Durastanti, entrambi di La nave di Teseo. I prossimi eventi saranno il Festival Salerno Letteratura. La seconda votazione che decreterà il vincitore avrà luogo il 4 luglio, come di consueto al Ninfeo di Villa Giulia.