Nel 2018, nel corso del censimento promosso dal FAI, furono votati come ormai di consueto i "luoghi del cuore". Da ben 2 milioni di persone. Ed oggi, come promesso dal Fondo Ambiente Italiano, arrivano i primi finanziamenti. Da Nord a Sud nel nostro Paese. Monumenti, giardini, fiumi. In tutto si tratta di 27 progetti e mezzo milione di euro a disposizione per provare a dare un futuro ai “luoghi del cuore”, iniziativa promossa dal FAI – Fondo Ambiente Italiano in collaborazione con Intesa Sanpaolo. I primi tre classificati stanno per ricevere un contributo economico che li aiuterà a ripartire.

Dal vincitore assoluto, il Monte Pisano, con i suoi 1200 ettari tra i Comuni di Calci e Vicopisano in provincia di Pisa, distrutti dall’incendio del 24 settembre 2018, che grazie ai suoi oltre 114mila voti otterrà 55mila euro, che serviranno all’acquisto di un mezzo forestale, imprescindibile per la manutenzione di percorsi e strade tagliafuoco nell’ampia area naturale.

Al secondo posto nazionale, e al primo posto della speciale classifica dedicata ai luoghi d’acqua, con circa 84mila voti, c'è il Fiume Oreto a Palermo, ventitré chilometri di fiume inquinato a causa di diversi scarichi fognari abusivi e utilizzato come discarica a cielo aperto. Il fiume che da Palermo sconfina nei comuni di Altofonte e Monreale riceverà 65mila euro che serviranno a realizzare un progetto tra quelli già previsti per la salvaguardia dal Contratto di Fiume.

Al terzo classificato, infine, l’Antico stabilimento termale di Porretta Terme, in provincia di Bologna, ormai abbandonato da due decenni, sarà assegnato un contributo di 35mila euro frutto dei 75mila voti e più ottenuti durante le votazioni on line del 2018. Qui l'azione di recupero è da definire, date le condizioni specifiche dello stabilimento.