Sarà il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella a dare l'avvio alle celebrazioni nazionali del 700° anniversario della morte di Dante il prossimo sabato 5 settembre alle ore 20:30. Il 2021 sarà l'anno dell'Alighieri, motivo per cui si comincia da Ravenna, dove verrà riscoperta la Tomba del Poeta restaurata e riconsegnata alla città dopo mesi di chiusura e il lockdown. Il solenne evento della riapertura della Tomba e del vicino Quadrarco di Braccioforte sarà suggellato da un momento musicale e artistico, dopo i saluti del sindaco di Ravenna, Michele de Pascale, sul palco ci sarà la musica di Franz Listz, l'aria del Conte Ugolino di Gaetano Donizetti e la lettura di Elio Germano del XXXIII canto del Paradiso. Tutta la cerimonia sarà organizzata nel rispetto delle norme di sicurezza e delle disposizioni anti-Covid, sarà trasmessa in diretta streaming su ravennafestival.live. Michele de Pascale si è detto onorato come Sindaco di celebrare il Settimo Centenario Dantesco e di ospitare per la seconda volta in pochi mesi a Ravenna il Presidente della Repubblica:

Il Presidente da tempo aveva anticipato la sua disponibilità a rendere omaggio a Dante a Ravenna in questa occasione e gli siamo due volte riconoscenti di avere tenuto fede al suo impegno malgrado la situazione che si è venuta a creare con il Coronavirus, che ci ha impedito di organizzare iniziative partecipate come avremmo voluto. La presenza del Presidente Mattarella è comunque il tributo più grande e più alto che Ravenna potesse offrire a Dante e alla comunità nazionale per il Settimo Centenario.

La Tomba del Poeta scoperta alla presenza di Sergio Mattarella

Oltre al Presidente, molte altre cariche istituzionali hanno assicurato la loro presenza a Ravenna: la Presidente della Corte Costituzionale Marta Cartabia, il Ministro della Cultura Dario Franceschini, il Vice Presidente del Consiglio Superiore della Magistratura David Ermini, i Presidenti delle Commissioni Cultura della Camera e del Senato, il Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, il Magnifico Rettore dell’Alma Mater Francesco Ubertini, i Sindaci di Firenze e Verona, Dario Nardella e Federico Sboarina, a completare il trittico delle città dantesche.

Il 2021 è l'anno dedicato a Dante Alighieri per i 700 anni dalla morte

Con la regia del Comune di Ravenna, il sostegno della Regione Emilia Romagna, l’apporto del Comitato Dantesco di Ravenna e il coinvolgimento delle realtà culturali del territorio, dal 5 settembre Ravenna  sarà un intero anno un complesso di iniziative che celebrano i settecento anni dalla morte di Dante Alighieri a cui saranno dedicati eventi istituzionali, letterari, espositivi, performativi, didattici e di ricerca. Il calendario di appuntamenti e iniziative dedicati al padre della lingua italiana continuerà fino a domenica 12 settembre 2021, quando Riccardo Muti salirà sul podio per un concerto in piazza San Francesco.