video suggerito
video suggerito

Cosa ci fa Marge Simpson su un sarcofago egizio di 3500 anni fa: la verità sulla scoperta diventata virale

Un sarcofago raffigurante una donna dall’incredibile somiglianza con Marge Simpson è stato ritrovato a Minya, in Egitto. Il reperto è stato rinvenuto in un cimitero di 3,500 anni fa.
A cura di Eleonora Di Nonno
56 CONDIVISIONI
Immagine

A Minya, in Egitto, un gruppo di studiosi ha riportato alla luce alcune tombe di alti funzionari e sacerdoti (vissuti tra il 1550 a.C e il 1069 a.C) in un cimitero di 3.500 af anni del Nuovo Regno. Una di queste, però, raffigura sul coperchio una donna dall'incredibile somiglianza con una delle figure più conosciute della tv: Marge Simpson. Stesso colorito giallognolo, stesso abito verde chiaro e stessa chioma di capelli blu e "a cilindro", dettagli che hanno scatenato il popolo del web. Su X (ex Twitter) in molti si chiedono: "Gli antichi egizi hanno predetto I Simpson?".

La notizia era stata diffusa dal Ministero del Turismo e dell'Antichità egiziano circa nove mesi fa ma è diventata virale grazie ai social. Sembra che la figura disegnata sulla tomba appartenga a Tadi Ist, figlia del sommo sacerdote di Djehouti ad Ashmunein e non alla matriarca dei Simpson. Marge, figura chiave nell'immaginario pop, nello show incarna lo stereotipo della moglie e della madre americana: gentile, disponibile e dedita alla sua famiglia (composta dal marito Homer e dai figli Bart, Lisa e Maggie). Nonostante a separare lei e la sacerdotessa egiziana ci siano millenni, sui social network si è scatenata un'ondata di teorie del complotto e fantasiose, tra chi parla di viaggi nel tempo, messaggi segreti di antiche civiltà e reincarnazione. I Simpson, d'altronde, sono noti per aver "predetto" il futuro in molte delle loro puntate.

Nei pressi della tomba in cui è raffigurata Tadi Ist è stato scoperto un altro sarcofago in legno risalente al periodo della fine della XX dinastia, che si pensa possa appartenere a Nany, intrattenitrice del sommo sacerdote Djehouti. Sembra che sia stato anche rinvenuto un papiro che descrive il Libro dei Morti, raccolta di incantesimi magici e formule usate dagli antichi egizi per facilitare l'ingresso nell'aldilà.

56 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views