È morto Massimiliano (Max) Conteddu, il “poeta moderno” che aveva conquistato Twitter e i vari social network con i suoi tweet ironici e romantici. Il ragazzo sardo, autore anche del libro “Le cinque chiavi”, dopo la drammatica scoperta del tumore al cervello, aveva deciso di condividere tutto coi suoi followers: le lacrime, il dolore, ma soprattutto la voglia di continuare a vivere e di combattere quel male che lo affliggeva. Una battaglia accompagnata da speranza e messaggi positivi da parte dei suoi fan, che oggi lo piangono ricordando alcune delle sue frasi più belle. “Tenete in tasca un po’ di sole. Ne avrete bisogno quando farà buio nella vostra vita”: questo è stato l’ultimo tweet di Max Conteddu, conosciuto con l’account “Istinto Maximo“, da cui pubblicava le sue battute (divertenti e non).

Originario di Siniscola, era partito così e si era creato in breve tempo un vasto pubblico che lo amava e seguiva specialmente su Twitter. Almeno 40mila persone hanno seguito giorno dopo giorno anche la sua battaglia contro quel tumore maligno, che oggi riempiono i social network ricordandolo con affetto. Ai followers che paragonavano la sua vicenda a quella di Nadia Toffa aveva risposto precisando:”Chiariamoci una volta per tutte: lei definì il tumore come un dono, perché le aveva fatto aprire gli occhi. Ma io gli occhi li avevo già aperti prima di questo intruso. Non è un dono, è una MALEDIZIONE. Nadia, resti comunque una guerriera”.  Davvero tantissimi i messaggi dei suoi fan sui social, tanto che l’hashtag #CiaoMax è primo trending topic su Twitter in Italia.