Il bonus asilo nido cambia dal punto di vista legislativo e anche da quello tecnologico. Non solo, dunque, l’aumento dell’assegno previsto dalla legge di Bilancio, ma anche la nuova app dell’Inps che permetterà ai genitori di inviare la documentazione dal proprio smartphone o tablet. Partiamo dall’aumento dell’importo che passa da 1.000 a 1.500 euro l’anno e varrà per l’iscrizione agli asili nido pubblici o privati. Si tratta di una misura introdotta con la legge di Bilancio 2017 e che è stata estesa fino al 2021, grazie a un emendamento approvato in commissione alla Camera.

L’incremento dell’assegno a 1.500 euro varrà quindi fino al 2021, con un importo annuale maggiore di 500 euro rispetto al passato. A partire dal 2022, invece, sarà un decreto del presidente del Consiglio a determinare l’importo che non potrà comunque essere inferiore a 1.000 euro annui.

L’app dell’Inps per il bonus nido

Il nuovo servizio dell’istituto di previdenza offre un aiuto ai genitori per permettere di trasmettere la ricevuta, necessaria per accedere al bonus, attraverso l’app dell’Inps. Che è stata integrata con questa nuova funzionalità. L’utente può allegare una foto dell’avvenuto pagamento tramite smartphone e tablet, semplificando così le procedure. La trasmissione mensile della ricevuta è obbligatoria per poter accedere alle agevolazioni per la frequenza degli asili nido, come ricorda l’istituto di previdenza sul suo sito. “Il nuovo servizio mobile semplifica notevolmente il processo, offrendo a mamme e papà la possibilità di allegare la documentazione in qualsiasi momento e in modo più semplice”, si legge.

Per accedere all’applicazione si può utilizzare il codice Pin o Spid e utilizzare l’apposito servizio ‘Bonus nido’. Con l’app è anche possibile inserire i dati del soggetto che emette l’attestazione di pagamento nel caso in cui sia diverso dalla struttura indicata nella domanda. E permette, infine, di modificare, per ogni allegato, i dati aziendali dell’asilo nido nel caso in cui si siano state variazioni.