William Wall, foto diffusa dalla polizia
in foto: William Wall, foto diffusa dalla polizia

A Melbourne è in corso la ricerca disperata di un ragazzino affetto da autismo, scomparso nel pomeriggio di martedì. William Wall ha 14 anni e l'ultima volta è stato visto dalla famiglia prima della sua passeggiata pomeridiana. Ai genitori aveva detto che sarebbe stato fuori per quindici minuti, ma non è più tornato a casa. Le forze dell'ordine sono attualmente impiegate nella ricerche a tappeto del minorenne, che in questo momento potrebbe essersi perso ed essere disorientato e affamato. Al momento della scomparsa, William indossava un maglione scuro con il cappuccio e i pantaloni della tuta. Il ragazzo ha i capelli castani e come segno particolare, l'occhio destro pigro.

Altri casi in Australia

Sono circa 1600 le persone che scompaiono nell'arco di sei mesi in tutta l'Australia, tra queste sono molti i minori affetti da autismo. Secondo la polizia federale, un bambino autistico che si allontana va cercato nei dintorni più prossimi dei luoghi che sono soliti frequentare. Si tratta però di una corsa contro il tempo, perché non riuscire a trovare la strada di casa disorienta un bambino autistico due volte di più di quanto possa disorientare altri minori. In Australia si tratta di casi all'ordine del giorno: la storia di William fa tornare alla mente il caso dell'11enne scomparso nello stato di Vittoria. Luke Shambrook era stato ritrovato a circa tre chilometri dal campeggio Candlebark dove la famiglia aveva deciso di soggiornare. Per individuare il minore, anche a causa delle condizioni atmosferiche che non avevano reso facile la ricerca, gli agenti avevano dovuto impiegare cinque giorni di ricerche a tappeto. A svoltare l'indagine, il ritrovamento della mantellina di Luke, nei pressi della zona dove poi è stato ritrovato. Il bimbo era stanco e disidratato ma con le cure ospedaliere si era ripreso in fretta ed era stato riconsegnato alla preoccupatissima famiglia-