6.456 CONDIVISIONI
Covid 19
1 Gennaio 2022
12:57

Usa laccio emostatico per impedire che il vaccino entri nel corpo: no vax operato d’urgenza

Il racconto via Twitter di un medico dell’Emilia Romagna: un no vax ha usato un laccio emostatico sopra e sotto sito inoculo per 24 ore per impedire che il vaccino Covid, che aveva appena ricevuto, cominciasse a circolare nel suo corpo. Per questo, è stato operato d’urgenza e ora rischia di rimanere invalido.
A cura di Ida Artiaco
6.456 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Ha usato un laccio emostatico sopra e sotto il sito d'inoculo per 24 ore per impedire che il vaccino Covid, che aveva appena ricevuto, cominciasse a circolare nel suo corpo. Per questo, è stato operato d'urgenza e ora rischia di rimanere invalido. È successo ad un no vax in Emilia Romagna. A raccontare l'episodio, verificatosi lo scorso 30 dicembre, via Twitter è stato il medico, Claudio Luca Biasi.

"Paziente che si presenta in pronto soccorso con braccio nero e occlusione omerale – si legge nel messaggio condiviso sulla piattaforma dei cinguettii -. Interrogato spiega che si è vaccinato due giorni fa per lavorare, ma intendeva evitare che il vaccino entrasse nel corpo e, seguendo consigli medico internet, ha tenuto laccio emostatico sopra e sotto sito inoculo". Il medico ha poi concluso raccontando che "ora ha sofferenza nervosa dell'ulnare, è stato operato per riaprire vaso e probabilmente residuerà parziale invalidità. Un genio!".

Fanpage.it ha provato a contattare il medico via Twitter, non ricevendo risposta, dopo che altre testate hanno sollevato sospetti sulla veridicità dell'episodio. Biasi non ha mai riportato pubblicamente il luogo dell’episodio al fine di tutelare la privacy e la serenità del paziente. Per questo motivo, desidera non fornire informazioni sensibili utili alla sua identificazione, come ha specificato lui stesso sul social network.

L'episodio assomiglia in qualche modo a quello del dentista piemontese, Guido Russo, sospeso dall'ordine dei medici in quanto no-vax convinto, che è diventato conosciuto nel mondo per essersi presentato alla vaccinazione con un "braccio in silicone". Il quale è però quasi subito tornato sui suoi passi. "La mia era solo una protesta. Non volevo vaccinarmi, ma non ho mai detto che il vaccino è veleno. Volevo si creasse un po’ di audience", ha detto in trasmissione da Giletti su La7. Intanto ieri in Toscana un medico ha dichiarato falsamente di aver somministrato vaccini a pazienti No vax. È accusato di falso, peculato e truffa al Servizio Sanitario Nazionale.

6.456 CONDIVISIONI
31006 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni