Abdesattar Hamdi e Jessica Cipolla
in foto: Abdesattar Hamdi e Jessica Cipolla

Catturato il compagno di Jessica Cipolla, la ragazza di 29 anni uccisa a coltellate la notte tra il 16 e il 17 febbraio 2019 in Belgio. Abdesattar Hamdi, 38 anni, si era dato alla fuga dopo il delitto ed era ricercato da 9 mesi. L'uomo è stato rintracciato in Belgio. A darne notizia la redazione di ‘Chi l'ha visto'.

I fatti risalgono a quasi un anno fa quando Hamdi scappò a bordo della Citroen di Jessica dopo aver accoltellato la ragazza nell'appartamento di Grace-Hollogne, a un'ora da Anversa, in Belgio. L'aggressione era avvenuta pochi istanti prima, mentre Jessica era al telefono con suo padre. "Papà vieni subito, è tornato a casa ubriaco", ha avuto il tempo di urlare la ragazza mentre Hamdi l'aggrediva con un coltello. "Ora vieni a salvare tua figlia, se ci riesci". L'ha sfidato Hamdi. Impotente, dall'altro capo del filo, il papà di Jessica, Vincent Cipolla, ha assistito al delitto. È stato lui. arrivato per primo nell'appartamento per salvare, a ritrovarne il corpo straziato.

Abdessattar Hamdi, 38 anni, tunisino già pregiudicato nel suo Paese, quella notte si è allontanato con suo figlio, per poi lasciare il 14enne con alcuni parenti e proseguire da solo. Come ipotizzato dalle forze dell'ordine, nonostante pendessero su di lui altri reati, è tornato in Tunisia. Dopo il delitto, Vincent Cipolla aveva stanziato una ricompensa per chiunque avesse aiutato a ritrovarlo.

Vincent Cipolla, papà di Jessica
in foto: Vincent Cipolla, papà di Jessica