2.146 CONDIVISIONI
12 Maggio 2021
19:54

Torino, grazie al robot asportato un tumore maligno a una bimba di 4 anni

L’operazione chirurgica, la prima del suo genere in Italia e con solo pochissimi precedenti al mondo, ha coinvolto varie equipe mediche del polo sanitario della Città della Salute di Torino. Grazie alla chirurgia robotica e alla tecnologia 3D, alla piccola asportato un tumore maligno al rene preservando tutti gli organi.
A cura di Antonio Palma
2.146 CONDIVISIONI

Una bambina di appena 4 anni salvata da un tumore maligno grazie alla chirurgia robotica e alla tecnologia 3D. È accaduto a Torino dove la piccola è stata sottoposta a uno speciale quanto delicato intervento chirurgico alla Città della Salute e della Scienza che è perfettamente riuscito. L'operazione, la prima del suo genere in Italia e con solo pochissimi precedenti al mondo, ha coinvolto varie equipe mediche del polo sanitario torinese ed è stato effettuato dal professor Gontero e dal suo team nelle sale robotiche dell'ospedale Molinette della Città della Salute di Torino, in collaborazione con gli anestesisti e rianimatori dell'ospedale Infantile Regina Margherita (Direttore dottor Giorgio Ivani) e con il personale infermieristico delle sale operatorie sia delle Molinette che dell'ospedale pediatrico.

La piccola, che pesa appena 14 kg, era arrivata poco prima di Pasqua al Pronto soccorso dell'ospedale Infantile Regina Margherita con febbre alta e dolori addominali. Un'ecografia ed una TAC avevano rivelano la presenza di una massa di circa 4 centimetri al polo superiore del rene destro. Le successivi analisi con Risonanza Magnetica Nucleare, svolte dopo il ricovero della bimba nel reparto di Oncoematologia, avevano confermato la posizione di difficile accesso della massa tumorale localizzata tra il fegato, i grossi vasi del corpo (vena cava inferiore) ed i vasi del rene. Così dopo un consulto multidisciplinare con oncologi, urologi e pediatri, si è deciso di tentare l'intervento sperimentale per via robotica con la disponibilità del professor Gontero, esperto di chirurgia laparoscopica e robotica del rene nell'adulto.

Prima si è proceduto alla ricostruzione in 3D dell'anatomia della bimba, infine alcuni giorni dopo si è proceduto all'operazione vera e propria con tecnica robotica durata oltre tre ore e conclusa con l'asportazione completa del tumore mentre il rene è stato accuratamente preservato. La bambina è stata tenuta in osservazione per 24 ore in Terapia Intensiva del Regina Margherita e poi è stata trasferita nel reparto di Chirurgia Alta Intensità ma dopo soli 4 giorni si è ristabilita ed è stata dimessa. Adesso la bambina sta bene, proseguirà i controlli medici e della brutta avventura le resteranno solo 4 piccole cicatrici sull'addome.

2.146 CONDIVISIONI
Il giallo di Cleo Smith, la bimba di 4 anni ritrovata dopo 18 giorni
Il giallo di Cleo Smith, la bimba di 4 anni ritrovata dopo 18 giorni
346 di Cose Vere
Agenti Usa sparano ma sbagliano e uccidono bimba di 8 anni, per i pm non hanno colpa
Agenti Usa sparano ma sbagliano e uccidono bimba di 8 anni, per i pm non hanno colpa
2 di Videonews
In piazza del Plebiscito c'è Alice, la ragazza che cammina grazie all'esoscheletro robot
In piazza del Plebiscito c'è Alice, la ragazza che cammina grazie all'esoscheletro robot
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni