291 CONDIVISIONI
Covid 19
7 Dicembre 2020
14:33

Sassari, centinaia di invitati a un matrimonio in un circolo privato: multa e attività chiusa

Un matrimonio con un centinaio di invitati è stato interrotto sabato a Sassari dalla Polizia che ha contestato ai presenti la violazione delle misure anti-Covid. Dagli accertamenti è emerso che quasi tutti gli invitati non indossavano neppure le mascherine. La festa è stata subito interrotta e i partecipanti, una volta identificati, hanno lasciato il locale.
A cura di Susanna Picone
291 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Una festa di matrimonio con un centinaio di invitati, nonostante le restrizioni necessarie per il contenimento della pandemia di Coronavirus. È quella scoperta dagli agenti della questura di Sassari nell’ambito delle attività che la Polizia di Stato ha predisposto per il contenimento della diffusione epidemiologica da Covid. Decine di persone stavano festeggiando in barba a qualsiasi prescrizione governativa, regionale e comunale, in un circolo di viale Porto Torres a Sassari. Il fatto risale alla giornata di sabato scorso, quando gli agenti della Polizia Amministrativa, della Sezione Volanti, della Squadra Mobile e della Polizia Scientifica sono intervenuti presso un circolo privato dove era in corso una festa di matrimonio di cittadini extracomunitari.

Sassari, festa interrotta e proprietario del circolo multato

Subito la festa è stata interrotta e i partecipanti, che in gran parte non indossavano neppure dispositivi di protezione individuale, una volta identificati sono stati invitati a lasciare il locale. In queste fasi non si sono registrate turbative di genere, in quanto gli astanti hanno provveduto a lasciare l’edificio senza creare problemi. Successivamente è stato identificato il proprietario del locale che è stato convocato presso gli uffici della Questura dove gli sono stati notificati alcune sanzioni amministrative nonché la chiusura dell’attività con richiesta alla locale Prefettura di eventuali ulteriori determinazioni in merito, per la gravità dei fatti riscontrati. Sono intanto in corso ulteriori approfondimenti per l’emissione di altri provvedimenti per la violazione della normativa relativa all’emergenza epidemiologica.

291 CONDIVISIONI
31016 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni